I LEGHISTI CIALTRONI SINO IN FONDO?


     La due giorni di gazzarra leghista al Parlamento durante la discussione e le dichiarazioni di voto sulla manovra del nuovo governo, stando alle ultime notizie, si sarebbe conclusa ieri pomeriggio alla Camera con la recita  a soggetto, la sceneggiata della loro  deputata Emanuela Munerato che, con  un “coup de thèatre”, degno di miglior causa, lasciando cadere il soprabito che aveva sulle spalle, si presentava vestita con la divisa poco credibile di operaia e leggendo la seguente dichiarazione: “””Mi spoglio dei panni di deputata e indosso la divisa di lavoro che indossavo con dignità prima di entrare alla Camera. Signor presidente Monti, alla Bocconi non avrà visto tanti operai. Ma la mia divisa oggi rappresenta milioni di lavoratori disgustati da questa manovra.“””.

     Naturalmente, al termine del suo intervento, letto da un foglietto scritto a mano, la Munerato è stata lungamente applaudita dai deputati della Lega che l’hanno addirittura circondata per congratularsi con lei.

     Bisogna ammettere che quella divisa le stata veramente molto bene, soprattutto la cuffietta alla “ventitre”.!  

     La sorpresa fu grande tra tutti gli altri deputati non tanto per l’accurata messinscena  ma soprattutto perchè era la prima volta che si sentiva nelle aule del Parlamento parlare un/una leghista di operai e di pensionati, la stessa sorpresa che hanno avuto coloro che erano sintonizzati alla Tv sull’Aula di Montecitorio abituati a sentire parlare i leghisti di “Roma ladrona”, dove continuavano a banchettare ed usurpare lo stipendio ed altre privilegi,  di “negher” da affondare nel mare di Sicilia sparando sulle loro barche carretta oppure leggendo sui quotidiani le epiche gesta di qualche loro sindaco che aveva deciso di lasciare senza pasto alla mensa scolastica i bambini i cui genitori non avevano ancora versato la quota anticipata, e per altre attività similare come quelle dell’ex sindaco di Treviso che aveva fatto togliere le panchine dai giardini pubblici per non far sedere gli immigrati. E poi fu condannato per odio razziale!!! Un bel tomo lui e chi lo votava!!!

     Ma già stamani, di primo mattino, leggevamo sul web una lettera con la quale un cittadino  che,, firmando con nome e cognome scriveva “””Conosco la signora Munerato. leghista di Lendinara, paese di diecimila anime in provincia di Rovigo, luogo in cui ho abitato e dove ho trovato moglie. La signora si è resa oggi protagonista di una sceneggiata “napoletana” durante la votazione per la fiducia alla manovra del governo Monti, spacciandosi per operaia con tanto di bandana e di camice da maestranza di basso rango. La signora Munerato precisava puire di non portare le scarpe per ovvie ragioni. PECCATO CHE LA SIGNORA IN QUESTIONE NON SIA AFFATTO UN’OPERAIA SFRUTTATA E POVERA IN CANNA, BENSI’ UNA COMMERCIANTE DI VINI DISCRETAMENTE AGIATA. VINO PADANO DI SCARSA QUALITA’ PER GIUNTA. Lasciate perdere le sceneggiate che sono una cosa seria, voi siete solo dei volgari imbroglioni.“””.

     Personalmente, non conosco il titolare della lettera pubblicata e, quindi, non posso testimoniare che quanto affermato corrisponda alla verità. Certo che è molto verosimile e poichè, in zona, ho qualche amico, cercherò di assumere altre notizie di prima mano. Naturalmente, mi aspetterei che fossero gli stessi abitanti di Lendinara (RO), compreso il parroco, ad intervenire per stabilire la verità in difesa del buon nome del loro paese!

     Se quanto pubblicato corrisponde alla realtà, e non abbiamo motivo per non crederlo, bisognerà concludere che i Leghisti che, negli ultimo 11 anni, per ben 8 anni hanno fatto da stampella e da tappetino al fascio-piduista che ci ha governato rovinando l’Italia, partecipando al ladrocinio degli amici berluscones, avremmo la conferma che Bossi e la sua “banda”, in crisi di astinenza di poltrone ministeriali, sono degni compari truffaldini di tutti gli altri lestofanti che hanno depredato il Paese da associare alle patrie galere!  

