“Persone di rispetto!” O UOMINI DI “PANZA”?


 

     Questa è la compagine del governo Monti. Tutti “Tecnici” di grandissimo rilievo o, viceversa VORACI UOMINI POLITICI DI “PANZA” come verrebbero definiti in Calabria o in Sicilia?

     A questa mia domanda, risponde con estrema chiarezza, analiticamente, un post oggi sul sito di “Quaderni Socialisti” che riporto integralmente.

     FONTE “QUADERNI SOCIALISTI”: PUBBLICAZIONE INTEGRALE

“””PERSONE DI RISPETTO”””

     In quanto a cumuli di pensioni e stipendi nel nuovo governo nemmeno si scherza! E il fatto di aver messo i propri redditi on-line non cancella certo il privilegio. tra ministri e sottosegretari i casi che mi fanno arrabbiare non  sono pochi:

– Il più clamoroso come sappiamo è quello del sottosegretario ai rapporti col parlamento ANTONIO MALASCHINI che percepisce una pensione record di 519 euro l’anno, che si somma al compenso di quasi 19omila euro come sottosegretario, per un totale di quasi duemila euro al giorno!!!

– Il sottosegretario alla salute ADELFIO CARDINALE somma due pensioni, una da medico e una da docente universitario per un totale di 8500 euro al mese a cui somma il compenso come sottosegretario.

– Il sottosegretario ai rapporti col parlamento (ma quanti ne sono!?) GIAMPAOLO D’ANDREA è stato più prudente dal punto di vista dell’immagina pubblica e ha rinunciato agli altri compensi nel periodo in cui guadagna come mebro del governo. Ma è andato in pensione a 56 anni e la prende anche lui doppia: 4800 euro come ex senatore e 4200 euro come ex consigliere regionale. Champagne!

– Il sottosegretario MASSIMO VARI somma il compenso di membro del governo (i soliti 190mila euro) con una pensione da oltre 10milq euro come x magistrato. E nella dichiarazione online annuncia che aspetta (in ansia immagino) una seconda pensione per gli anni trascorsi alla Corte dei Conti Europea.

     E PASSIAMO AI MINISTRI:

– Il ministro per la cooperazione e l’integrazione ANDREA RICCARDI  incassa un vitalizio di 6200 euro al mese che si sommano alla paghetta (si fa per dire…) di ministro.

– Il ministro della difesa GIAMPAOLO DI PAOLA è davvero un caso a sè. Quasi spettacolare direi. Oltre allo stipendio di ministro di 200mila euro l’anno, percepisce una pensione “provvisoria” da ex ammiraglio di 24mila euro al mese! Cosa che non gli ha impedito di svolgere nell’anno dei servizi all’estero regolarmente retrtibuiti per circa 30mila euro. Insomma, un po’ a riposo e un po’ no. Instancabile!

Continua…”””

………………………………..

     Importante è ricordare che questi signori sono gli stessi che ci hanno parlato di EQUITA’ nello stesso momento in cui hanno avutom il coraggio (o la faccia di tolla?) di non adeguare le pensioni al di sopra dei 1400 euro lordi perchè ritenute, evidentemente,  già più che sufficienti per vivere.

     Il cittadino italiano che legge oggi quali siano i loro scandalosi emolumenti mensili (Ricordate qualcuno percepisce 2000 euro AL GIORNO!)  se decidesse di “uscire di testa” e di associarsi ad altri milioni di Italiani ridotti alla fame e marciasse all’assalto di Palazzo Chigi PER DEFENESTRARLI,  non meriterebbe una medaglia d’oro?

     La domanda è rivolta al segretario del Pd Bersani, definito da un suo fan “un brav’uomo”, ma che mantiene in carica col voto del suo partito questo LADROCINIO legalizzato senza sapere che non rappresenta più, se l’avesse mai rappresentati, i lavoratori italiani, gli unici sfruttati dagli sfruttatori ai quali egli personalmente insieme al suo partito concede la fiducia facendo la stessa figura che ha fatto ieri sera da Santoro a difendere la TAV contro i cittadini della Val di Susa. Forse il suo fan che è lombardo, col termine “brav’uomo”, voleva dire “ciula”?                                                                                                                                                                                                 

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in ARROGANZA, Attualità, Biografie, Cronaca, DEMOCRAZIA, EQUITA', GIUSTIZIA, Legalità, POLITICA E AFFARI, RISPETTO E TUTELA DELLA COSTITUZIONE, SERIETA', VERGOGNOSA DECADENZA. Contrassegna il permalink.