LA BATTUTA PIU’ ESILARANTE DELLA GIORNATA!


 

 

 

           Sembra che Matteo Renzi stia seriamente pensando di ricandidare Walter Veltroni nel collegio Africano. E’ proprio lì che aveva promesso di volere andare! Forse ce lo toglieremmo finalmente dai “marroni”!!!

Annunci
Pubblicato in "iL BUGIARDO DEVE AVERE BUONA MEMORIA" | 3 commenti

“””DENTRO E CONTRO””” IL NUOVO LIBRO DEL PROF. MARCO REVELLI.


PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

  prof Marco -Revelli  Giovedì scorso, 22 ottobre, è arrivato in libreria il nuovo libro “Dentro e Contro”, editori Laterza, del sociologo Marco Revelli, professore di “scienze dell’amministrazione” all’Università del Piemonte Orientale.

     Con poche “pennellate” ha fatto un ritratto perfetto di Matteo Renzi: “””E’ un funambolo che sta sulla fune senza rete – è un distruttore Corre senza fiato, lascerà solo macerie”””.

     In 144 pagine, il prof. Revelli fa un’analisi preoccupante del soggetto incominciando dal suo discorso d’esordio al Senato, un discorso solo apparentemente diretto ai  parlamentari, un discorso pronunciato all’interno dell’Aula di Palazzo Madama ma, in realtà, rivolto al di fuori di essa, a quella che, imitando il lessico berlusconiano definisce e considera “la gente” . Lo stile della mano in tasca, in tutti i sensi, un finto parlare a braccio senza dire niente, assoluta genericità del discorso con l’intento di bypassare la cerchia dei…

View original post 67 altre parole

Pubblicato in Nessuna categoria. | Lascia un commento

ECCO CHI VOTERA’ A FAVORE DEL “””FASCISTELLUM”””.


PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

*******************************************************

     Renzi, anche se non è più ufficialmente il padrone del governo e dello Stat0, ha ordinato la fiducia, il travicello Gentiloni ha obbedito, Mattarella, l’ “L’arbitro imparziale”, fa finta di non sapere e non fischia il fallo perchè ha ingoiato il fischietto e tace come ha già fatto tante altre volte, rendendosi complice involontario dell’attacco alla democrazia garantita dall’art.1 della Costituzione.

             Persino Pisapia che, da buon “renzinellum”, senza vergognarsi, aveva votato “SI’ ” alla “SCHIFORMA” costituzionale – il primo fallito attacco alla democrazia -, ieri fa espresso la sua contrarietà sul “rosatellum bis” anche se, personalmente, avendo perso gran parte della stima politica che ponevo in lui, sono sicuro che alla fine, rientrerà nei ranghi e voterà con e per Renzi e i suoi desiderata. 

       Oggi pomeriggio in piazza ci saranno solamente M5stelle e Mpd-art.1 in due…

View original post 72 altre parole

Pubblicato in Nessuna categoria. | Lascia un commento

I FALSARI DI UNA MAGGIORANZA RACCOGLITICCIA DI BARI, PER BOCCA DEL RELATORE, AVEVANO ASSICURATO CHE NON SAREBBE STATA POSTA LA QUESTIONE DI FIDUCIA SULLA LEGGE ELETTORALE. OGGI IL GOVERNO DEI QUAQUARAQUA’,COERENTEMENTE, HA POSTO LA FIDUCIA!!!


PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

       IL TITOLO DICE GIA’ TUTTO. CON I BARI QUAQUARAQUA’ NON SPRECHIAMO PAROLE INUTILI LA LORO NATURA RESTA SEMPRE LA STESSA!!!

View original post

Pubblicato in TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA E DELL'AMBIENTE | Lascia un commento

STUPENDA, DOLCISSIMA MELODIA!


 

Buon ascolto

Pubblicato in emozione | 4 commenti

UN GOVERNO DI “QUAQUARAQUA'” CHE, IN CONTINUITA’ COL PRECEDENTE, HA UN MINISTRO DI GIUSTIZIA CHE, DOPO AVER PROMESSO DI CAMBIARLA, ADESSO TROVA SCUSE E SALVA GLI STALKER CHE OFFRONO LA MANCETTA ED ESTINGUONO IL REATO!


    Non c’è giorno che le cronache dei quotidiani non debbano registrare uno o più casi di femminicidio o, nella migliore delle ipotesi, di tentativi di violenza sessuale o di stalking. 

     Il governo lo sa ma la sua riforma dello stalking è ed è rimasta sino ad oggi una LEGGE ZOPPA: è sufficiente che lo stalker, come è successo a Torino, offra una MANCETTA di 1.500 euro per ottenere da un GUP l’archiviazione.

