FINALMENTE BERSANI E LA MINORANZA PD SEMBRA SI SIANO SVEGLIATI DAL LETARGO!!!


                Quirinale: terminato dopo mezz'ora incontro Renzi-Bersani     

     Finalmente, Bersani e la minoranza del Pd si sono svegliati dal loro letargo, dal loro torpore politico e forse, con onestà intellettuale, riconosceranno la loro corresponsabilità primaria, insieme a quella di Occhetto, che con la sua iniziagiva solitaria aveva dato la prima picconata al PCI, nella liquidazione della sinistra italiana, quella vera, erede, razionale e storica, di Enrico Berlinguer, consegnato prima ai “miglioristi” di Giorgio Napolitano che hanno fatto tutti carriera con la prima edizione del Pds nato da un Congresso che non sapeva più distinguere la politica della “questione morale! e delle lotte al fianco dei lavoratori da quella degli avventurieri che già avevano tentato e sostenuto il tentativo di inciuciare con il PSI di Bettino Craxi.

     Gli uni e gli altri avevano confuso l’onestà del nobile rapporto e dell’obiettivo politico di Berlinguer e di Moro, il cosiddetto “compromesso storico”, che era ben lungi da un pastrocchio di un’unione innaturale in un unico partito dei comunisti con i democristiani.

      Non era questo, infatti, che volevano perseguire Berlinguer e Moro il quale fu ucciso, per impedire che si realizzasse, nell’interesse del Paese, quel Programma comune di pochi fondamentali obiettivi e maggiore consapevolezza, che rinsaldasse il concetto di democrazia, di libertà e di popolo sovrano che esistevano ed esistono nella Costituzione vigente e che un abile ed irresponsabile parolaio, aiutato e spinto da altri corresponsabili che con molta facilità  e senza vergogna avevano cambiato casacca saltando sul carro vittorioso della democrazia sulla dittatura, sono riusciti a vanificare.

     Bersani non può aver dimenticato le migliaia di pagine che, iscritti e non più iscritti, dopo la nascita di un esangue Pds gli abbiamo scritto al suo indirizzo email di “responsabile dell’organizzazione”. Personalmente, non solo gli scrissi, ma ebbi occasione di ribadirgli anche a voce, alla vigilia delle elezioni regionali in Lombardia, con poche parole – lui arrivò con molto ritardo  in provincia di Bergamo – ciò che mi sembrava facile far comprendere esemplificando: “Caro Pier Luigi, sia mescolando due ottimi vini che due pessimi LA MISTURA, LA BEVANDA CHE SI OTTIENE E’ COMUNQUE IMBEVIBILE. LA STESSA COSA SUCCEDERA’ UNENDO EX PCI ED EX DC, CON O SENZA CILICIO, NELLO STESSO PARTITO”.

     Fummo facili profeti, anche se, personalmente, sarei stato felice di essermi sbagliato, cosa difficile, purtroppo, perchè alcuni amici toscani, soprattutto alcuni compagni fiorentini, che conoscevano bene il soggetto, ancora non molto noto fuori dalla provincia di Firenze, avevano previsto e detto ciò che sarebbe successo. Oggi siamo ormai all’ultimo capitolo!

     Il “cazzaro parolaio presuntuoso” usando gli stessi sistemi che si praticavano nella DC da parte  di coloro che erano stati i suoi modelli:

Renzi-Non servono parole

prima col giochino delle primarie al quale far partecipare “oves et boves”, di ogni lingua, razza e religione    si è impossessato del Pd e, subito dopo, con la complicità di chi aveva fatto lo sgambetto allo stesso Bersani con un incarico di formare il governo rigidamente ingessato ma non previsto dalla Costituzione, con un colpo di mano, pugnalando alle spalle col suo “stai sereno Enrico il giorno prima”, si è impossessato del Governo in modo costituzionalmente discutibile ottenendo la fiducia da un Parlamento incostituzionale di nominati per effetto di una legge anch’essa dichiarata incostituzionale, la porcata del “porcellum” voluta ed approvata ai tempi del governo presieduto all’epoca dallo stesso soggetto, già condannato in via definitiva per frode fiscale ed espulso dal Parlamento e che diventerà il suo alleato prediletto e naturale con il quale stringere il patto segreto detto del Nazareno i cui contenuti nessuno conosce al di fuori dei mestatori che lo hanno contratto e del quale, a pezzi e bocconi, riusciamo ad intuire man mano i contenuti l’ultimo dei quali, quello dell’Opa di Mediaset sui ripetitori RAI!

