LORIS: CONFERMATO IL FERMO DELLA MAMMA IN CARCERE – IL GIP “TACE PERCHE’ E’ STATA LEI, HA INDOLE MALVAGIA””.


AUTO MAMMA LORIS

       (L’auto della mamma di Loris nel garage – foto allegata al provvedimento di fermo)

           “Tace perchè è stata lei”: Questa la spiegazione che il Gip di Ragusa, Claudio Maggioni, ha dato al silenzio di Veronica Panarello che “Avrebbe mentito sulle fondamentali circostanze di aver accompagnato il figlio Loris a scuola il 29 novembre scorso”.

              Secondo il giudice non sarebbe “Ragionevole che di fronte alla tragica situazione di un figlio di 8 anni ucciso in modo così brutale si rifiuti ostinatamente di raccontare la verità. Lo fa in quanto lei stessa è la responsabile del grave delitto”.

          Il Gip, a mio avviso, prescinde dal considerare una valutazione di carattere strettamente psicologico secondo la quale, quella madre – ancorchè colpevole – evita di parlare proprio perchè il suo sarebbe “UN DELITTO INCONFESSABILE” e solo il silenzio la mette nell’unica condizione di convincere  se stessa che non è stata lei a commettere quel delitto così mostruoso come è l’omicidio di un figlio bambino.

      Da questa affermazione, il Gip di Ragusa passa all’esame ed all’esposizione analitica della sua ricostruzione in base alla quale “””PRESUMIBILMENTE”””, ha avuto il tempo e l’occasione, per uccidere il proprio figlio.

                 Fatto è che, non avendo trovato alcuna fattispecie di MOTIVAZIONE per commetterlo, il Gip è costretto a parlare nel provvedimento di conferma dell’arresto della mamma di Loris solo di “RAGIONEVOLE PROBABILITA”.

                Forse l’approccio in chiave psicologica meno stressante da parte di un Gip donna avrebbe potuto ottenere risultati più concreti e meno colpevolizzanti per la donna che di fronte all’interrogatorio di tipo inquisitorio si potrebbe essere chiusa a riccio negando persino le cose più evidenti e probatorie.

                 Ciò non vuol dire che con questo voglia difendere “UNA PROBABILE ASSASSINA”. Dico solo che, come diceva la mia saggia nonna “Micuccia” si ottiene molto di più “col miele che col fiele”. E di questo, chi conosce  un po’ di psicologia non può non  tenerne conto.

        Eviterei, comunque, in ogni caso, di fare come sta facendo qualche giornalista, o giornalaio?, in TV con schiere di ospiti tuttologi, sempre gli stessi, di fare l’inchiesta e celebrare il processo in uno studio televisivo e mi meraviglio che tra i tuttologi ci siano anche ospiti presentati come “psicologo”, “psichiatra” o “Sociologo”!!! Pietà per i morti ma anche per I VINTI!  

           Inaccetabile, poi che questa donna dal giorno del suo arresto in carcere sia del tutto abbandonata a se stessa priva di tutto e che il Gip non senta il bisogno umanitario di suggerire alla famiglia di portarle almeno la sua biancheria intima ed i suoi vestiti che indosserebbe da più giorni!   

          

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Delitto inconfessabile, unica categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

10 risposte a LORIS: CONFERMATO IL FERMO DELLA MAMMA IN CARCERE – IL GIP “TACE PERCHE’ E’ STATA LEI, HA INDOLE MALVAGIA””.

  1. tramedipensieri ha detto:

    La verità io mi sono stancata di leggere per filo e per segno tutto e tutto….
    Ma non riescono più a condurre indagini tenendo conto della privacy e che ancora non è stata processata e condannata??

    Guarda che è successo con Bisotti…ancora in carcere e non è nemmeno iniziato il processo!

    Non io certa stampa non leggo più! Non mi interessa proprio questo tipo di scannamento disumano 😦

    • cordialdo ha detto:

      Io, invece, leggo tutto per cogliere le contraddizioni che esistono in ciò che è reale da quello che è invece, inventato. Non solo dai giornalisti anche dai giudici! Come il caso in esame!

      • tramedipensieri ha detto:

        Preferisco di gran lunga che facciano Bene ciò che devono senza gettare in pasto le persone così come fanno.
        Non va bene, non è giusto.

