BRASILE: NUOVA TRIBU’ DI INDIGENI CON ARCHI E FRECCE.

Indigenous tribe in Brazil

     La Fondazione Nazionale dell’Indio, ha diffuso poche immagini relative ad alcuni componenti di una tribù di indigeni che vivono al confine tra il Perù ed il Brasile che, per la prima volta, sono entrati in contatto con la civiltà occidentale ma che utilizzano ancora archi e frecce per cacciare e per difendersi.

Pubblicato in unica categoria | Lascia un commento

GAZA: VIOLATA LA TREGUA DA ISRAELE!

Funeral outside Rafah

     A Gaza la tregua è finita dopo poche ore violata da Israele che non ha mai rispettato nel corso della sua esistenza gli impegni assunti nelle sedi internazionali cercando sempre di addossare ad altri le proprie responsabilità.

     Nel caso specifico, il sito di Hamas, ripreso da Haaretz, riferisce che quattro Palestinesi sono stati uccisi e 20 feriti da colpi di artiglieria israeliana nei pressdi di Rafah, nel sud della Striscia quasi subito dopo l’inizio della tregua.

     L’accordo tra Hamas ed Israele era stato raggiunto ieri sera per un cessate il fuoco a Gaza di almeno 72 ore. Stati Uniti e ONU, in un comunicato congiunto,  del tutto particolare, avevano affermato di avere ricevuto assicurazioni da tutte le parti in causa per un cessate il fuoco incondizionato durante il quale avrebbero potuto  esserci trattative per una tregua più duratura.

     Con i nuovi , invece, è salito a 1440 il numero dei morti  ed a 8.200 i feriti a Gaza, un bilancio che è molto più pesante della già pesantissima l’operazione “Piombo Fuso” del 2008-2009 nella quale Israele, violando tutti i trattati internazionali, aveva lanciato le proibite bombe al fosforo contro inermi cittadini. Non potrò mai dimenticare le immagini dei corpi del bambini morti anneriti a causa di quelle bombe per l’uso delle quali solo generiche parole di condanna dal veto imposto dagli USA, complici dei neo nazisti che governano in Israele,contro una più pesante condanna anche se meritata.  

    E’ penoso il pianto in diretta del portavoce dell’ONU durante l’intervista ad Al Jazira in cui annuncia l’ennesimo  fallimento della tregua:

                                                                                                         

Pubblicato in unica categoria | Lascia un commento

VISITE AL BLOG PER PAESE NEL MESE DI LUGLIO 2014.

ITALIA                1.179

USA                        133

PERU’                      73

BRASILE                52

REPUB.CECA        41

GERMANIA             9

FRANCIA                 7

CANADA                 7

SVIZZERA             6

POLONIA              5

UKRAINA             4

GIAPPONE          3

REGNO UN.        3

BELGIO               3

GRECIA              3

ARGENTINA     3

RUSSIA             2

FINLANDIA     2

ISRAELE          2

OLANDA          2

COREA             2

SPAGNA          2

AUSTRIA         1

ALBANIA        1

TUNISIA         1

DANIMARCA 1

URUGUAY      1

ROMANIA      1

BULGARIA    1                                                                                     

                                                                                            

Pubblicato in unica categoria | Lascia un commento

SENATO: IERI VOTO SEGRETO E GOVERNO KO!

++ Riforme: bagarre in Aula, fischietti e cartelli ++

     I DUE PRINCIPALI SCONFITTI:

++ Renzi, riforme ad ogni costo, no futuro a rassegnati ++

Governo battuto a voto segreto su competenze Senato

    Dopo il KO del governo con voto segreto su un emendamento sulla riforma del Senato che ha prodottopersino la contrazione dei caratteri somaticidei due principali responsabili dello stupro della Costituzione repubblicana, nata dalla Resistenza, fischi e fischietti, al grido ritmato di “LIBERTA’-LIBERTA'” delle opposizioni, hanno impedito il proseguimento dei lavori del Senato sulle riforme che il duo Renzi-Boschi vogliono a tappe forzate.

