ALTRE NOTIZIE SUL BUG HEARTBLEED IN INTERNET.


(FONTE ANSA.it)

 

Heartbleed (dal web)

 

     Heartbleed, il bug che sta mettendo a rischio almeno due terzi di tutto il mondo coinvolgerebbe anche alcuni apparecchi elettronici come i router nei quali scorre il traffico internet, in particolare quelli dei più grandi produttori come CISCO e JUNIPER Nedtworks.

     Intanto, intervistato dal Sydney Morning Herald,  ha parlato Robin Saggekìlman uno dei dei programmatori che ha scritto parte del codice OpenSSL colpito dal bug ed ha spiegato che il bug è frutto di un errore, mentre il Garante della privacy in Italia, Antonello Soro, chiede ai provider di “””VALUTARE L’IMPATTO DI DUE ANNI DI ESPOSIZIONE A RISCHI, INFORMANDO CON SOLLECITUDINE I PROPRI UTENTI”””.

     Il bug è stato scoperto dalla società Codenomicon ed annunciato al pubblico il 7 aprile ed in questi giorni la maggiorparte delle piattaforme coinvolte hanno aggiustato la falla chiedendo agli utenti di cambiare le loro password.

     Sembrerebbe, però, che ciò NON SIA SUFFICIENTE perchè Heartbleed coinvolgerebbe, appunto, anche i router, gli apparecchi nei quali scorre il traffico web. In particolare, Cisco, uno dei massimi produttori mondiali, ha ammesso che oltre una dozzina di suoi prodotti è vulnerabile e 65 sono sotto stretta osservazione.

     SECONDO ALCUNI ESPERTI SERVE, IN ALCUNI CASI, ADDIRITTURA LA SOSTITUZIONE DELL’HARDWARE.

     L’errore di programmazione che ha creato il bug sarebbe avvenuto a Capodanno 2011: sono cioè più di due anni che i 2/3 del traffico web globale è esposto ad intrusioni senza che nessuno si sia preoccupato di dare l’allarme e di avvisare i propri utenti.

     Quanti danni sono stati causati in questi due anni? Quanti dati sensibili cono stati carpiti?                                                                               

      Una vera porcheria!

     Intanto, esperti italiani, consigliano oltre al cambio della password, di aumentare le difese affidate ai migliori congegni anti intrusione, soprattutto per coloro che col computer lavorano e trasmettono e/o ricevono dati e documenti riservati.

    Vedremo cosa diranno le varie piattaforme ai propri utenti! WordPress, sino a questo momento, non ha aperto bocca e non ha risposto!

                                                                                                                     

 

 

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in unica categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a ALTRE NOTIZIE SUL BUG HEARTBLEED IN INTERNET.

  1. jussaraluna ha detto:

    Ciao caro OSV, questo è spaventoso: (
    Grazie per aver condiviso, perché la notizia non è stata ancora annunciata in Brasile.
    abbraccio & buon sabato 🙂 Jussara

    "Mi piace"

    • cordialdo ha detto:

      Ciao cara Jussara. Tu proteggi i tuoi dati e cambia almeno una voilta alla settimana la passaword. Prova anche a mettere un antivirus io ne ho due, entrambi gratuiti. Cerca in Internet ANTIVIRUS GRATUITI. Ce ne sono tanti. Se ci fosse AVG 2014 è ottimo. Attenta che c’è sia la versione GRATUITA e sia quella A PAGAMENTO. Non sbagliare a scaricare quella gratuita.
      Buona serata, un foertre abbraccio. Osv.

      "Mi piace"

      • jussaraluna ha detto:

        Ciao Osv caro, grazie per la tua informazione, io uso antivirus e firewall, ma sarò attenta agli eventi,e cambierò le password una volta alla settimana, come mi hai suggerito.
        Sì, avast è un buon antivirus, penso di passare ad esso.
        La mia connessione di internet è male, cadendo spesso, questo potrebbe essere correlato al bug? Grazie e buona domenica 🙂 abbraccio Jussara

        "Mi piace"

        • cordialdo ha detto:

          SICURAMENTE IL MOMENTO IN CUI SI INTERROMPE IL COLLEGAMENTO, QUANDO CADE LA LINEA E’ IL MOMENTO PIù PERICOLOSO PER L’ACCESSO DEI VIRUS PERCHè RESTI SENZA PROTEZIONE. i VIRUS, INFATTI, POSSONO ENTRARE ANCHE SE IL PC E’ SPENTO ED ANNIDARSI QUANDO LO RIACCENDI.
          mI FA PIACERE CHE TI SIA PIACIUTO L’ULTIMO VIDEO DI ANASTASIA LEE CHE HO PUBBLICATO.
          CIAO, BUONA CONTINUAZIONE DI GIORNATA! uN ABBRACCIO. oSV.

          "Mi piace"

I commenti sono chiusi.