                                                                                             

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in TRUFFANO ANCHE SE STESSI!. Contrassegna il permalink.

20 risposte a I LEGHISTI CIALTRONI SINO IN FONDO?

  1. unpodimondo ha detto:

    Vedo che lei ad ogni mio commento vuole attribuirmi un’etichetta (prima leghista, ora qualunquista… e così via) ed in effetti noto che i suoi post sono pieni di etichette…
    Sulla mia persona le risparmio il lavoro di etichettatore… Se mi vuole appiccicare addosso un cartellino scriva “OLTRE”, perchè io sono “oltre” a tutte queste classificazioni che finiscono in “ista” (fascista, comunista, centrista, qualunquista,leghista, etc…). Sono quasi 25 anni che ho a che fare quotidianamente con politici di tutti gli schieramenti e le posso dire che io sono veramente “oltre” la politica…
    Monti, Berlusconi, Bossi, Vendola, Bersani, Casini e tutti i leader occidentali, anche quelli stranieri, sono solo pedine perchè in realtà tutti i politici sono i maggiordomi delle banche!
    Voi continuate pure a scannarvi con le vostre etichettine in “-ista” che intanto il pianeta è governato da Standard & Poor’s, Moody’s, Goldman Sachs e compagnia bella!

    Ribadisco… Viva l’Islanda!

    • cordialdo ha detto:

      Premesso che sei tu che sei entrato in “casa mia” e senza essere stato invitato, dal momento che hai così tante frequentazioni con politici italiani e stranieri di tutti i partiti (fai il tassista? se sì appartieni anche tu ad un’arrogante casta!) come mai avendo tante opportunità non dici direttamente ai nostri parlamentari che sono tutti uguali, tutti servi e schiavi, solo pedine, maggiordomi della banche? E poi, dal momento che sei “oltre” così “oltre” da fare il provocatore nei blog degli altri, perchè non formuli un breve programma politico e fondi un partito? Ti garantisco che se lo farai ed il tuo programma, anche se “oltre”, sarà logico e credibile, parlerò anche di te sul mio blog e ti voterò. Altrimenti evita di rimpermi ancora i marroni altrimenti mi costringerai a non pubblicare più i tuoi commenti. Ed a me, anche se non riesco ad essere “oltre” come te, non piace fare il censore, altrimenti lo avrei già fatto. Compreso? Va bene W l’Islanda ma anche e soprattutto W la logica!

      • unpodimondo ha detto:

        Io non faccio il tassista e non frequento parlamentari ma semplici politici amministratori locali, però se guardo indietro in questi venticinque anni capisco benissimo la differenza fra chi ha fatto carriera ed è diventato un parlamentare, chi invece è rimasto a fare l’amministratore locale e chi addirittura si è ritirato dalla politica e si occupa di sociale, cultura e/o volontariato…
        Detto questo, mi scuso del disturbo e abbandono la sua casa… Adieu!

  2. unpodimondo ha detto:

    So che mi attirerò un bel po’ di critiche ma vorrei dare il mio contributo alla discussione…

    Che in politica tutti siano attori e che tutti recitino la parte che in quel momento gli fa comodo è un dato di fatto: dalla Fornero “madonnachepiange”, alla leghista “fintaoperaia”, al Bersani “arlecchinoservitorediduepadroni” che col PD, a furia di servire due, tre, venti, cento padroni non si capisce mai da che parte stia (a cominciare dall’articolo 18).

    Con tutto il mio disgusto verso gli uomini di Bossi, secondo il mio parere, prendersela con i leghisti che fanno la sceneggiata è guardare il dito ed ignorare la luna che sono tutti i provvedimenti da macelleria sociale portati avanti da Monti e coperti da tutti quegli altri attori che anche loro recitano a soggetto (PD, PDL, UDC, Napolitano e tutti i mass media che fanno il coro…)

    Viva l’Islanda!