     Alla fine i lavori sono stati sospesi dal presidente Grasso perchè la senatrice Laura Bianconi, rimasta contusa durante i tumulti, si era prodotta presumibilmente una lussazione alla spalla.

     I tumulti al Senato hanno fatto il paio, comunque, con la metodologia del “cazzaro parolaio” e del capogruppo Pd Zanda che, a testa bassa come bisonti, continuano a voler dettare la loro legge del più forte, quando il voto è palese, mentre dovrebbero ricordare che questo governo non ha ricevuto alcun mandato popolare nè per governare l’Italia e tanto meno per violentare la Costituzione della Repubblica italiana in combutta con un pregiudicato espulso dal Parlamento dopo una condanna in via definitiva.

     Renzi, con i suoi soci in affari di Stato, tenta di farci dimenticare la sua incapacità nel risolvere i veri problemi del Paese attraverso le sue fumose affermazioni che ormai lo stanno già caratterizzando in Europa per la loro pochezza. Ignora che nessuna attinenza esiste con la sua fregola di controriformare la Costituzione su dettatura ed i bisogni veri ed urgenti di cui si dovrebbero occupare sia il Governo che il Parlamento, di fatto, paralizzato sulle sua “cazzate”.

     Altri sono i problemi da risolvere: la disoccupazione generale, la cassa integrazione ordinaria ed in deroga alle stelle, la disoccupazione giovanile che ha raggiunto il record degli ultimi 37 anni raggiungendo il tetto mai sfiorato prima del 43,7%, la crescita inesistente, la miseria che coinvolge altre fasce ed altri milioni di cittadini, i dati economici che preoccupano sia i sindacati che la Confindustria e la Confcommercio oltre al mondo dell’agroalimentare, IL DEBITO PUBBLICO che, invece di diminuire, nonostante le acrobazie del ministro dell’economia, con questo governo, galoppa raggiungendo livelli che preoccupano non soltanto i cittadini ma anche i nostri partner europei, pronti a commissariarci.

     Infelice ed irrispettosa, come tutto il suo linguaggio di sfida a chi cerca di fargli comprendere quanto sia sballata la sua politica, l’insulto del “cazzaro” a Cottarelli che ha tentato di ricordargli i numeri della “spending review.

     Egregio “cazzaro”, ricorda che l’Argentina è vicina e tu sarai l’artefice, l’architetto ed il vero resposabile del “DEFAULT” dell’Italia!!!                                                                                

                         

Pubblicato in unica categoria | Lascia un commento

ALLE ORE 18 DI OGGI AVEVAMO FIRMATO IN 204.112 LA PETIZIONE E LE PROPOSTE DEL “FATTO QUOTIDIANO!

     CONTRO I LADRI DI DEMOCRAZIA, LIBERTA’ E VERITA’

Ladri di democrazia, libertà e libertà

    NON ESSERE COMPLICE DEI “NAPORENZUSCONI”- UNA FIRMA PER LA DEMOCRAZIA, LA VERITA’ E LA GIUSTIZIA!

Pubblicato in unica categoria | Lascia un commento

I METODI CRIMINALI DI ISRAELE NEI CONFRONTI DEI CITTADINI PALESTINESI.

    I giornali italiani non hanno mai dato questa notizia. L’ha pubblicata solamente Le Monde del 29 luglio 2014 con il titolo “””L’ “ACQUA SPORCA” PISTOLA RIVOLTA A PUNIZIONI COLLETTIVE A GERUSALEMME”””.

