QUANTI ARRUOLATI VOLONTARI HA L’ESERCITO DI BERLUSCONI?


la mummia vista da vicino

     L’altro ieri, al TG3 delle 19, il Segretario precario a tempo determinato del Pd, Gugliemo Epifani, riferendosi all’eventualità che la Cassazione, sul caso Mediaset, dovesse confermare a Berlusconi la condanna a 4 anni di reclusione ed a 5 anni di interdizione dai pubblici uffici, a domanda specifica, aveva affermato che il Pd non dovrebbe fare sconti perchè “””LE SENTENZE SI RISPETTANO E SI APPLICANO E QUESTA SARA’ LA NOSTRA LINEA GUIDA.”””.

     Con l’aria che tira nel Pd e con tutti gli “spifferi” che esistono in quel “fu” partito, credo che quella di Epifani sia solo una speranza, un auspicio, nemmeno più un augurio.

     Ciò tenendo conto del fatto che,  sulla questione parallela della ineleggibilità del caiNano,  all’interno del Pd, a parte il capogruppo al Senato, con gruppo allo sbando, Luigi Zanda, nessuno degli altri intervistati, da Boccia a Speranza, da Violante, soprattutto, a Renzi, la cui Giunta a Firenze è nella m.r.a sino al collo,  dichiara che si deve rispettare la Legge 361 del 1957 che prevede l’ineleggibilità di chiunque goda di una concessione governativa, in proprio o in qualità di amministratore. Anzi tutti gli interpellati ritengono che Berlusconi NON E’ PIU’ INELEGGIBILE.

     Berlusconi, sul problema dell’interdizione quinquennale dai pubblici uffici in caso di conferma della stessa condanna dalla Cassazione, ha delle truppe fresche cammellate, di rincalzo, non dichiarate, anche nel partito radicale che con la scusa di sostenere l’esigenza di risolvere il problema dell’affollamento delle carceri attraverso la concessione, per motivi umanitari,  di un indulto o, meglio, di una amnistia, ignora o non dice,  che provvedimenti del genere, in passato, non hanno mai risolto le condizioni di vita dei carcerati ma sono andati sempre ad esclusivo vantaggio di molti delinquenti “colletti bianchi” ed oggi darebbero una mano a Berlusconi per scrollarsi da dosso gli effetti delle eventuali condanne più pericolose.

     Fatto preoccupante. per chi crede ancora nella democrazia e nella legalità, è, però, che la proposta dei radicali ha trovato udienza in un pezzo grosso del Governo Letta-Napolitano-Berlusconi, nel sedicente interscambiabile ministro tecnico della Giustizia, Annamaria Cancellieri, la quale è saltata agilmente dagli Interni alla Giustizia, che  per ben due volte in 48 ore ha fatto sapere che la “””strada maestra per risolvere la vergogna delle carceri italiane è quella dell’amnistia o dell’indulto””” dimenticando o ignorando che già nel 2006 si parlò di un caso eccezionale per affrontare alle radici il problema delle carceri che, però, continuarono e continuano, invece, a parte i pochi fortunati,  ad essere gremiti di poveri disgraziati detenuti, i più in attesa di giudizio. Perchè le condizioni di vita dei detenuti comuni non interessano a nessuno interessano solo, eventualmente, quelle di chi, a qualsiasi titolo, appartenga ad una delle caste, anche la più modesta e periferica.

     Non interesserebbero nemmeno all’atletica ministro delle Pari opportunità che, col trucchetto della residenza anagrafica in stabile diverso dal marito per farla diventare prima casa, avrebbe evitato di pagare l’IMU per qualche tempo, a sua insaputa (quanti interdetti in Parlamento!), naturalmente, e dichiara di essere persona onesta e che, quindi, non si dimetterà.

     Ben per lei che ha acquisito la cittadinanza italiana. In Germania l’avrebbero costretta a dimettersi anche per molto meno, infischiandosene delle sue tintillanti medaglie. Ma Lettino, deve barcamenarsi in un governo dall’equilibrio instabile  e, quindi, non ci pensa nemmeno a cacciarla dal governo come meriterebbe per avere evaso il fisco, reato per il quale qualcuno è già in galera!

     La realtà è che, invece, i disegni di legge presentati dai parlamentari dei due partiti di maggioranza, con l’avallo sottobanco del governo, puntano al salvataggio di Berlusconi e, presentati al Senato, prevedono la cancellazione per alcuni reati delle pene accessorie, una ennesima legge ad personam mascherata per cancellare la pena accessoria della interdizione dai pubblici uffici per Berlusconi qualora la Cassazione dovesse confermare la sentenza della Corte d’Appello.

     E la giustizia per i soliti noti è servita di barba e di capelli!

     Alla maggioranza non interessa la modifica della legge porcata elettorale sulla base della quale è stata eletta illegalmente, con una legge vergognosamente incostituzionale. Interessa serrare le fila a beneficio sempre e comunque della “casta”!!!

     E gli “Italiani stanno a guardare”,  come  “le stelle”  di Cronin!!!

                                                                                                                                                                                                                                  

                      

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

4 risposte a QUANTI ARRUOLATI VOLONTARI HA L’ESERCITO DI BERLUSCONI?

  1. come sempre……noi restiamo a guardare 😦

    "Mi piace"

  2. CLANIMA ha detto:

    Penso….in modo semplice…carissimo OSV…che se gli italiani cominciassero a ribellarsi come i brasiliani, questi schizofrenici della politica del malaffare comincerebbero a tremare per la loro impenetrabile vita da ricchi del potere!!!…Ma sono ciechi ipocriti che si rifiutano di vedere!!!…
    Cla

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.