SAI COS’E’ IL PINK SLIME? E’ MOLTO SIMILE ALLA MERDA MA NON HA LO STESSO ODORE!


 

ATTENZIONE NON LEGGERE SE HAI PRANZATO DA MENO DI TRE ORE: NON VOGLIO FARTI RIMETTERE!!!

pink-slime-melma-rosapink-slime-ground-beef

     Il “PINK SLIME”, in italiano “MELMA ROSA”, è uno dei ricorrenti scandali alimentari che, come tutti gli altri di altra natura, proviene dagli USA.

        Come si sa, gli Stati Uniti sono, nel mondo, i principali consumatori di carne bovina.

         Da oltre un anno, senza che nell’ Europa distratta la notizia trapelasse, la società americana è in subbuglio a causa di questo additivo a bassissimo costo che, lecitamente, può essere aggiunto e nascosto in molti prodotti della grande distribuzione.

     Si tratta di un composto repellente di carne ottenuto dalla separazione meccanica DEGLI SCARTI DI ALTRI PROCESSI PRODUTTIVI LA CUI POLTIGLIA VIENE LETTERALMENTE “LAVATA” CON AMMONIACA, PRIMA, E CONDITA CON AROMI NATURALI, DOPO, PER RIDURRE LA CARICA BATTERICA E DEODORARLA e usata per aumentare il volume della carne macinata di HAMBURGER, WUSTER, KEBAK, COTOLETTE, SALCICCE, RIPIENI DI TORTELLINI E RAVIOLI, SALUMI IN GENERE, ecc.

     Questa poltiglia, prodotta e venduta all’ingrosso congelata, viene regolarmente fornita ai fast food tipo Mc Donald’s, grandi super ed ipermercati ed a molti ristoratori anche se alcune parti dei bovini più vicine alla pelle, ad esempio dell’ano, potrebbero essere contaminate dalle feci.

          La cosa grave è che l’ammoniaca è solo uno degli ingredienti nocivi con il quale il Pink Slime viene trattato perchè nella sua produzione altri ingredienti chimici non vengono dichiarati in etichetta perchè largamente utilizzati nella lavorazione industriale di carne rossa e bianca come l’ipoclorito di calcio, acido ipobromoso ed anche alcuni antimicrobici cme sale, spezie e succo di limone.

          Qualcuno, per consolarsi, potrebbe pensare che quanto fin qui descritto sia una questione che riguardi solo ed esclusivamente gli Americani che sono abituati ad ingurgitare grosse quantità di “schifezze alimentari” da cui deriverebbe la loro obesità anche infantile.

          Siamo sicuri che sia proprio così?

          Non illudiamoci perchè, definito in modo più raffinato ma sibillino èer non preoccupare, quel tipo di porcheria descritto E’ AMMESSO ANCHE IN EUROPA, anche IN ITALIA dove è etichettato non col suo nome inglese di Pink Slime ma TRADOTTO IN ITALIANO COME “””CARNE SEPARATA MECCANICAMENTE“”” per fottere il consumatore!

          Se ciò non bastasse, c’è da aggiungere che recenti studi hanno dimostrato che la carne venduta nella grande distribuzione, super ed ipermercati, E’ CONTAMINATA anche da un’elevata concentrazione di farmaci veterinari, per lo più antibiotici ed antinfiammatori, pericolosi per la salute umana.

          Allora cosa fare? Mangiare solo pesce o diventare vegetariani?

          Pia illusione! Alcuni tipi di prodotti ittici, come i gamberetti, sono risultati contaminati dalle più svariate sostanze come antibiotici, pesticidi ed altri prodottyi chimici utilizzati per il  lavaggio. E la situazione non migliora sicuramente con la verdura non solo a caqusa delle sostanze nocive, dei rifiuti tossici sepolti nei terreni agricoli da parte delle varie mafie locali al servizio di industriali privi di scrupoli.

          Ad esempio, per esaltare il loro sapore, alcune zuppe di cereali  vengono inscatolate in contenitori contaminati da mercurio, metallo pesante altamente tossico, o in lattine contenenti bisfenolo A e muffe di vario genere.

          Siamo proprio in buone mani” in questo mondo di ladri” che attentano alla nostra salute e di istituzioni incapaci o collusi con loro!

          Ovviamente, non ho consigli particolari da dare, nè soluzioni da proporre, purtroppo.

          Sono anch’io un consumatore come tutti voi ma sono abituato a leggere le etichette senza fretta ed evito di comprare cose strane e di mangiare soprattutto hamburger e patatine annaffiate con bicchieroni di una bevanda gasata marroncina della quale nessuno conosce tutti gli ingredienti.