        • cordialdo ha detto:

          Mi sembra che teoricamente abbiamo lo stesso obiettivo. Tu vorresti che facciano bene il loro lavoro ma non leggendo non sei informata se lo fanno. Io leggo gli ATTI, nel caso specifico 160 pagine, per verificare se veramente lo fanno e se, secondo me, non lo fanno lo scrivo,come ho fatto nel caso specifico.
          Non ti sembra che il mio modo sia corretto?
          Ciao, Marta, spero tu stia bene. Mi sembri un po’ nervosa.

          • tramedipensieri ha detto:

            Per leggere gli atti bisogna saperli capire e io non penso di esserne in grado.
            Dico solo da lettrice comune (…) che tutto questo risalto mi infastidisce e mi offende: tutto qui.

            Infastidita moltissimo, nervosa nemmeno un pò.

            Sto bene, grazie 🙂

            buon inizio settimana
            .marta

            • cordialdo ha detto:

              Scusa Marta, solo per capire, vorrei sapere cosa, non in generale ma nel mio post, ti abbia infastidito ed offeso. Grazie. Osv.

              • tramedipensieri ha detto:

                Direi proprio niente!
                Perchè mi dovrei sentire offesa o irritata?…scherzi vero?

                Ho espresso semplicemente la mia opinione su certi modi fare giornalismo nella nostra Itaglia…

                Piuttosto non so a questo punto quanto sia riuscita a spiegarmi nei miei commenti tenuto conto di questo tuo volermi vedere a tutti i costi nervosa od offesa…

                Quando lo sarò, irritata o offesa con te … te lo dirò in modo diretto.

                Il tuo post quindi non mi ha offeso minimamente, tranquillo

                Spero sia chiaro ora…altro non saprei che dire

                buona serata
                .marta

                • cordialdo ha detto:

                  No Marta, scusa. Tu quel commento lo hai fatto sotto il mio post. Se non si riferiva al mio post perchè lo hai scrtto proprio li e non altrove. Ti ho scritto che sostanzialmente avevamo il medesmio obiettivo e tu hai ribattuto ripetendo esattamente ciò che avevi scritto. Se non è il mio post ad averti irritata ed offesa perchè scriverlo a me?
                  Scusami ma non riesco a capire. Posso solo dire questo se vuoi aggiungendo che nessuno è obbligato a leggere ciò che scrivo io se non lo condivide e nessuno può scrivere sotto i miei post commenti che non mi riguardano.Per me è una elementare esigenza di chiarezza. che può piacere o no ma io rispondo solo di ciò che scrivo io non di ciò che scrivono gli altri. Per finire anch’io sono abituato a dire direttamente ciò che devo dire e non faccio nemmeno giri di parole come se ballassi il valzer. Senza offesa per nessuno, spero.
                  Buona serata anche a te. Osv.

                  • tramedipensieri ha detto:

                    Pensavo di essere libera nel tuo blog, sotto il tuo post di esprimere un’opinione che certamente non riguarda il tuo post…ma di argomenti che Altri trattano in modo per me inopportuno.

                    Non pensavo che una mia opinione non ti potesse riguardare nonostante non risponda al tuo post.
                    Ritiro tutto allora e chiedo scusa.

                    buona serata a te
                    .marta

                    • cordialdo ha detto:

                      Marta,sei troppo intelligente per non sapere che i commenti a margine di un articolo riguardano l’articolo stesso e non ciò che altri scrivono altrove e che tu non specifichi per la semplice ragione che chi legge legge ciò sotto il quale tu hai commentato.
                      Quando ci si riferisce ad altri o si citano o si indicano per nome e cognome. Non è limitare la tua libertà ciò che asserisco nè tua nè di chicchessia. E’ semplicemente essere chiari.
                      Ti ho sempre stimato molto, tu questo lo sai, e continuerò a farlo ma, credimi, c’era l’esigenza di far capire con chiarezza che stavi esprimendo un giudizio che non aveva alcuna attinenza con ciò che ho scritto io. Se non avessi tenuto a tale chiarimento, sarebbe stato più facile non pubblicare il tuo commento invece di cercare di chiarire. Cosa che spero sia avvenuta anche per te.
                      Ciao e non volermene per questa diversa opinione su un singolo episodio.che richiedeva un chiarimento.

I commenti sono chiusi.