L’EUROPA DI OGGI SECONDO ROSSANA ROSSANDA, “LA RAGAZZA DEL SECOLO SCORSO”. (estratto).


   (da “””ideesocietàcivile.it”””)

 

Rossana Rossanda

 

     La lucida analisi di Rossana Rossanda, parte dalla inconfutabile affermazione che “Il parlamento europeo si è spostato a destra e resterà incollato più che mai alla linea di questi ultimi anni” garantita dal Ppe.

          Anche dall’analisi del voto, dice la Rossanda,  le elezioni di domenica scorsa sono state  “vistosamente segnate anzitutto dal rifiuto di votare”, “dalla Francia che si è scoperta per il 40% di destra” e “dall’Italia esultante per la vittoria di Renzi.”.

     E mentre il voto francese ha rappresentato il NO, a muso duro, a Francois Holland che aveva disatteso le sue stesse promesse elettorali più che l’adesione a Marine Le Pen, come ho avuto modo di sottolineare anch’io scrivendo di europee, il 40% in Italia è di Renzi, non del Pd, perchè di Renzi è stata l’occupazione di tutte le trasmissioni TV possibili, di giorno e di notte, tipico del governi democristiani suoi antenati politici e del suo socio in affari di governo, il pregiudicato con il quale vuole manomettere la Costituzione , è sua la mancia preelettorale di 80 euro distibuita, una tantum per il momento, ai lavoratori ma non a chi era veramente più povero: i disoccupati, gli esodati, i pensionati mentre il Pd come partito ha dovuto subire “una vistosa perversione del senso delle parole SINISTRA e RIFORMISMO, che ha svuotato di qualsiasi contenuto sociale progressista quel 40% e digerire quell’inno al precariato che è il Job Act ed accettare la liquidazione di una delle Camere da parte di leader che insolentisce, i soli veri difensori della Costituzione”.

     Rossana Rossanda non evita però di esprimere il suo disappunto per il preoccupante fenomeno “della violenza verbale tipica di Grillo” che dovrà essere analizzata ed esaminata attentamente in tutte le sue manifestazioni come  dovrà essere “analizzato senza complimenti lo spuntare di minoranze o, in Ungheria, addirittura di maggioranze neonaziste in Paesi già di “socialismo reale” come dovrà essere guardato  “da vicino non solo il boicottaggio dei media ma la sconsiderata gestione della Lista Tsipras, malgrado l’intelligenza e generosità del suo leader”, come avevo già denunciato io con molto anticipo quando c’erano stati alcuni ritiri dalla candidatura per inspiegabili fatti di campanile, soprattutto in Puglia.

     Quella di Rossana Rossanda è una analisi senza sbavature e senza concessioni a nessuno sulla quale sia gli elettori e sia tutti i raggruppamenti politici dovrebbero riflettere. Soprattutto dovrebbe riflettere il parolaio, il “cazzaro” euforico Renzi.                                                                                      

        

                                                             

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in unica categoria. Contrassegna il permalink.

9 risposte a L’EUROPA DI OGGI SECONDO ROSSANA ROSSANDA, “LA RAGAZZA DEL SECOLO SCORSO”. (estratto).

  1. Mmmmhh se Renzi non fa nulla non vado piu a votare…chi ci crede piu’
    Grillo parla tanto ma i fatti dove sono??
    Buon fine settimana 🙂

    "Mi piace"

  2. ombreflessuose ha detto:

    Sono nauseata dai politicanti e della politica
    Renzi è solo un grande bluff e Grillo…sinceramente, lo facevo più intelligente
    Buon weekend, Osv
    Sorrisi da Mistral

    "Mi piace"

  3. popof1955 ha detto:

    Lunedì il Sole24ore ha pubblicato un grafico a torta con i seggi spettanti a ciascun raggruppamento riferiti ai possibili gruppi che si andranno a formare, l’ho trovato preoccupante: poco più del 25% al gruppo PPE, idem al gruppo PSE, poco meno del 25% ai liberali e conservatori e altrettanto agli euroscettici. Ci volevo fare un post, poi la bagarre di numeri, il vedere il successo nell’orto di casa e anche la noia, mi stanno facendo desistere. In Europa sta vincendo la destra e i populismi, ne verrà fuori un eurogoverno di larghe intese. Gli europei, il popolo europeo elettorale, e anche quel 60% che non si è espresso, con le scelte che ha fatto rischia davvero di finire male visti gli accordi che si profilano tra nazionalisti e localisti.

    "Mi piace"

    • cordialdo ha detto:

      Sì, Paolo. Sono cosciente che questo è il rischio che si corre. L’altro rischio è che il semestre di presidenza italiana, come oggi ha detto Prodi al Tg3, non inizi nemmeno perchè per allora non saranno terminate le manfrine e le discussioni per l’assegnazione delle cariche in Commissione.
      E’ sfuggito, credo anche a te, l’anomalia di una Europa per la quale hanno votato i cittadini di 18 Stati eleggendo qualche migliaio di persone che, intanto stanno a guardare o a cercare di tentare di organizzarsi in gruppi parlamentari di un Parlamento privo di poteri, mentre i 18 capi di governo ieri si sono riunti per spartirsi le cariche, dal Presidente ai Commissari, della Commissione che esercita in modo autoritario il potere. In soldoni, non ti sembra che questa democrazia europea sia nata sin dall’origine zoppa ed aver indicato quest’anno per la prima volta nella lista il nome del candidato alla presidenza sia stata una colossale presa per…i fondelli?

      "Mi piace"

      • popof1955 ha detto:

        No non mi è sfuggita la particolarità della nomina commissariale, l’Europa dei Popoli, come il popolo europeo purtroppo ancora non c’è, è tutto un gioco di deleghe e alla fine il ministro del tesoro, quello che tiene il banco, viene dal verbo della BCE.

        "Mi piace"

  4. tachimio ha detto:

    Concordo con la Rossanda sia per quanto riguarda la violenza verbale di Grillo che per quanto riguarda lo spuntare di forze neonaziste che assolutamente debbono essere a tutti i costi fermate e non aiutate nella loro avanzata. Isabella

    "Mi piace"

  5. giselzitrone ha detto:

    Danke dir lieber Freund ich wünsche dir einen schönen Abend.Schwätzer gibt es überall leider.Ein schönes sonniges Wochenende wünsche ich dir liebe Grüße Gislinde

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.