IL BLITZ DI VIETTI E’ UN CHIARO MESSAGGIO DI APPARTENENZA ALLA “CASTA DEGLI IMPRESENTABILI”!


Vietti

“””…Ahi serva Italia, di dolore ostello,

      nave senza nocchiere in gran

      tempesta,

Italia-Nave senza nocchiere

     non donna di province, ma bordello!…”””

Bordello Italia

    Ieri su questo blog era stata sottolineata la sollecitudine del vicepresidente del Csm, Michele Vietti, già membro di uno dei troppi governi Berlusconi che hanno ammorbato l’Italia, in quota UDC.

     Ciò, evidentemente, non era stato sufficiente ad appagare il desiderio di qualcuno di dare un segnale più appropriato non solo al giudice Esposito ma a tutti i magistrati e, mentre oggi stesso il ministro della Giustizia, Cancellieri,  “valuta il caso”, Vietti mette le ali al Csm, che già avrebbe dovuto riunirsi, come stabilito prima di andare in ferie, il 9 settembre, accelerando con un autentico blitz, il procedimento chiesto da “tre consiglieri laici del Pdl” nei confronti del giudice Antonio Esposito.

     Il presidente della sezione della Cassazione che ha osato confermare la sentenza della Corte d’Appello e condannare Berlusconi, sarà “processato” dalla Prima commissione per la sua presunta intervista al quotidiano “Il Mattino” il 5 settembre.

Intervisya al giudice Esposito-potrebbe essere stata una manipolazione

     Ieri, infatti, i membri del Csm hanno ricevuto, via s.m.s., la solenne ed urgente convocazione: “””SU DISPOSIZIONE DEL PRESIDENTE DELLA PRIMA COMMISSIONE ANNIBALE MARINI E DEL VICEPFRESIDENTE DEL CSM MICHELE VIETTI, SENTITO IL COMITATO DI PRESIDENZA,E’ CONVOCATA LA SEDUTA STRAORDINARIA PER IL 5 SETTEMBRE, IN RELAZIONE ALL’INTERVISTA DEL PRESIDENTE DELLA SEZIONE FERIALE ANTONIO ESPOSITO SUL CASO MEDIASET, PUBBLICATA SU IL MATTINO IL 6 AGOSTO 2013″””.

     Evidentemente i tre consiglieri laici del Pdl Zanon, Palumbo e Romano avevano molta fretta perchè il segnale arrivasse in fretta a tutti i destinatari “””chi tocca i fili, muore””” ed il presidente della Prima commissione Marini, ex presidente della Consulta che, nel 2010 correva per la carica di vicepresidente del Csm al posto di Vietti e, stando al Fatto Quotidiano, veniva definito da “Il Giornale” del gruppo Berlusconi “””molto appoggiato da Maurizio Gasparri e ha un potente sponsor nel sottosegretario Gianni Letta”””, non aveva alternative che essere d’accordo nell’anticipare la convocazione del Csm di 4 giorni rispetto alla seduta ordinaria già fissata. Se Vietti è l’attuale vicepresidente, vuol dire che i suoi referenti erano più…forti!

     Nell’intervista in difesa del giudice, pubblicata oggi sul Fatto Quotidiano, Imposimato afferma chiaramente “””NON HA MAI RIVELATO SEGRETI. VOGLIONO PUNIRE ESPOSITO PERCHE’ HA FATTO IL SUO DOVERE. L’INTERVISTA AL MATTINO E’ STATA MANIPOLATA CON L’AGGIUNTA DI UNA DOMANDA. E ANCHE LE SUE BATTUTE SU BERLUSCONI ALLA CENA ALLA QUALE HO PARTECIPATO, SVELATA DAL GIORNALE, E’ UNA CAVOLATA. QUELLA SERA IO C’ERO E NON HO SENTITO NULLA DI QUANTO RIPORTATO DA LORENZETTO. MI SPIAGA PERCVHE’ IL GIORNALISTA NON HA RACCONTATO LA STORIA DELLE PAROLE DEL GIUDICE CHE DOVEVA GIUDICARE BERLUSCONI PRIMA DELLA SUA CONDANNA? (…) A MER PARE CHE GLI VOGLIONO FAR PAGARE LE SUE DUE GRANDI COLPE: AVERE FATTO CONDANNARE BERLUSCONI E AVER FISSATO IL PROCESSO IL 30 LUGLIO. FORSE BERLUSCONI SPERAVA NELLE  SEZIONI UNITE”””.

     Io aggiungerei che la colpa più grave di Esposito, quella che non ammette nè giustificazione nè perdono, è stata suggerita al Giornale del gruppo Berlusconi dall’edicolante di Sapri il quale avrebbe rivelato che il giudice di Cassazione Antonio Esposito, suo cliente, “””COMPRA SEMPRE E SOLTANTO “la REPUBBLICA”  e “il FATTO QUOTIDIANO”. NON E’ UN MISTERO CHE BERLUSCONI NON GLI VADA A GENIO“””.

     ENTRAMBE COLPE GRAVISSIME NEL BORDELLO ITALIA

                                                         *********

     Mi permetto di segnalare al presidente della Repubblica Napolitano, qualora gli fosse sfuggita o non ne fosse stato ancora informato, che invece del suo solito articolo, oggi Marco Travaglio con titolo “MALCOSTUME, MEZZO GAUDIO”, pubblica una lettera diretta proprio all’inquilino del Quirinale da un barista di Capri nella quale parla del suo caso raffrontandolo a quello che ha visto condannare Berlusconi per frode fiscale.

     Sarebbe una lettera esilarante se non raccontasse, purtroppo, cose di cui gli Italiani, compresa la Presidenza della Repubblica, dovremmo vergognarci!!! Grazie per l’attenzione, presidente!!! 

           

                                         

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in ARROGANZA, ART.3 DELLA COSTITUZIONE, Attualità, Biografie, Cassazione, Corte Costituzionale, Cronaca, DEMOCRAZIA, EVASIONE ED EVASORI FISCALI, EVERSIONE ED EVERSORI, GIUSTIZIA, Legalità, LIBERTA', Notizie e politica, Organizzazioni, Parlamento, Politica, POLITICA E SOCIETA', Porcellum, Povera Italia!, Rispetto dei cittadini, RISPETTO E TUTELA DELLA COSTITUZIONE, SERIETA', SOCIETA'. Contrassegna il permalink.