          Un consiglio potrei anche darvelo: ricordatevene la prossima volta che, magari per premio, porterete i vostri figli a mangiare in uno dei tanti fast food che imperversano nelle nostre città e che, a nostra insaputa, attentano alla nostra salute ed a quella dei vostri figli!

                                                                                 

                                                                                                                                      

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

32 risposte a SAI COS’E’ IL PINK SLIME? E’ MOLTO SIMILE ALLA MERDA MA NON HA LO STESSO ODORE!

  1. Francesco Martini ha detto:

    Io l’ho letto mentre mangiavo al fast food!!!! Ottimo no!?!? 😁😁😁

    "Mi piace"

  2. unpodimondo ha detto:

    Ciao Osvaldo,
    se vuoi approfondire la storia della Carne separata meccanicamente ti lascio alcuni link della Professoressa Gianna Ferretti (Scienze dell’Alimentazione – Università delle Marche) pubblicati dal 2006 al 2012
    http://trashfood.com/2006/03/20/il_tritacarne/
    http://trashfood.com/2009/08/05/il-tritatutto/
    http://trashfood.com/2011/02/22/carne-separata-meccanicamente-csm-made-in-italy/
    http://trashfood.com/2012/10/30/carne-separata-meccanicamente-csm-cose-e-perche-e-doveroso-che-la-sua-presenza-sia-indicata-in-etichetta/

    "Mi piace"

  3. vetrocolato ha detto:

    Oddio che schifo..

    "Mi piace"

    • cordialdo ha detto:

      Condivido, ma lo schifo è in chi lo permette ed in chi lo produce ingannando i cittadini!

      "Mi piace"

      • vetrocolato ha detto:

        Vero. Oddio, tutti gli hamburger che mi sono mangiata.. Bleah!

        "Mi piace"

        • cordialdo ha detto:

          Adesso che lo sai, non mangiarne più oppure compra un pezzo di carne tritalo tu a casa oppure scegli un pezzo di carne dal macellaio e fattetelo tritare subito in tua presenza e poi gli Hamburgher te li prepari a casa.
          Ciao e buon appetito.

          "Mi piace"

          • vetrocolato ha detto:

            O si, e poi sono pure più buoni fatti da te. 🙂

            "Mi piace"

            • cordialdo ha detto:

              Vedi, dobbiamo imparare a volerCi più bene, dedicare un po’ del nostro tempo a noi stessi. Magari tardi, ma io l’ho imparato e, per esempio non compro mai nulla di già pronto nemmeno tra i surgelati. Una volta i nostri nonni e le nostre mamma facevano così, poi, piano piano, abbiamo disimparato a farlo e c’è qualcuno che va al mercatino sotto casa e compra l’insalata già “pulita” ed imbustata nella plastica. E’ una cosa intelligente? Non credo proprio! Ciao. Osv.

              "Mi piace"

  4. Ila ha detto:

    Che dire… L’unico modo di proteggersi sarebbe avere una fattoria e prodursi tutto da sé…. Solo che con tutto quello che si sente su pesticidi, fertilizzanti e compagnia bella mi sa che non ci si salva neanche con quello, ormai…..
    Non c’è modo di tutelarsi, è questa la cosa che fa più paura… =(

    "Mi piace"

    • cordialdo ha detto:

      Questi sono i frutti del cosiddetto progresso! L’uomo che sporca e distrugge il proprio ambiente e la propria vita! Può essere ancora definito l’animale più intelligente del creato? Credo proprio di NO!

      "Mi piace"

  5. Donatella ha detto:

    Che schifo!! Con la “carne meccanicamente recuperata” pensavo di aver già visto tutto. Mi verrebbe da dire “meno male che ho scelto di diventare vegetariana”, ma chissà quante altre magagne ci sono nascoste tra frutta e verdura!! Buona serata amico mio ♥

    "Mi piace"

  6. pierperrone ha detto:

    Caro Osvaldo,
    lo so è inquietante leggere le etichette e, peggio ancora, informarsi accuratamente in merito ai prodotti che mangiamo.
    So anche che è un dovere per salvaguardare la nostra salute.
    E so pure che spesso, troppo spesso, colposamente, se non addirittura dolosamente, sostanze e prodotti tossici vengono impiegati per incrementare il lucro di produttori/distributori senza scrupoli!
    Quindi viviamo facendo lo slalom fra un veleno e l’altro, cercando di tenere distanti, per quanto possibile, le venefiche conseguenze dei “paletti” in cui inevitabilmente finiamo per incocciare…