     E’ quella che, con scarsa lungimiranza, il 4 agosto (sempre d’agosto il governo  introduce le sue magagne!) ha, per decreto, introdotto quella che vergognosamente è stata chiamata “GIUSTIZIA RIPARATIVA” per i reati meno gravi.

     Potrebbe sembrare una barzelletta, invece è la triste realtà nella quale è incappata una ragazza torinese costretta a querelare (anche se la querela non è necessaria),  tra  dicembre 2016 e e gennaio 2017, per stalking un uomo di 39 anni che, ripetutamente,  per la strada cercava di “attaccare bottone”. 

     Il 25 settembre, il difensore del 39enne, depositava l’offerta riparatoria di 1500 euro che la ragazza rifiuta di ritirare come rifiuta di ritirare anche la querela.

     Il Gup, UNA DONNA, di fronte alla situazione, si è vista costretta ad emettere la seguente sentenza da “realtà romanzesca” :

“””…..Tale somma è congrua rispetto ai fatti. Di conseguenza deve essere emessa sentenza di non doversi procedere per essersi il reato estinto per condotte riparatorie”””.

     Se ciò non bastasse, ha anche annullato la misura cautelare, il divieto di avvicinamento, bastano 1500 euro,, anche se rifiutate dalla vittima, e  lo stalker   è stato assolto!  Potrà continuare ad importunare la ragazza considerato che LA GUP, benevolmente, ha cancellato la misura cautelare  del divieto di avvicinamento!!!

     “””SE NON ORA QUANDO???””” Avevamo detto in una manifestazione donne ed uomini di ogni età.

ORA INVECE IL NOSTRO MINISTRO BUONISTA PENSA CHE BISOGNA ATTENDERE ALCUNI MESI PER POTER MODIFICARE IL SUO DECRETO. 

QUANDO LO MODIFICHERA’ ?

         SOLO DOPO LA PROSSIMA AGGRESSIONE? O ADDIRITTURA DOPO  IL PROSSIMO  STUPRO CONCLAMATO???                                                                                      

Pubblicato in STALKING E MANCETTE DA 1500 EURO | Lascia un commento

“IL FATTO QUOTIDIANO” PUBBLICA L’APPELLO SULLA LEGGE ELETTORALE DEL “COORDINAMENTO DEMOCRAZIA COSTITUZIONALE” E RACCOGLIE IN COLLABORAZIONE CON “CHANGE.ORG” SULLA PETIZIONE RIVOLTA AI CAPI PARTITO.


PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

     

Ho firmato l’appello  oggi pomeriggio e prima di me avevano già firmato più di 58.500 altri sostenitori della democrazia vera quella che postula l’art. 1 della Costituzione.

L’invito che parte da questo Blog è quello di cliccare su  “Il Fatto Quotidiano” e leggere l’appello del “Coordinamento democrazia costituzionale” e se lo condividete di unirvi a quanti abbiamo già firmato  coscienti della validità della nostra firma. 

     La sostanza dell’appello e le sue motivazioni sono sostanzialmente che “””I PARLAMENTARI VOGLIAMO SCEGLIERLI NOI CON IL NOSTRO VOTO”””  E NON DELEGHIAMO NESSUNO A SCEGLIERLI IN NOSTRA VECE ATTRAVERSO UNA LEGGE, IL “ROSATELLUM BIS”, SICURAMENTE INCOSTITUZIONALE, PARTORITA DAL  GENIO DI RENZI-BERLUSCONI-ALFANO-VERDINI ED ALTRI GALANTUOMINI COME LORO. 

                                                                   

View original post

Pubblicato in TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA E DELL'AMBIENTE | Lascia un commento

NOBEL PER LA LETTERATURA 2017 A KAZUO ISHIGURO


     

 

 

     Complimenti vivissimi a questo grande scrittore!

Pubblicato in Premio Nobel per la Letteratura 2017 | Lascia un commento

A PROPOSITO DI PESTICIDI, “VELENI REALI E VIRTUALI” SECONDO IL PROF.DOTT. PAOLO RENNER.


      

     “””MI RACCOMANDO: SBUCCIALE PRIMA DI MANGIARLE. QUEST’ANNO HA PIOVUTO TANTO E I CONTADINI HANNO SPRUZZATO I PESTICIDI IL DOPPIO DEL NORMALE”””. 

     Così mi avvertiva un paio di anni orsono una cara amica della Val di Non nel donarmi una cassa di mele golden.

     Sul valore tossico di certi prodotti si discute da anni, soprattutto quando le conseguenze sono ormai conclamate.

     RICORDATE  L’ETERNIT, ricca di asbesto cancerogeno? In Cina ancora la usano per i tetti delle case popolari.

     E CERTI COLORANTI COME L’ E 123? o anche il METANOLO che veniva messo nel vino pochi decenni orsono?

