LORIS: “FERMATA” LA MAMMA CON L’ACCUSA DI OMICIDIO VOLONTARIO ED OCCULTAMENTO DI CADAVERE.


    Loris: madre fermata per omicidio figlio

          “””NON L’HO UCCISO IO, LUI ERA IL MIO BAMBINO”””. Queste sarebbero state le uniche parole ripetute dalla mamma del piccolo Loris ai magistrati di Ragusa per difendersi dall’accusa di omicidio del figlio di 8 anni.

                  Dopo 6 ore di interrogatorio e di contestazioni, ieri, in tarda serata, i magistrati le hanno contestato l’accusa gravissima e deciso il fermo per “””OMICIDIO VOLONTARIO, AGGRAVATO DAL LEGAME DI PARENTELA, E OCCULTAMENTO DI CADAVER”””.

                Alle 10,30 di stamani sarà interrogata nuovamente.                                                                                                                                                

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Delitto inconfessabile, unica categoria. Contrassegna il permalink.