“””LETTINO””” IN GIRO PER L’EUROPA A CHIEDERE L’ELEMOSINA!!!


Merkel meets with Letta     Nei giorni scorsi il neo presidente del consiglio dell’indecente e pletorico governo “””Napoletta””” era in giro per i Palazzi europei a mendicare fiducia ed ad assicurare serietà d’intenti meritandosi, con ciò, una azzeccatissima vignetta su “il Fatto Quotidiani” che gli assegnava il nuovo nome di “””HENRY COL-LETTA”””.

     Stasera è stato alla trasmissione “Che tempo che fa” non tanto perchè volesse tranquillizzare gli Italiani quanto, piuttosto per cercare di rabbonire il suo “alleato, principale comandante” Berlusconi che minaccia di staccargli la spina ma è riuscito solo ad ammannirci aria fritta soprattutto non ribattendo alla pretesa del “caiNano” che pretenderebbe di ricevere, a vergogna dell’Italia e dei suoi cittadini, la qualifica di “padre della patria” presiedendo una commissione bicamerale alla quale dovrebbe essere dato il compito di modificare a modo suo la Costituzione che gli Italiani hanno già detto con un Referendum che a loro piace così con me e non come la vorrebbe sia lui che Napolitano.

     Ad Enrico Letta credo che ci si possa limitare a dire che, invece di spendere tempo e denaro per visitare alcune Cancellerie europee, se si fosse preoccupato di comprare “l’Espresso” in edicola da venerdì scorso

logo-espressoavrebbe ricordato qualcosa di cui è stato complice il suo partito, il Pd, che ha sostenuto le pazze, ingiustificate, spese militari del governo Monti e che ciò gli avrebbe permesso di rispondere alla domanda puntuale dei giornalisti che gli chiedevano dove avrebbe preso i soldi per risolvere le prime tre emergenze del suo governo: l’abolizione dell’IMU, il rinnovo della Cassa integrazione in deroga ed il problema degli esodati che il governo Monti, con la Fornero lacrimante, non ha mai saputo dire quanti fossero.

     Basterebbe bloccare tutte le spese pazze e gli sprechi della difesa dove sono stati impegnati: 3 miliardi per altri satelliti spia, 800 milioni per la sperimentazione della produzione di un prototipo di missile che probabilmente non sarà mai prodotto ed, infine, 22 miliardi per “digitalizzare” l’esercito, senza dimentica i caccia F-35, le cosiddette bare volanti, che non ci hanno mai detto con precisione quanto costeranno, spiegando bene ai guerrafondai troppi inutili generali che questo Paese non vuole, non può e non deve fare la guerra a nessuno e che non esiste più il Ministero della guerra, anche se l’ultimo ministro della difesa di Berlusconi credeva di sì e non servirebbe nemmeno avere quello della difesa perchè nessuno si sognerebbe di attaccarci. Cosa se ne farebbe di Paese ridotto così?

     Se poi Letta, Enrico non Gianni, volesse anche ridurre di un bel po’ il debito pubblico sarebbe sufficiente eliminare molti degli sprechi  dei magnaccia che compongono le “caste” della politica nazionale, regionale, provinciale e comunale

 

eliminare o almeno ridurre le spese per le pensioni di troppi parlamentari che non hanno mai versato i relativi contributi

e riprendersi, farsi restituire dall’Europa parte della sovranità nazionale che Berlusconi e Monti hanno ceduto soprattutto in materia economico-finanzia

    Ma sorge subito e spontaneamente una domanda: Henry Col-Letta ha gli attributi per potere fare tutto ciò insieme a Monti-Berlusconi e con la tutela di Napolitano?  

     Lo sapremo presto perchè tutti e tre saranno chiamati presto a dire che pesci siano!                                                                                                 

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

7 risposte a “””LETTINO””” IN GIRO PER L’EUROPA A CHIEDERE L’ELEMOSINA!!!

  1. popof1955 ha detto:

    Dove ho sbagliato?

    "Mi piace"

  2. pietrochag ha detto:

    500.000 politici e fac simili che prendo soldi per salvarci, a quanto pare, non bastano. Ma stanno valutando la bella idea di svendere l’Italia alle multinazionali. E non si parla di riduzioni di sprechi. Meno male che al governo sono arrivati i giovani! Buona giornata e buona settimana.

    "Mi piace"

  3. Rebecca ha detto:

    Ciao caro Osvaldo.. grazie ancora per gli auguri… abbi una serena settimana e tante carezze per il piccolo Spillo tvb Pif

    "Mi piace"

  4. CLANIMA ha detto:

    Ormai il vestito ha le maniche corte….
    e ci sarà da ridere nel vedere come faranno a indossarlo tutti insieme!!!????…

    "Mi piace"

    • cordialdo ha detto:

      Ieri ho parlato al telefono con un amico Ufficiale dell’arma dei Carabinieri operante a Roma e mi ha raccontato non solo dei loro patemi ma anche e soprattutto delle loro preoccupazioni per ciò che potrebbe succedere. Ciao, caro e stimato amico e fratello. La situazione è sicuramente molto pericolosa ma qualcuno dai palchi o nei salotti televisivi sembra che non se ne renda conto. A volte sembra che oltre a provocare dia suggerimenti. Neanche il meteo ci è favorevole! Un fraterno abbraccio.Osv

      "Mi piace"

I commenti sono chiusi.