     Troppo tardi, caro Pier Luigi Bersani, il tuo ed il risveglio dei vari Civati, Fassina e Cuperlo, per citare i più noti.

     Bisognava  pensarci bene prima di imbarcarlo nel vostro partito facendo finta di non sapere che la sua funzione,sin dall’inizio, era solo quella di svuotarlo dei suoi contenuti politici tradizionali, storici, per poi distruggerlo completamente dopo averlo reso ridicolo.

     Non serve essersi stancati, come dici tu, Bersani, di fare i “figuranti”. Lo siete stati per troppo tempo; figuranti silenziosi, incapaci di reagire in 15 mesi di strapotere dell’uomo solo al comando del Suo Partito Nazionale al quale manca solo da aggiungere la F finale per far rinascere quello storico che abbiamo già avuto seduto al banco del Governo nell’Aula sorda, grigia e inutile del Parlamento, la stessa nella quale siedeva, finchè non lo hanno rapito ed ucciso barbaramente, Giacomo Matteotti e Sandro Pertini che la presiedette e che non ebbe paura o vergogna di di dire di avere amato, come molti tra noi, Enrico Berlinguer “Come un Figlio” , rendendoci orgogliosi!!! 

Pubblicato in Art. 1 della Costituzione, art.138 della Costituzione, Attualità, Cazzarus impatiens, COMPARAGGiO, Corte Costituzionale, Cronaca, DEMOCRAZIA, EVERSIONE ED EVERSORI, GRANDI UOMINI, LA MENZOGNA COME SISTEMA, lealtà, Legalità, LIBERTA', Notizie e politica, Parlamento, POLITICA E SOCIETA', Porcellum, Povera Italia!, Rispetto dei cittadini, RISPETTO E TUTELA DELLA COSTITUZIONE, SERIETA', SOCIETA', unica categoria, VERGOGNOSA DECADENZA | Contrassegnato | Lascia un commento

LA NOTIZIA E LA FOTO DEL GIORNO – ( Fonte ANSA.it)


  TORINO: ECCEZIONALE TRAPIANTO DI BACINO  AL CTO – IL PRIMO AL MONDO!

Trapianto bacino per malato oncologico,è 1/o a mondo

      Per la prima volta al mondo un essere umano, nella fattispecie un ragazzo di 18 anni, affetto da osteosarcoma del bacino inoperabile, è stata sottoposto al trapianto dell’emibacino in titanio costruito in America con rivestimento in tantalio, materiale che si integra con le ossa umane, con misure perfette prese da un calco ricavato dalla Tac del paziente. L’intervento è durato 12 ore ed è tecnicamente riuscito.                                          

     L’operazione era stato preceduto da ben 16 cicli di chemioterapia nel reparto di oncologia diretto dalla dottoressa Franca Fagioli, dell’Ospedale Regina Margherita. Nel frattempo i chirurghi ortopedici dell’Ospedale Cto hanno fatto costruire negli USA un emibacino in titanio con rivestimento in tantalio, materiale che si integra con le ossa umane, con misure eccezionalmente perfette prese attraverso un calco ricavato dalla Tac del ragazzo.

     Nel corso dell’intervento, il dott. Raimondo Piano, responsabile di Chirurgia oncologica ortopedica del CTO, ha rimosso l’emibacino destro e l’anca colpiti dallosteosarcoma e successivamente sostituiti e ricostruiti con la protesi in titanio e tantalio dal Prof. Alessandro Massè, direttore della Clinica universitaria ortopedica (CTO). La parte anestiologica è stata eseguita dal dott. Maurizio Berardino, Direttore di anestesia e rianimazione del CTO.

     Ora il paziente è ricoverato in terapia intensiva ed è già stato estubato e svegliato dalla mattinata di oggi e nel pomeriggio trasferito nel reparto di Cgirurgia oncologica.

