PER NON DIMENTICARE ENRICO BERLINGUER.


http://www.youtube.com/watch?v=-FHPpkRH8LM

     Questo video contiene alcuni frammenti degli incontri di Enrico Berlinguer con i giornalisti e soprattutto con i cittadini in alcune manifestazioni pubbliche. Vi sono anche le ultime immagini dell’ultimo suo comizio che dovette chiudere frettolosamente perchè, da lì a pochi minuti, sarebbe morto.

     Lo pubblico, come ha fatto un altro amico, al quale lo avevo inviato ieri sera, nel suo blog e su FB per fare conoscere , soprattutto ai giovani , un uomo integerrimo ed un politico onesto,  d’altri tempi, che aveva fatto della “questione morale” in politica una sua ragione di vita all’interno del Parlamento italiano.

     Dedico questo video anche agli immemori ed ai disonesti in malafede ed agli ignoranti della politica quelli che teorizzano  che i politici “sono tutti uguali” per giustificare la loro superficialità  ed il loro disimpegno ed anche a coloro che,anche in questi tempi di grave crisi non solo economica ma etico-sociale, continuano a ridurre tutto a barzelletta, si divertono a ridere ed a scherzare considerando la realtà come se fosse un gioco, una sequenza di un telefilm, invece che una pagina della nostra vita e di quella futura dei nostri figli.

     La dedico anche allo spocchioso prof. Monti, presidente del Consiglio “precario”, a chiamata, come i membri del suo sedicente governo tecnico schiavo del precedente governo, che, per non annoiarsi, continua a tartassare i cittadini lavoratori dipendenti a reddito fisso ed i pensionati ed, indecorosamente, si permette di fare dell’ironia sui disoccupati in cerca di un lavoro o di prima occupazione insieme al sedicente ministro del lavoro con le lacrime in tasca la quale, molto democraticamente, anche se non rappresenta il “popolo sovrano” perchè non è stata mai eletta da nessuno, annuncia che la riforma di sua competenza, con o senza l’accordo con le “parti sociali” , sarà fatta lo stesso. Sembra di risentire il ricatto dell’Amministratore delegato della Fiat ai lavoratori in cassa integrazione ed alla FIOM-CGIL!                                                                                                                                                                                                                                                                                     

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in DEMOCRAZIA E LIBERTA', GRANDI UOMINI, POLITICA E SOCIETA', RISPETTO E TUTELA DELLA COSTITUZIONE. Contrassegna il permalink.

9 risposte a PER NON DIMENTICARE ENRICO BERLINGUER.

  1. semplice1 ha detto:

    Con la sua morte è finita la sinistra in Italia! Nessun altro è stato capace di raccogliere il testimone..ahinoi!!! E’ da allora che faccio fatica a sentirmi rappresentata da genticchia che, o si è accoccolotata a mangiare nello stesso trogolo o se non l’ho ha fatto non ha dimostrato di avere le @@.. è da allora che ad ogni votazione nella mia cabina con la scheda in mano entro in confusione e cado nell’amarezza.
    “La Sinistra non vive e non vince senza valori ideali” (Enrico Berlinguer).
    “Se i giovani si organizzano, si impadroniscono di ogni ramo del sapere e lottano con i lavoratori e gli oppressi, non c’è scampo per un vecchio ordine fondato sul privilegio e sull’ingiustizia.”
    (Enrico Berlinguer, Segretario del Partito Comunista Italiano).
    Buona domenica, compagno Osvaldo 😉

  2. Teresa ha detto:

    Resterà nel mio cuore finchè avrò vita…..di uomini come lui, per il momento, è sprovvista la terra…
    Ciaooooooooooooooooooo

  3. slasch16 ha detto:

    Mi hai passato il seme ed io l’ho seminato, nel mio blog.
    Grazie.

  4. popof1955 ha detto:

    Bel post Osvaldo, ti ho condiviso in fb, le parole che hai usato sono un richiamo alla fierezza dell’onestà.

  5. rosanna44 ha detto:

    Berlinguer non può essere dimenticato ….lui ci ha rimesso la vita per inculcare alla gente onestà e moralità !!!!! qualcuno magari non sa neanche chi era …………..dovrebbe essere un capitolo della nostra storia ………………buona serata

  6. lucianaele ha detto:

    Condivido !!!!!

  7. BERLINGUER….un grande! non ci sarà più nessun come lui…..

I commenti sono chiusi.