Il testo dell’articolo afferma: 

“””Da tre settimane, i palestinesi di Gerusalemme est soffrono una punizione collettiva: l’ “acqua sporca, come viene chiamata qui. Ogni volta che si svolge una manifestazione – cosa che capita quasi ogni sera nella parte orientale della città santa dagli avvenimenti a Gaza – un camion bianco passa per sparge un liquido misterioso pestilenziale. Tutto viene impregnato: le facciate di case e palazzi, finestre, marciapiedi, pavimentazioni, alberi, fiori ecc. Cosa contiene, cosa è questo liquido? Nessuno lo sa ed Israele sull’argomento non fornisce risposte anche la BBC dice che lo usa sin dal 2008. L’odore che si diffonde dall’ “acqua sporca” assale le narici, si attacca ai vestiti ed alla pelle ed è impossibile liberarsene per almeno due o tre giorni. Lo scopo di questa punizione collettiva è senza dubbio quello di costringere le persone a starsene a casa con la speranza di impedire nuove manifestazioni. Il guaio, però, è che quell’odore pestilenziale entra nelle case, impregna tende,  tappeti e cuscini e rende la vita dei Palestinesi ancora più insopportabile. “Chi siamo noi per essere trattati come insetti, come topi, come zanzare?” chiede Mounir con rabbia preoccupato per i suoi figli.”””

                                               §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

     Quel che è certo è che il sottile sadismo dei neonazisti che governano Israele assomiglia molto a quello che i nazisti di Hitler esercitavano nei confronti degli ebrei e degli altri internati nei loro campi di concentramento.

     I neonazisti che governano Israele hanno raffinato le tecniche rozze delle storiche SS hitleriane e perfezionato le loro teniche per renderle più convincenti mentre la stampa italiana ignora e gli USA piangono lacrime di coccodrillo mentre forniscono altre armi ancora più sofisticate come ha rimproverato ancora l’ONU oggi.

Pubblicato in unica categoria | Lascia un commento

IL “CAZZARO PAROLAIO” AL PRIMO VOTO SEGRETO IN AULA SBATTE IL NASO!

 

il-senato-al-tempo-del-cazzaro-clandestino

    Il governo del “cazzaro paolaio” è stato battuto con 154 voti contro 147 al Senato su un emendamento dell’opposizione nel corso della discussione del ddl riforme sulle competenze del Senato “su materie eticamente sensibili” sul quale il governo e la maggioranza avevano espresso parere contrario.

    Il governo che se la faceva sotto sul voto segreto perchè è cosciente della sua fragilità, per bocca del capogruppo del Pd Zanda, ha attaccato pesantemente il presidente del Senato Grasso che ha difeso la sua scelta ed il rispetto del regolamento sul voto segreto richiesto da ben 89 senatori quando ne sarebbero bastati 10.

     Al Pd di Renzi e del suo tirapiedi Zanda il rispetto delle regole sta molto stretto e cercavano  di evitare il voto segreto sull’emendamento per il quale avevano espresso sia la correlatrice Finocchiaro che la ministra delle riforme Maria Elena Boschi. Ma gli è andata male ed ha sbattuto il naso!

Pubblicato in unica categoria | Lascia un commento

GAZA: FUOCO SU UN’ALTRA SCUOLA DELL’ONU E SUL MERCATO – ALMENO 23 MORTI.

Palestinians take refuge at a UN school from Israeli airstrikes in Gaza Strip

“””NULLA E’ PIU’ VERGOGNOSO CHE ATTACCARE DEI BAMBINI MENTRE DORMONO!”””. Così si è espresso il segretario ONU Ban Ki-moon commentando il nuovo bombardamento alla scuola di Gaza Ban ed ha “condannato l’attacco nei termini più forti possibili” ribadendo che “TUTTE LE PROVE A DISPOSIZIONE INDICANO CHE AD ATTACCARE E’ STATA L’ARTIGLIERIA ISRAELIANA”.

     Gli Stati Uniti, invece, continuano a fare i pesci in barile dichiarandosi “preoccupati per l’uccisione di civili a Gaza” come se non fosse la loro protezione di Israele a prescindere da ogni infamia commessa dai neonazisti che la governano all’origine delle periodiche MATTANZE israeliane nei confronti dei cittadini palestinesi!

     Intanto le vittime del fuoco israliano hanno raggiunto il numero di oltre 1.400 e quello dei feriti circa 7.500!                                                                 

Pubblicato in unica categoria | Lascia un commento