    • cordialdo ha detto:

      Se tu oltre che scrivere avessi anche letto i post precedenti del mio blog sapresti che il tuo commento proprio qui è fuori posto perchè i miei giudizi negativi non li ho mai risparmiato a nessuno.
      Quello che tu stenti a ricordare è, comunque, a parte le sceneggiate, i leghisti negli ultimi 11 anni sono stati i lecchini di Berlusconi per almeno 8 anni ed hanno approvato di tutto, dalle leggi vergogna ad personam, ai provvedimenti economici da luglio in poi, arrivando addirittura a confermare che il loro presidente del consiglio fosse veramente convinto che la minorenne che pagava per andarci a letto era la nipote di Mubarak.
      Se avessero un minimo di decoro, dopo tutto quello che hanno fatto, starebbero almeno zitti invece di mettersi in mostra nel Parlamento e nel Paese.
      L’impressione che mi hai dato che, intimamente, invece li ammiri. Questi sono, comunque fatti tuoi. A me fanno schifo sia i loro comportamenti e sia la loro ideologia razzista, anzi nazista!!!
      Quindi ti consiglierei di leggere prima di scrivere per renderti conto che non hai motivo di recriminare. Almeno in questo blog!

      • unpodimondo ha detto:

        Premesso che io non ammiro i leghisti, anzi li detesto e disprezzo con tutto me stesso, sto ancora aspettando qualcuno in Parlamento che difenda veramente i lavoratori dipendenti e i pensionati da questa macelleria sociale…

        Lo scandalo non sono i leghisti che sbraitano come ubriachi (sai che novità!) sono gli altri partiti che con vagonate di “se”, “ma”, “però”, “forse”, “distinguo” appoggiano questa manovra scellerata… Almeno avessero avuto il coraggio di farla in prima persona questa manovra… No, invece tutti insieme appassionatamente in un bell’inciucione (PD-PDL-Terzo Polo) volto ad appoggiare il governo delle banche, per poi nascondersi tutti dietro il paravento dei tecnici…. Così al momento delle elezioni potranno tornare e dirci che le lacrime e sangue non erano colpa loro ma dei tecnici!!

        Mi fanno schifo tutti….

        • cordialdo ha detto:

          E’ proprio ciò che tutti aspettano. Che altri come te dicano che sono tutti uguali e che fanno tutti schifo allo stesso modo. Negli ultimi 18 anni dov’eri? Chi votava Berlusconi e lega? Ricordi che sino ad un mese fa i fascisti, i piduisti ed i leghisti avevamo la maggioranza assoluta al Parlamento? Era meglio continuare ad avere Berlusconi per andare a picco o pensi che ti avrebbe salvato. Berlusconi è rimasto a governare l’Italia, tranne brevi pause, proprio per i qualunquisti del “tanto sono tutti uguali” e aspettano l’uomo della provvidenza. E intanto si nutrono di grande fratello ed altre trasmissioni berlusconiane con tette e culi a volontà e calcio tutti i giorni.

  3. giusarn ha detto:

    ho paura che tutto questo non serva a niente.

    • cordialdo ha detto:

      Se questo è il tuo contributo, i leghisti possono dormire tra due guanciali!

      • giusarn ha detto:

        certe volte mi prende lo scoramento e dico se ancora oggi una cialtrona come quella che è entrata nel parlamento vestita da operaia può offendere così le istituzioni, allora mi sento impotente. Ha ragione Antonio che dice che bisigna scendere in piazza. Se Bossi può permettersi di fare quello che fa e dire quello che dice a che servono le nostre belle parole. Sono socialista dal 1971, espulso per qualche anno da craxi perchè lo chiamai ladro e poi rientrato adesso senza partito e a volte senza speranze. …e poi la lega che si richiam agli operai, ma quando mai li ha difesi. Susami lo sfogo, ma io domani mi alzo alle cinque per andare a lavorare e nessuno mi ha mai regalato niente e ho pagato il conto sempre quando ho sbagliato. Non era questo il mondo che volevo per i miei figli e i miei nipoti.

