GIORNATA MONDIALE CONTRO IL LAVORO MINORILE.


     Oggi, su iniziativa dell’UNICEF, si è celebrata in tutto il mondo civile la “Giornata contro il lavoro minorile”, una vera piaga sociale che coinvolge globalmente CENTONQUANTA MILIONI  di bambini e ragazzi tra i 5 ed i 14 anni di età di cui almeno 115 milioni impiegati nelle forme peggiori di sfruttamento che prevedono non solo carichi pesanti di lavoro ma anche il contatto con sostanze chimiche pericolosissime ed un orario di lavoro prolungato per un guadagno minimo.

    Bambini lavorano in India:

Child labor in India

     Bambini lavorano in Afghanistan:

Child labor in Afghanistan

     Bambini lavorano a Gaza:

Gaza child labour

     Bambini lavorano a Phnom-Penh:

World day against child labour

     Bambini lavorano nelle discariche dei rifiuti delle periferie urbane di molte città del mondo alla ricerca di qualcosa che possa essere ancora utile.

    A  nostra vergogna, secondo il rapporto di CGIL e Save the Children, i cui dati sono stati pubblicati oggi da “il Fatto Quotidiano”, 260 mila minori lavorano in Italia ed alcuni di loro, lavorando in un cantiere edile, percepiscono a fine settimana solo 10 euro per ingrassare gli sfruttatori committenti evasori fiscali e delle regole che prevederebbero almeno rispetto per  l’infanzia.

     Secondo Save the Children e l’associazione Bruno Trentin, questa piaga sociale, in Italia, da ben 11 anni non era mai stata considerata e solo oggi, in occasione della Giornata mondiale UNICEF è stato presentato il loro “rapporto” ;l’ultimo dato, infatti, risaliva al 2002.

     I dati raccolti e resi noti alla presenza del ministro del Lavoro Giovannini, dell’Istruzione Marco Rossi Doria e del Segretario della CGIL Susanna Camusso sono un vergognoso pugno nello stomaco non soltanto per noi cittadini ma lo è, o dovrebbe esserlo, molto di più per la politica e le cosiddette Istituzioni che ingrassano anche a danno di questi minori e che sono pronti a piangere, ipocritamente, solo dietro alle bare dei militari mandati allo sbaraglio a morire nelle false “missioni di pace” o quando succedono incidenti mortali multipli nei cantieri purchè ci siano almeno 7 morti!

     Sono gli stessi politici e gli stessi rappresentanti della sedicenti Istituzioni che, anche attualmente, in una situazione economica e sociale drammatica, hanno come obiettivo solo ed esclusivamente di trovare un nuovo marchingegno per la loro vergognosa conservazione di “specie” ed invece di occuparsi e preoccuparsi delle pensioni ai limiti della sopravvivenza, dei milioni di senza lavoro e di giovani in cerca di prima occupazione che non trovano, delle imprese che falliscono perchè le amministrazioni pubbliche non pagano i loro debiti mentre hanno già distribuito, a pioggia e senza controllo, ai partiti il rimborso delle cosiddette spese elettorali, un furto autorizzato a danno dei cittadini contribuenti.

     Ma ancora oggi, il sedicente presidente del Consiglio, per delega di Napolitano e di Berlusconi del quale imita anche il modo di parlare, ci ha informati che varerà “un DECRETO DEL FARE” che comprenderà misure fiscali, di semplificazioni e liberalizzazioni “incentrato sull’economia”. Mentre noi ricordiamo ancora e ne paghiamo le conseguenze il vergognoso “Governo del fare” di Berlusconi e le successive prese in giro degli Italiani appecoronati dei tanti “””Fatto – Fatto – Fatto….””” con la complicità dei suoi amici della televisione di Stato occupata dai suoi servi!

LETTA MEETS VAN ROMPUY

     Per questi signori, tutti nello stesso mazzo, la cosa più urgente è la riforma della Costituzione! E gli Italiani stanno ancora a guardare! Mentre sarebbe più utile per noi, impiccarli tutti al lampione più vicino.

     Del resto sappiamo tutti, o dovremmo saperlo se ci informassimo, che i Letta,  Prodi, Monti e Mario Draghi sono stati tutti advisor, ovvero consulenti di Goldman Sachs per occupare e piegare ai spropri interessi l’economia italiana. Qualcuno dice di peggio sostenendo che Golman Sachs avrebbe organizzato perfino il colpo di Stato nei governi in Europa, attraverso i suoi uomini il cui attuale braccio destro in Italia è Massimo della Ragione, proveniente da JP Morgan, con una squadra di manager tra Milano e Londra con uno stipendio base presunto di 900 mila euro.

     Cosa volete che gliene frega a questa gente del bambino di 9 anni che lavora nel cantiere di Napoli e porta a casa 10 euro alla settimana?

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

6 risposte a GIORNATA MONDIALE CONTRO IL LAVORO MINORILE.

  1. Rebecca ha detto:

    Che schifo che fa questo mondo… non c’è rispetto per nulla e niente… siamo il ex-pianeta di Dio… lui ci ha abbandonato.. e per questo non funziona più niente… scusa Osvaldo per la mia riflessione

    "Mi piace"

    • cordialdo ha detto:

      Credo che gli abitanti di questo pianeta si stiano autodistruggendo con le loro infamie comportamentali e non rispettando l’ambiente. Ciao sorellina Rebecca, buona giornata. Un abbraccio.

      "Mi piace"

      • Rebecca ha detto:

        quanto vero caro Osvaldo…ma mi domando ci rendiamo veramente conto di quello che facciamo????

        ti abbraccio anche io e tante carezze al piccolo Spillo tvb

        "Mi piace"

  2. CLANIMA ha detto:

    …e se mandassimo LORO…a lavorare a vita???…Condannati a FINE PENA MAI???…

    "Mi piace"

    • cordialdo ha detto:

      Forse per la prima volta nella loro vita sarebbero produttivi e forse comprenderebbero e rispetterebbero, finalmente, il lavoro altrui. Ciao, Cla. buona giornata.

      "Mi piace"

  3. Simona ha detto:

    Dire che è vergognoso è troppo poco.. a presto Osvaldo un abbraccio!

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.