     Solo quando non è stato più possibile nascondere gli effetti, si è finalmente arrivati a proibirne l’uso.

     Negli ultimi anni  è  montata la polemica intorno agli anticrittogamici a base di glifosato, contro i quali si stanno ribellando sempre più i contadini votati al biologico.

     Un caso esemplare a Malles Venosta dove nel 2015 la popolazione ha optato in un apposito referendum contro i pesticidi.

     Da allora non sono mancate misure intimidatorie, anche violente come quella che la scorsa settimana ha portato alla devastazione del frutteto biologico di Agidius Wellenzohn, proprio con un attacco a base di prodotti con glifosato.

     L’esito del referendum di Malles con la presa di coscienza della stragrande maggioranza della popolazione, ha portato il regista Alexander Schiebel a dirigere il film “IL MIRACOLO DI MALLES” ed editare un libro  su tale inconsueta ribellione della popolazione tirolese di solito votata all’obbedienza e ad una certa rassegnazione.

     Le tesi dei sostenitori di tale campagna contro i pesticidi sono state anche confortate dal parere dell’Umweltinstitut (istituto per l’ambiente) di Monaco di Baviera.

     Il glifosato non sarebbe dannoso solo per piante ed animali ma concorrerebbe anche all’insorgere di forme cancerogene per l’uomo. Il tuziorismo che guida la morale cattolica porterebbe a dire  “in caso di dubbio meglio rinunciare a ciò che potrebbe rivelarsi pericoloso”.

     Invece i pesticidi con glifosato non solo vengono impiegati in modo massiccio ma SONO ANCHE SOSTENUTI IN MODO SISTEMATICO da quando è avvenuto il matrimonio della BAYER con la Multinazionale MONSANTO, da cui è nato il più grande polo chimico al mondo.

     Il peso mediatico di questa azienda sta condizionando i MERCATI e LA POLITICA.

     OGGI, 5 OTTOBRE, il Parlamento europeo in questo momento sarà chiamato ad esprimersi sulla possibilità di prolungare PER ALTRI DIECI ANNI l’uso dei glifosati. La Germania che finora era contraria, potrebbe ora per fini meramente economici, cambiare la propria pressione per vedere rappresentate a livello politiche le proprie opinioni e speranze.

     Invece che succede? A detta dei Verdi locali (notizia non smentita) l’assessore provinciale per l’Agricoltura Arnold Schuler avrebbe denunciato l’Umweltinstitut ed Alexander Schiebel per aver diffuso notizie tendenziose che alimentano allarmismo tra la popolazione e danneggiano l’agricoltura altoatesina.

     Cosa possiamo fare noi semplici cittadini di fronte a questioni che sembrano più grandi di noi?

     Anzitutto mai rassegnarci al “tanto non cambia nulla”. Gli abitanti di Malles non sono eroi ma ci dimostrano che un cambiamento di mentalità e di prassi è possibile.

     Pure Papa Francesco ripete spesso “Non voglio sentir dire si è sempre fatto così”.

     E’ perciò importante offrire  sostegno ideologico, morale e materiale a quanti reclamano la libertà di coltivare in modo alternativo rispetto a quello dominante.

     E’ questa la linea benedetta dalla Chiesa locale che  in apposita decisione del recente Sinodo diocesano si è espresso a favore delle COLTIVAZIONI BIOLOGICHE speriamo anche sui propri terreni. 

     Occorre poi sostenere la ricerca imparziale circa la tossicità di certi prodotti che non faccia prevalere i puri interessi economici.

     E’ poi anche opportuno comprare prodotti biologici perchè il costo maggiore certifica anche una maggiore qualità degli stessi.

     In ultimo è di vitale urgenza rivedere tutto il proprio stile di vita e verificare la salutarità della propria alimentazione perchè resta sempre vero il detto degli antichi secondo il quale “””L’UOMO E’ CIO’ CHE MANGIA”””.

     (QUESTO TESTO E’ STATO PUBBLICATO SULLA STAMPA LOCALE DAL PROF. DOTT. PAOLO RENNER, TEOLOGO MORALE E DECANO DELLA FACOLTA’  DI TEOLOGIA DELL’UNIVERSITA’ TEOLOGICA-FILOSOFICA DI BRESSANONE PER SOSTENERE LA “””VIA DI MALLES””” E SI BATTE PER  IL “””IL BENE COMUNE””” NEL SENSO DELL’ENCICLICA “””LAUDATO SIA””” DI PAPA FRANCESCO).                                                      

                                                             

                                                                                                

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento

7° ANNIVERSARIO DEL BLOG!


          

     

                                         “””Felice anniversario con WordPress.com”””

Pubblicato in ANNIVERSARY BLOG | 13 commenti