     Contrariamente alle notizie che arrivano da parte di certi omuncoli della politica, questa è una notizia che mi fa dire di essere orgoglioso di essere italiano, di appartenere allo stesso Paese di questi luminari della chirurgia e della medicina che mettono a disposizione della vita altrui la loro scienza ed il loro sapere. Felice di potere augurare, a nome mio e di tutti gli amici di questo blog, ogni bene a questo ragazzo con la speranza e la certezza che è stato fatto, per la prima volta al mondo, tutto quanto è stato possibile per salvargli la vita.                                                                                                                                          

                           

Pubblicato in unica categoria | Contrassegnato | 2 commenti

IL VIDEO DEL GIORNO


     QUANDO UN GATTO DIVENTA DEEJAY

Pubblicato in unica categoria | 3 commenti

ANCHE IN VAL DI NON (TN) COSTITUITO COMITATO A TUTELA DELLA SALUTE E CONTRO L’USO INDISCRIMINATO DEI PESTICIDI IN AGRICOLTURA.


 Meleti in val di Non

     Come a Malles, in Val Venosta (BZ), anche in Val di Non (TN) si è costituito un Comitato per la salute e contro l’uso indiscriminato dei pesticidi in agricoltura intensiva.

     Come in Val Venosta (BZ), anche i Val di Non (TN) i cittadini che hanno costituito il Comitato LAMENTA L’ASSENZA E LA MANCANZA DI RISPOSTA DA PARTE DELLE ISTITUZIONI PROVINCIALI.

    Non, quindi, una sola provincia è latitante di fronte alla tutela della salute dei propri cittadini MA L’INTERA REGIONE AMMINISTRATA IN ENTRAMBE LE  PROVINCE DA POLITICHE OMOGENEE ASSERVITE AL GOVERNO NAZIONALE DI TURNO pur di essere libere di fare ciò che piace loro.

     MA I CITTADINI NON SONO PIU’ DISPOSTI A TOLLERARE CHE LE ISTITUZIONI LOCALI FACCIANO PREVALERE L’INTERESSE ECONOMICO DEI PRODUTTORI A DANNO DELLA SALUTE DI TUTTI!!!                                                                                                              

Pubblicato in TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA E DELL'AMBIENTE, unica categoria | 1 commento

LO SCANDALO ITALIANO DELLA PRESCRIZIONE DEI REATI!


   Eternit: familiari vittime, 'vergogna, vergogna'

     Ancora una volta, la prescrizione dei reati favorisce i delinquenti in giacca e cravatta!!!

        Così ha deciso la Cassazione pronunciando la sentenza con la quale ha stabilito che il processo torinese per i morti da amianto dell’Eternit “Prima ancora di cominciare era già prescritto.” Sentenza in virtù della quale il magnate svizzero Schmideiny se l’è cavata senza danno perchè la prescrizione cancella anche i risarcimenti alle vittime ed alle alle loro famiglie.

     La cosa che brucia di più è che i giudici pronunciano tali sentenze “IN NOME DEL POPOLO ITALIANO” quando quelle leggi sulle prescrizioni sono state decise ed approvate dal altri delinquenti che siedevano e continuano a sedere in Parlamento pronti a fare quadrato per proteggere altri delinquenti che, volta in volta, usufruiscono di una figura giuridica che non esiste, che io sappia, tanto elastica (ricordate c’era un delinquente -ora possiamo definirlo così perchè condannato in via definitiva- ) i cui termini, ad libitum, si allungano e si accorciano e tale vergogna è diventata legge con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dopo che qualcuno un po’ distratto vi ha apposto la propria firma a margine.

     Il popolo italiano non ha alcuna responsabilità in merito nemmeno quella di averli eletti PERCHE’ SONO STATI NOMINATI DALLA LEGGE PORCATA in virtù della quale, ANCHE SE DICHIARATA INCOSTITUZIONALE, CONTINUANO, oggi più vergognosamente di prima, A LEGIFERARE ED A GOVERNARE!!!  

