NASA TV IN DIRETTA PUBLIC – EDUCATION


 

Pubblicato in TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA E DELL'AMBIENTE | Lascia un commento

SE NE E’ ANDATO STEFANO RODOTA’ – INSIEME A YOU TUBE VOGLIAMO RICORDARLO COSI’


 

 

Pubblicato in TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA E DELL'AMBIENTE | Lascia un commento

IL CERVELLO E’ FATTO PER DIMENTICARE-CANCELLA LE INFORMAZIONI IRRILEVANTI PER FARE SCELTE INTELLIGENTI!


     Il nostro cervello è fatto per dimenticare: lo fa costantemente per cancellare i ricordi inutili e dare maggiore spaio a quelli più rilevanti che vengono utilizzate per prendere decisioni sagge ed intelligenti, in modo da adattarsi meglio alla realtà che cambia.

    Ciò è stato dimostrato da uno studio pubblicato su NEURON  dai neuroscienziati dell’Università di Toronto, in Canada, i cui risultati trasformano radicalmente il concetto di memoria NON PIU’ DEFINITA LA CAPACITA’ DI CONSERVARE IL MAGGIOR NUMERO DI INFORMAZIONI NEL TEMPO MA COME ABILITA’ DI SAPERE DIMENTICARE LE COSE SUPERFLUE.

     Si tratta di una vera e propria rivoluzione copernicana che già da qualche anno ha cominciato a farsi strada  nel campo delle neuroscienze con un numero crescente di studi che hanno acceso i riflettori SULL’IMPORTANZA DEL DIMENTICARE e NON SOLO DEL RICORDARE.

Ciò spiegherebbe perchè i bambini, che continuano a produrre nuovi neuroni nell’ippocampo, finiscano per dimenticare tante cose.

     Sebbene possa sembrare un controsenso che il cervello spenda tante energie per dimenticare,  IN REALTA’ LO FA SOLO PER ELIMINARE VECCHIE INFORMAZIONI FUORVIANTI E PER NON PERDERSI IN DETTAGLI INUTILI, SECONDO GLI STESSI PRINCIPI CHE REGOLANO L’APPRENDIMENTO ANCHE NEL CAMPO DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE.

    Ciò sostiene uno degli autori dello studio citato, il neuroscienziato Paul Frankland. 

Pubblicato in Dimenticare per fare spazio nel nostro cervello | 3 commenti

METEO DEL WEEKEN DELLE CITTA’ COL BOLLINO ROSSO E CON MASSIMO RISCHIO PER LA POPOLAZIONE.


      

 

 

     Per il We in atto è Bolzano la città più esposta alle ondate di calore in tutta la Penisola, contrassegnata oggi anche con il bollino rosso del ministero della salute che indica un’emergenza caldo con il massimo livello di rischio per tutta la popolazione, specie quella anziana.

         Secondo le previsioni, il capoluogo altoatesino conserverà anche domani il primato spiacevole ma l’allarme vale anche per Bologna, Brescia, Perugia e Torino,  Ancona, Campobasso, Firenze, Pescara.

     Per quanto attiene le elevate temperature di Bolzano, è subito diventato operativo il piano “UN’ESTATE DA BRIVIDO” promossa dall’amministrazione comunale attraverso l’Azienda servizi sociali ed una rete di associazioni collegate.

     L’iniziativa prevede l’attivazione del numero “EMERGENZA ANZIANI”, tel. 366.588.90.66, al quale ci si può rivolgere per un orientamento nel caso la persona anziana sia alla ricerca di un po’ di refrigerio.

     Nell’ambito del piano, il centro di degenza Villa Europa, in via Milano 147, mette a disposizione spazi climatizzati per gli ospiti esterni. 

   Questa iniziativa del Comune di Bolzano potrebbe essere imitata a costo modestissimo anche da molti altri comuni tra quelli con temperature da “bollino rosso” come quelle citate.

   Chiedetelo ai vostri Sindaci che nei loro uffici hanno l’aria condizionata!!!                                                                               

 

Pubblicato in WEEKEND DI FUOCO PER MOLTE CITTA' | 1 commento

DACIA CAGNOLINA CHE SALVA I LUPI DAI BOCCONI AVVELENATI!


                                                               (D a c i a)

 

      Nelle zone rurali, specie in quelle di montagna, è facile verificare quanto sia grande la crudeltà umana verso gli animali e quanto sia facile accanirsi con bocconi avvelenati per uccidere, lupi, volpi o anche cani dei rivali.

