LA LEGGE DI STABILITA’ DEL GOVERNO NAPOLETTUSCONI E’ UNA VOLGARE PRESA PER I FONDELLI DEGLI ITALIANI!


    15-principali misure.eps                                       (Ipotesi degli effetti principali)

     Annunciata come lacrime e sangue, la cosiddetta legge di stabilità del governo “napolettusconi”, alla fine è stata presentata come la migliore possibile, equa ed apprezzata dall’Europa e dall’America, e strombazzata dai giornali di regime che vivono solo per i lauti contributi governativi, quei contributi che bisognerebbe destinare ad altri soggetti e per altre spese.

     Così, mentre ancora una volta si fanno pagare agli Italiani i debiti dell’Alitalia  ridotta un colabrodo dai “coraggiosi patrioti” di fede berlusconiana, con i soldi dei depositi postali, ci si vanta di non avere toccato la sanità, già ridotta in precedenza al lumicino e con strutture da terzo mondo, i provvedimenti complessivi del governo, hanno destinato nemmeno 100 euro in più l’anno di cuneo fiscale (per la precisione, solo 98 euro, poco più di 8 euro al mese) contro una serie di tributi, vecchi e nuovi, già noti e ribattezzati, che peseranno dai 182 euro l’anno per un lavoratore dipendente in affitto) a 900 euro (per un pensionato con la casa di proprietà).

      E questa, secondo la logica del “doroteo” Enrico Letta e della sua corte racimolata per raggiungere l’obiettivo del Quirinale, sarebbe una legge di stabilità che dovrebbe far partire l’economia, restituire un po’ di respiro ai lavoratori ed ai consumatori attraverso, appunto, la riduzione del cuneo fiscale, ridurre il mare magnum di tasse e balzelli, cancellare la seconda rata dell’Imu prima casa in pagamento a dicembre che costerà da sola 2,4 miliardi di euro”, mascherando, con faccia di bronzo la rimodulazione della tassazione immobiliare, la Sevice Tax, un pesante tributo che si aggiunge all’Imu e che colpirà, in modo illegittimo ed incostituzionale, gli inquilini oltre ai proprietari, coinvolgendo anche la prima casa e cancellando le detrazioni per i famigliari a carico e riducendo la percentuale delle detrazioni per spese sanitarie e farmaceutiche.

    Quindi questo governo di abili ladri prestigiatori, mentre regalano centinaia di milioni in abbuono ai gestori del gioco d’azzardo (Stato biscazziere!),  eroga con la mano destra 98 euro di cuneo fiscale annuo e con la sinistra (Stato mancino!), toglie con la Trise centinaia di euro stangando lavoratori e pensionati infischiandosi dei 9 milioni di famiglie gia scesi al di sotto della soglia di povertà per la crisi del sistema che ha distrutto, bruciato, milioni di posti di lavoro, e gettando nella disperazione anche quello che era il ceto medio.

     Ancora una volta, una volgare truffa ed una manovra RECESSIVA che aggiunge ulteriori errori all’inasprimento dell’IVA dal 21 al 22 per cento, a danno dei cittadini.

     E, intanto Letta, torna tronfio dagli Stati Uniti per essere stato ammesso a sedere a tavola con Obama!!!

     Ma mi faccia il piacere!!!

UN’ANSA DELLE 17,23 DICE CHE SOLO IL “””COLLE BLINDA LA MANOVRA, LE IMPRESE LA BOCCIANO”””.                                                                                  

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.