CORTE COSTITUZIONALE: MOTIVAZIONE ANNULLAMENTO DEL “PORCELLUM”.


>>>ANSA/L. ELETTORALE: CONSULTA BOCCIA PORCELLUM

 

     La Corte Costituzionale ha pubblicato le motivazione della sentenza con la quale aveva dichiarato incostituzionale la legge elettorale con la quale era stato sottratto al Popolo il diritto di scegliere da chi essere rappresentato.

     Ben 16 pagine di ovvietà con le quali attraverso contorsionismi linguistici per evitare gli ovvi effetti, se è incostituzionale la norma anche ciò che ne è derivato, il Parlamento eletto, le sue deliberazioni,ecc, devono essere illegittimi, ha usato il proverbiale italianissimo “un colpo al cerchio ed un altro alla botte”.

     A questa analisi immediata, seguirà, appena possibile, quella analitica successiva.

     Bisogna analizzare 16 pagine scritte in autentico burocratese!                                                                                                                              

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

2 risposte a CORTE COSTITUZIONALE: MOTIVAZIONE ANNULLAMENTO DEL “PORCELLUM”.

  1. ecoarcobaleno ha detto:

    Io non ci capisco una “cippa” di burocratese, aspetto le tue semplificazioni 🙂 buona lettura e traduzione del burocratese 🙂

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.