    Mi consola, se posso dirlo così, solo una cosa.
    Pur essendo questo il mondo (alimentare) nel quale siamo costretti a vivere, sciando, siamo la generazione più longeva che la storia umana ricordi e, in questa generazione da primato, gli italiani occupano addirittura i primissimi posti nel mondo.
    Pierperrone

    "Mi piace"

    • cordialdo ha detto:

      Sai, Piero, secondo me, perchè abbiamo questo invidiabile primato? Per il fatto che oltre 5 milioni e mezzo di Italiani riescono solo a mangiare pane e latte, altri 6 milioni, in fascia alta, sono quelli che non comprano nulla alla grande distribuzione e sono quelli che muoiono non di fame ma di colesterolo perchè crapuloni. Gli altri, la fascia centrale, la più ampia è quella che galleggia mangiando poco perchè ha pochi soldi e quindi l’avvelenamento alimentare è più lento, sono mitridalizzati. Ma non dirglielo ai membri del governo altrimenti aumentano le tasse per farci vivere più a lungo, in miseria!
      Ciao. Osv.

      "Mi piace"

      • pierperrone ha detto:

        Beh, Osvaldo, amico mio, al governo io non lo dico, ma credimi, disegni un’Italia davvero distante dal … magna magna (ma lo dico in senso letterale!) romano!
        Un abbraccio.
        Piero

        "Mi piace"

  7. sherazade ha detto:

    mi fido sulla parola, aripasso a digiuno 😉

    sheramannaggiattè

    "Mi piace"

  8. tramedipensieri ha detto:

    Concordo con Marcello: è uno schifo!

    "Mi piace"

  9. meo..... laura ha detto:

    ormai sono anni che non portiamo piu’ le figlie ai fast food……ma il problema , e hai ragione, è anche per esempio alla coop che dovrebbe orientativamente proteggere il consumatore….
    è uno schifo dappertutto credimi ed è bene che la gente sappia cosa mangiamo……
    un saluto osv e ben fatto……

    marcello

    "Mi piace"

    • cordialdo ha detto:

      Caro Marcello, bene per le tue figlie. Quanto alla Coop, mi limito a dire, per confermare, che anche la Coop ha Ipercoop! E’ sufficiente? Intelligenti, pauca!Non è casuale la mia citazione di “Inquesto mondo di ladri”, credimi. Ciao. Osv.

      "Mi piace"

      • cordialdo ha detto:

        A parte i figli perchè non so se ne hai, la risposta data a Marcello la trasferisco pari pari anche a te. Ciao, Marta. Buon pomeriggio. Osv

        "Mi piace"

      • meo..... laura ha detto:

        molto sufficiente credimi…….
        osservare, leggere e riscoprire le cose genuine anche se piu’ costose…..
        ciao osv…..

        marcello

        "Mi piace"

        • cordialdo ha detto:

          Sai, Marcello, che nemmeno più la Luciana nazionale, quella che fa la pubblicità a pagamento per la Coop osa dire più “La Coop sei tu!”! Purtroppo i sogni, le illusioni, se vuoi, muoiono all’alba, c’è scritto nel titolo di una cronaca che non è un romanzo, di Indro Montanelli. Oggi è tutto omologato, tutto un magna magna da Palermo a Roma, da Bologna a Bolzano, l’unico dio vivente si chiama DENARO e più scarseggia più aumenta di valore. Anche se sei molto più giovane di me, ricorderai forse che esistevano contrapposte le Coop-rosse e le Coop-bianche. Oggi entrambe hanno perso l’aggettivo sono Coop e basta e partecipano al banchetto magari insieme allo stesso tavolo, esattamente come coloro che ci governano. Quindi meglio mangiare e bere di meno ma meglio, anche se costa più caro e certamente non possono fare questa scelta i pensionati a 450 euro al mese, i disoccupati e nemmeno i giovani che non hanno un lavoro, lo cercano, non lo trovano ed un giorno o l’altro potrebbero, come io spero, perdere la pazienza di brutto! Ma questo è un altro discorso, almeno apparentemente. Ciao.

          "Mi piace"

          • meo..... laura ha detto:

            arriveremo io credo a tutto cio’ osv……
            e se devo dire la verita’ io sono un delegato FIOM dove lavoro e ti dico che ora come ora mi vergogno di come è ridotta l’italia e il lavoro……
            non esiste piu’ nessuna certezza……

            marcello

            "Mi piace"

I commenti sono chiusi.