UNA GRANDE INVENZIONE PER GENITORI DISTRATTI O STRESSATI ED EVITARE ALTRE TRAGEDIE.


 (Fonte be foto ANSA)

Baby car seat

    Un papà belga, particolarmente colpito dalle morti di bambini “dimenticati” in auto in pieno sole, ha messo a punto ed oggi presentato il prototipo di un sistema di allerta che dovrebbe, se installato a bordo, evitare altri drammi.

           Il dispositivo, adattabile a tutti i tipi di automobili, sarebbe composto da una parte sensibile alla pressione da sistemare sotto il seggiolino del bambino e connesso a distanza, via radio, al portachiavi del conducente.

           Nel momento in cui il motore dell’auto viene spento ed il conducente si allontana dal veicolo, lasciando dentro il bambino nel seggiolino, un primo segnale di allerta viene emesso dal portachiavi.

           I sensori del dispositivo all’interno dell’auto, immediatamente misura la temperatura all’interno del veicolo e se questa è superiore ai 28°, viene emesso un segnale più forte che indica l’urgenza di tornare immediatamente all’auto al cui interno è rimasto chiuso il bambino.

    Il signor Kenny Devlieger, questo il nome dell’inventore, aveva partecipato ad un concorso indetto dall’azienda automobilistica Opel  e l’Agenzia pubblicitaria Ldv, al fine di migliorare la sicurezza delle automobili e dei passeggeri.

           Il dispositivo “Gabriel” oggi presentato pubblicamente in prototipo, sarà installato nell’auto del suo inventore. Gli autori del concorso non hanno precisato i tempi per la produzione in grande scala del nuovo sistema che si presume potrà avere un grande successo considerato sia il fine che si propone e sia l’adattabilità a qualsiasi tipo di automobile.

           Semplice e geniale!

              

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

10 risposte a UNA GRANDE INVENZIONE PER GENITORI DISTRATTI O STRESSATI ED EVITARE ALTRE TRAGEDIE.

  1. tachimio ha detto:

    Questa finalmente una cosa saggia. .Troppi bimbi innocenti sono morti per dimenticanza o distrazione.Speriamo sia presto adottato e reso obbligatorio. Un saluto con un sorriso. Isabella

  2. Giuseppe Ferrito ha detto:

    Forse la fretta, forse i pensieri che angustiano ogni adulto, hanno distratto migliaia di genitori in tutto il mondo causando immani tragedie e lo stillicidio dei bimbi dimenticati nei veicoli.
    Realizzata a Messina, Infant Reminder è la prima applicazione al mondo, per smartphones e tablets, totalmente gratuita e utilizzabile in tutto il mondo, in grado di scongiurare il pericolo di dimenticare i bambini nei veicoli.
    Prelevala gratuitamente dal sito ufficiale http://www.infantreminder.com/ oppure da App Store o Google Play.

  3. Geniale veramente! speriamo lo mettano in circolazione al più presto…e che funzioni veramente 🙂

  4. cordialdo ha detto:

    PERCHE’ NON SI SA PIU’ NULLA DELLA PRODUZIONE IN SERIE DI QUESTO DISPOSITIVO? QUANTI ALTRI BAMBINI DOVRANNO MORIRE PER RENDERLO ACCESSIBILE A TUTTI O, ADDIRITTURA, DI SERIE COME AVEVA PROMESSO L’OPEL? IO GUIDO UNA OPEL E SPERO QUESTO PRESTIGIOSO MARCHIO SI RENDA PROMOTORE A LIVELLO EUROPEO DI INIZIATIVE UTILI ALLO SCOPO.

  5. cordialdo ha detto:

    L’ha ribloggato su profumo di donna.

  6. tramedipensieri ha detto:

    E finalmente!
    Ottima idea….spero proprio che lo rendano obbligatorio per chi ha bimbi piccoli….

I commenti sono chiusi.