     Mettendo insieme tutte le tecniche usate e tutti gli animali uccisi in tal modo nelle campagne si potrebbe fare un bel documentario sugli orrori: strisce di lardo arrotolate o pezzi di wurstel imbottiti di stricnina, insetticidi, ratticidi, antilumaca per avere morte sicura tra atroci dolori!

     Per fortuna contro questo orrore c’è una piccola guerriera, Dacia (speriamo imitata presto da altre) , una dolcissima cagnolina border collie che giornalmente svolge il lavoro di dare la caccia ai bocconi avvelenati, sparsi dagli allevatori per uccidere i predatori naturali o dai cercatori di tartufi per eliminare i cani dei rivali ma che spesso uccidono gli animali di ignari cittadini che portano i loro pet a fare una passeggiata nei boschi.

     Dacia lavora in Abruzzo, per la precisione nel Parco del Gran Sasso e sui Monti della Laga insieme ai “colleghi” Karma e Naja, due pastori belgi marinois e quando si trova nella loro zona qualche boccone avvelenato, a turni di un’ora, bonificano tutta la zona circostante insieme ai loro addestratori, quello di Dacia Alberto Angelini, ed i nuclei dei cosiddetti Carabinieri Forestali (una delle cose più cretine del governo Renzi (già fatta da Mussolini durante il fascismo)  l’abolizione del Corpo Forestale dello Stato e la sua militarizzazione!!!) che con i fondi europei hanno formato dei piccoli nuclei nelle zone di montagna dove il fenomeno è  più facile che si verifichi.                                                                                                      

 

Pubblicato in convivere con i lupi senza doppiette e veleno!, Rispetto degli animali | Lascia un commento

G8 GENOVA DIAZ – ITALIA NUOVAMENTE CONDANNATA!


PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

    

  La Corte Europea dei diritti umani HA CONDANNATO ANCORA UNA VOLTA L’ITALIA PER GLI ATTI DI TORTURA PERPETRATI DALLE FORZE DELL’ORDINE TRA IL 20 ED IL 21 LUGLIO 2001 E PER NON AVERE PUNITO IN MODO ADEGUATO I RESPONSABILI DI QUANTO ACCADUTO A GENOVA.

     Secondo la Corte europea dei Diritti umani, LE LEGGI ITLIANE SONO INADEGUATE A PUNIRE E QUINDI PREVENIRE GLI ATTI DI TORTURA COMMESSE DALLE FORZE DELL’ORDINE.

     Negli ultimi 16 anni quanti governi SENZA VERGOGNA ha avuto l’Italia?

     Quante volte il Consiglio d’Europa ha già invitato la Camera dei Deputati a modificare IL TESTO DELLA LEGGE CONTRO LA TORTURA CHE STA DISCUTENDO E CHE DOVREBBE ANDARE IN AULA IL 29 PERCHE’ NELLA SUA FORMA ATTUALE CONTIENE UNA DEFINIZIONE DEL REATO E DIVERSI ELEMENTI DI DISACCORDO CON QUANTO PRESCRITTO DAGLI STANDARD INTERNAZIONALI?

     VERGOGNATI ITALIA!!! …

View original post 11 altre parole

Pubblicato in TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA E DELL'AMBIENTE | Lascia un commento

METEO ULTIMO WE DI GIUGNO ROVENTE CON CARONTE!


L’anticiclone “CARONTE” ha già preso il posto di Giuda e trasporta  masse d’aria dal deserto libico-algerino vero l’Italia, facendo schizzare in alto la colonnina di mercurio.

    LE PREVISIONI PER IL WE:

– SABATO 24: super caldo e TUTTO SOLE con l’anticiclone africano Caronte- 36-40° diffusi sulla Pianura Padana. Probabile qualche acquazzone pomeridiano sui rilievi dell’Alto Adige e sul Bellunese.

– DOMENICA 25: ancora super-caldo e tanto sole con Caronte e 36-39° diffusi sulla Pianura Padana, sul medio Tirreno, Sardegna, Puglia. Temporali sparsi sull’arco alpino.

Chi ha in casa il condizionatore, lo usi con giudizio: non troppi gradi di differenza tra l’esterno e l’interno della casa!                                                                   

Pubblicato in We rovente con Caronte | 4 commenti

STRAGE DI PIAZZA DELLA LOGGIA A BRESCIA: ARRESTATO A FATIMA MAURIZIO TREMONTI.