        • cordialdo ha detto:

          Anch’io ero socialista Lombardiano sino all’avvento di Craxi. Il mio ultimo congresso fu quello di Torino quando tu, politicamente eri ancora in fasce. Riccardo Lombardi, già ammalato gravemente, non era al congresso ma c’erano i suoi due pupilli che lo tradirono ed il più furbo dei due, il più delinquewnte, abbiamo scoperto subito dopo che un piduista ed oggi è capogruppo alla Camera dei berluscones.
          Come vedi di delusioni politiche ne ho subite tante ma non mi sono arreso. Neanch’io alla mia età, 76 anni, avrei mai creduto che l’Italia si riducesse allo stato in cui l’ha portata l’amico prediletto di Craxi a pagamento!
          Tieni duro ed insegna ai tuoi figli e nipoti la dignità politica che noi abbiamo avuto ed abbiamo ed altri non hanno mai avuto e non avranno. Ecco perchè Bossi che non ha mai lavorato in vita sua è diventato addirittura ministro di questo bordello chiamato Italia!
          Anch’io sono d’accordo con Antonio!
          Ciao.

          • giusarn ha detto:

            E’ vero all fine ci rimbocchiamo lemaniche e ricominciamo. Basta una pacca sulle spalle come la tua per dire che bisogna andare avanti e non importase gli altri hanno preso scorciatoie o si sono venduti.
            Ti segnalo il sito melograno rosso che è il giornale online del Network per il socialismo europeo a cui io ho aderito. Saluti.

  4. gabrybabelle ha detto:

    Questi cialtroni non la piantano di imbrogliare la gente NON la piantano,
    eh si ,troppo bello
    "magnà e beve"a sbafo di tutta l’Italia" facendo credere al popolino beota la
    qualunque.
    Fortunatamente milioni di loro hanno finalmente aperto gli occhi e sulla LEGA
    ladrona e sul Pdl,meglio tardi che mai!!

  5. popof1955 ha detto:

    Queste sono alcune delle ragioni per cui alla fine apprezzo l’odiato Monti.
    Ciao Osvaldo.

    • cordialdo ha detto:

      L’avrei apprezzato di più se veramente i suoi provvedimenti fossero stati più equi. Invece ha fatto macelleria sociale facendo pagare ai più poveri, reddito fisso e pensionati, quello che avrebbe dovuto far pagare a Berlusconi e ladri suoi amici. Ciao, Paolo.

  6. Pingback: VOLGARI IMBROGLIONI | Speradisole's Blog

  7. pasyro ha detto:

    Avevo sentito parlare di questo intervento parlamentare, ma me lo ero perso. Ora leggendo il tuo Post, sono andato a vedermelo su youtube.
    Mi sento solo di aggiungere due cose:
    – Bisogna vergognarsi di essere laureati, peggio se alla Bocconi, perché solo “l’ignoranza operaia” può comprendere il senso della vita e della verità?
    – (parafrasando Massimo Gramellini) Ah, se solo ci fosse stata la Lega Lombarda al Governo, in questi anni!… Chissà cosa combinerebbe Bossi se solo gli dessero il ministero delle riforme per 8 anni!
    Magari ricordiamocelo la prossima volta che andiamo a votare!
    Buona domenica, Mario

    • cordialdo ha detto:

      Ciao, latitante! Guarda che sei tu che non sai cosa avrebbe fatto se avessimo avuto Bossi per 8 anni al ministero delle riforme. Io lo so già. Avrebbe fatto molto di più di quello che ha fatto per mettere a posti economicamente, figli, moglie, fratello e nipote in ciò aiutato dagli eccelsi cervelli “proletari” che li votano.
      Ciao Mario. Buona domenica a te. Osv

  8. rosanna44 ha detto:

    L’onorevole Bini si è permesso di dire cialtrone a Fini ……ma l’educazione ce l’hanno nel tacco delle scarpe !!!!!! anche se Fini poteva non rispondere ……………

  9. beh..diamole atto…è una buona attrice 🙂
    anch’io ho sbarrato occhi ed orecchie nel sentire la lega parlare di operai, lavoratori…quanto mai?! li ho sempre sentiti discriminare il sud gli extracomunitari e parlare di secessione…..
    buon fine settimana Osv…..

I commenti sono chiusi.