IL GOVERNO NAPOLETTA FA LIEVITARE IL DEBITO PUBBLICO, RIDUCE ALLA MISERIA IL POPOLO, CONDONA I FARABUTTI, I BISCAZZIERI, I MANUFATTI ABUSIVI, ELARGISCE MANCE AI POLITICI, PERSINO A QUELLI IN GALERA, REGALA MILIARDI ALLE BANCHE, INCORAGGIA LE LOBBY DI POLITICI ED EX POLITICI E SI PROPONE DI “REGALARE” GLI ALLOGGI DI SERVIZIO AI MILITARI!


      Allevato dai “forchettoni” della DC, pronto ad eseguire qualsiasi ordine del Colle, Enrico Letta che gira per l’Europa ed il mondo a nostre spese come agente di Alitalia o di Telecom o degli industriali che, a loro volta, sovvenzionano i politici in forma regolare o sottobanco (egli stesso ha ricevuto 8o mila euro da munifici donatori dei quali ci sono i nomi sui quotidiani), come e più del governo Monti, mente senza arrossire, riduce alla miseria i lavoratori dipendenti ed i pensionati, condona le penali a chi non ha pagato nemmeno le multe per divieto di sosta o chi non ha versato i contributi trattenuti sulle buste paga dei lavoratori, svende i gioielli di famiglia come se fossero roba sua, regalando miliardi alle banche, aiuta i biscazzieri e si propone, ma senza dirlo pubblicamente, di “regalare” gli alloggi di servizio ai militari, compresi quelli che non sono più in servizio, non li abitano più, li hanno affittati o li hanno dato in uso ai propri figli, con un testo scritto ad hoc da persona esperta, relatrice credo alla IV commissione Difesa, che è un capolavoro di rimandi da far venire il mal di testa per non dire proprio nulla sul tema che è concedere a bassissimo prezzo alloggi che valgono decine o centinaia di milioni. 

     E Pantalone PAGA!

    Nel titolo del post sono sintetizzate le porcherie già note e già qui trattate.

     Oggi mi limiterò a trattare quest’ultimo capitolo sino ad oggi, tranne scarne notizie, tenuto rigidamente sotto chiave e, quindi ignoto alla stragrande maggioranza dei cittadini PAGANTI!

      Il capolavoro truffaldino è rappresentato dall’art.2, che non ha nulla a che fare con il titolo del provvedimento legislativo e che vi svelerò nelle ultimissime battute, dove si elencano, le deroghe ai limiti di durata delle concessioni degli alloggi di servizio:

“”” 1 – Gli utenti di alloggi AST non aventi più titolo alla concessione, ancorchè si tratti di personale in quiescenza o di coniuge supoerstite non legalmente separato nè divorziato, POSSONO MANTENERE LA CONDUZIONE DELL’ALLOGGIO,purchè nè gli utenti, nè i loro familiari conviventi siano proprietari di altro alloggio abitabile nel territorio nazionale, se il reddito complessivo dei componenti il nucleo familiare convivente non supera i seguenti importi, comprensivi della variazione percentuale dell’indice ISTAT per gli anni 2010 e 2011:

a) euro 40.810, incrementati di euro 1.279,74 per ogni familiare a caric o oltre il terzo per l’anno 2011;

b) euro 41.912,10, incrementati di euro 1.314, per ogni familiare a carico oltre il terzo, per l’anno 2012.

 2 – Ai fini di cui al comma 1, l’UTENTE DICHIARA [NON DOCUMENTA], ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica n. 445/2000. la situazione reddituale del proprio nucleo familiare e altresì che lo stesso nucleo non è proprietario di altro alloggio abitabile sul territorio nazionale.

3 – Possono, inoltre, mantenere la conduzione degli alloggi della categorie ASI – AST e ASGC, gli utenti il cui nucleo familiare convivente comprende un portatore di handicap grave, accertato ai sensi dell’art. 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n, 104.

  4 – I coniugi superstiti o altro familiare già convivente del personale dipendente deceduto, ai quali il Capo di stato maggiore di Forza armata, con decretazione ai sensi dell’art.332 del T.U. delle disposizioni regolamentari in materia di ordinamento militare, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n.90 abbia concesso la proroga alla conduzione dell’utenza, sono da considerarsi in titolo alla concessiobne finchè rimane inalterato lo stato civile.

5 – Ai coniugi superstiti non legalmente separati o ad altro familiare di primo grado convivente del personale dipendente deceduto in servizio, per causa di servizio, utenti di alloggi di servizio connessi con l’incarico (ASI), si applicano le disposizioni del presente articolo finchè rimane inalterato il loro stato civile.

     CILIEGINA SULLA TORTA. Sapete che titolo ha lo schema di decreto legislativo?

“””DISPOSIZIONI IN MATERIA DI REVISIONE IN SENSIO RIDUTTIVO DELL’ASSETTO STRUTTURALE E ORGANIZZATIVO DELLE FORZE ARMATE”””.

     Tutto chiaro, NO? appena uno lo legge capisce che si parla degli alloggi di servizio anche senza arrivare all’ultima pagina. Vero?

     UNA PICCOLA PORCHERIA COL TIMBRO DELLA CORTE DEI CONTI.

    Ed ai pensionati, ai disoccupati, ai giovani in cerca di prima occupazione, agli esodati senza stipendio e senza pensione, il governo Letta, che si dichiara con le “palle d’acciaio” cosa regala? TASSE E FAME!

E’ IL POPOLO CHE DOVREBBE ELEVARE LA GHIGLIOTTINA NELLE PIAZZE ED USARLA H24, NON la Boldrini, arbitrariamente, per mettere il bavaglio ai deputati del M5S che fanno ostruzionismo! O sto esagerando?

     Ecco perchè, insieme ad Antonio Gramsci, “””ODIO GLI INDIFFERENTI” ma anche i ladri di stato e tutti gli approfittatori della pazienza ormai logora dei cittadini!  

                                                                                                                      

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

Una risposta a IL GOVERNO NAPOLETTA FA LIEVITARE IL DEBITO PUBBLICO, RIDUCE ALLA MISERIA IL POPOLO, CONDONA I FARABUTTI, I BISCAZZIERI, I MANUFATTI ABUSIVI, ELARGISCE MANCE AI POLITICI, PERSINO A QUELLI IN GALERA, REGALA MILIARDI ALLE BANCHE, INCORAGGIA LE LOBBY DI POLITICI ED EX POLITICI E SI PROPONE DI “REGALARE” GLI ALLOGGI DI SERVIZIO AI MILITARI!

  1. giselzitrone ha detto:

    Wünsche dir lieber Freund eine gute neue Woche liebe Grüße von mit Gislinde

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.