             (Immagine della strage di piazza della Loggia a Brescia)

    

(Carlo Maria Maggi)

(Maurizio Tramonte)

     Dopo la conferma in Cassazione della condanna all’ergastolo, ieri la polizia portoghese, su segnalazione dei nostri Ros, ha arrestato a Fatima dove si trovava Maurizio Tramonte.

     All’altro condannato, Carlo Maria Maggi, gravemente malato, il provvedimento è stato notificato dai carabinieri del Ros nella sua abitazione a Venezia.

     Secondo fonti di stampa, il provvedimento per Maggi è stato sospeso e commutato negli arresti domiciliari.

   

 

Pubblicato in Strage di Piazza della Loggia: notificata la condanna ed arrestato Tremonte a Fatima | 2 commenti

GLI YAKS DI MESSNER DAL TIBET IN ALTA VAL VENOSTA.


Pubblicato in Gli Yaks con Messner dal Tibet in Alta Venosta | Lascia un commento

28 MAGGIO 1974 STRAGE DI BRESCIA DOPO 43 ANNI LA CASSAZIONE HA CONFERMATO L’ERGASTOLO PER I NEOFASCISTI AUTORI DELL’ECCIDIO.


    

La notte scorsa, la Corte di Cassazione ha emesso la sentenza con la quale ha confermato l’ergastolo per i neofascisti autori dell’eccidio con 8 morti e 102 feriti in Piazza della Loggia a Brescia il 28 maggio 1974.

          Era ciò che aveva chiesto alla fine della sua requisitoria il sostituto procuratore generale della Cassazione Alfredo Viola: “””E’ ARRIVATO IL MOMENTO NEL QUALE IL POPOLO ITALIANO PUO’ FINALMENTE FARE I CONTI CON LA STORIA DEL PROPRIO PAESE, DAVANTI ALLE RESPONSABILITA’ ACCERTATE DALLA SENTENZA DEI GIUDICI DI MILANO [22 LUGLIO 2014] CHE HANNO FATTO LUCE SUGLI ANFRATTI PIU’ BUI DEGLI ANNI DELLA STRATEGIA DELLA TENSIONE, COMPRESI GLI INFRATTI ISTITUZIONALI”””.

     In appello a Milano, dove erano emersi i depistaggi delle indagini, erano stati condannati Carlo Maria Maggi (capo di Ordine nuovo del Triveneto) e Maurizio Tramonte, informatore dei servizi segreti che lo indicavano come “fonte Tritone”.

      Quando scoppiò la bomba omicida in P:zza della Loggia a Brescia, il 28 maggio 1974, era in corso il comizio finale di una manifestazione sindacale unitaria antifascista.

       Seguì una strana storia di indagini e processi, condanne ed assoluzioni che subito fecero intuire quanto sarebbe stato difficile dipanare la matassa che ha portato alla condanna di ieri nonostante gli apparati dello Stato abbiano depistato le indagini e sottratto prove e testimoni in una “guerra” che ha avuto come protagonisti eserciti segreti ed accordi segretissimi internazionali in nome di un anticomunismo di maniera “che ha inciso sul tessuto democratico” del Paese deteriorandolo e tale mantenendolo.

     Quel sistema che, rimasto profondamente antidemocratico, HA IMPEDITO  CHE GLI ITALIANI, come qualche storico ha già scritto, FACESSERO VERAMENTE I CONTI COL FASCISMO E CON I FASCISTI DI IERI E DI OGGI CHE GOVERNANO INDISTURBATI FACENDO I MESTATORI NEL PARLAMENTO, NEI GOVERNI E NEL PAESE E CON QUELLA CHE, POMPOSAMENTE, CONTINUA A CHIAMARSI “LIBERA STAMPA” MA E’ INVECE QUASI TUTTA ASSERVITA AL POTENTE DI TURNO ED ALLE PORCHERIE DEL MOMENTO DELLE QUALI NON SI PARLA ED INVECE DI PROCESSARE I DELINQUENTI IL CSM TENTEREBBE DI FAR PROCESSARE I MAGISTRATI, QUELLI TROPPO CURIOSI CHE FANNO LE INCHIESTE!!!                                                                                         

Pubblicato in processo ai delinquenti o ai magistrati? | 5 commenti