     Il tutto in barba all’art.32 della Costituzione Italiana, violata e calpestata, dove si afferma  che “””LA REPUBBLICA TUTELA LA SALUTE COME FONDAMENTALE DIRITTO DELL’INDIVIDUO E INTERESSE DELLA COLLETTIVITA’…”””.                                                                                                                 

Pubblicato in AMICI DEGLI AMICI, ARROGANZA, ART.32 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA, Cassazione, COMPARAGGiO, delitti impuniti, DIRITTI E DOVERI, EVERSIONE ED EVERSORI, GIUSTIZIA, INQUINAMENTO DELL'AMBIENTE MARINO E DELLE COSTE, Legalità, POLITICA E AFFARI, POLITICA E MAFIA, Tragedie, VERGOGNA, VERGOGNOSA PRESCRIZIONE DEI REATI | Lascia un commento

RENZI, LA GRANDE TRUFFA DELLA FINE DEL PRECARIATO (Salvatore Cannavò)


Originally posted on JACK'S BLOG:

L’ottimismo di Matteo Renzi è quello di un illusionista. Il “giorno atteso da un’intera generazione”, modo con cui il premier ha salutato il varo del Jobs Act, potrebbe essere solo un giorno come tanti vista la scarsa efficacia delle norme approvate venerdì scorso dal Consiglio dei ministri. La “rottamazione” dei Cocopro, la sintesi mediatica del provvedimento, potrebbe essere una parola vuota con scarsi se non nulli effetti sulla precarietà del lavoro. E anche la stima di “200 mila lavoratori che passeranno da contratti precari alla stabilità” rischia di trasformarsi in un mito. Se non in una bufala.

La generazione legata al tempo determinato

Il numero delle esenzioni e i vincoli inesistenti

La sanatoria per le imprese, e il basso reddito dei cocopro

View original

Pubblicato in unica categoria | Lascia un commento

INDICAZIONI DIETETICHE E CIBI RICCHI DI PROTEINE PER GLI ANZIANI.


f7507f1b4e6b550f45f01dccb6b7fbcd-cibi ricchi di proteine per gli anziani                (Cibi ricchi di proteine adatti agli over 70 secondo i nutrizionisti)

          Una recente pubblicazione, 2014, di Mariangela Rondanelli, “Alimentazione e nutrizione nell’anziano” Pensiero scientifico editore-pag.568. inizia con il primissimo consiglio agli anziani: 8 BICCHIERI DI ACQUA AL GIORNO CONTRO LA TENDENZA ALLA DISIDRATAZIONE E MOLTA FIBRA PER COMPENSARE LA RIDOTTA MOTILITA’ INTESTINALE. Laseconda prescrizione: PER INTEGRARE LA PROGRESSIVA DIMINUZIONE DI CAPACITA’ DI ASSORBIMENTO DA PARTE DELL’ORGANISMO, UN APPORTO MAGGIORE DI PROTEINE CONSIDERATO CHE ALMENO IL 40% DEGLI OVER 70 NON ASSUME L’APPORTO PROTEICO MINIMO CONSIGLIATO.

     Ciò per prevenire e curare molte della maggior parte delle malattie che accompagnano la Terza età: dal diabete all’insufficienza renale, dalla demenza alla sarcopenia (progressiva riduzione della massa muscolare), dalla mancanza di sonno, alle piaghe da decubito.  

       La dott.a Rondanelli, professore associato in Scienze Dietetiche presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Pavia, nel testo citato prende molto sul serio il fabbisogno energetico nella diversa funzionalità degli organi e nella diversa distribuzione del grasso e della quantità minima di assunzione di acqua che accompagnano l’invecchiamento nella fase maggiormente esposta a carenze nutrizionali anche a causa delle difficoltà di masticazione, di ridotta capacità di digestione e di assimilazione dei nutrienti.

     Da qui la necessità di una maggiore attenzione alla dieta per aiutare nella cura di molte patologie.

     Un libro molto interessante da leggere non solo dagli anziani di oggi come me ma anche e soprattutto dagli anziani di domani per seguire per tempo tutte le prescrizioni ed i consigli di questo voluminoso vademecum.                                                   

Pubblicato in Alimentazione e nutrizione dell'anziano, Cibo e bevande, unica categoria | 2 commenti

INFERNO A DUBAI!


    

Se si guarda a schermo intero fa venire i brividi!

Pubblicato in unica categoria | Lascia un commento