BOTTI DI CAPODANNO 2015 ANCORA TANTI FERITI – UN RAGAZZO DI 14 HA PERSO LA MANO – NAPOLI RECORD NEGATIVO!


    Napoli-botti di S Silvestro 2014-un mambino di 10 anni in prognosi riservata

     Per fortuna, nessun morto (c’era già stato la notte di Natale col delinquenziale sparo di un colpo di pistola), sono diminuiti i feriti gravi rispetto allo scorso anno ma anche la notte di S.Silvestro 2014 ha pagato ancora un prezzo salato al demenziale sparo dei botti.

         110 feriti in meno, 251 rispetto ai 361 dello scorso anno; meno ragazzi feriti, 68 rispetto agli 89 dell’anno precedente; a Napoli crollato per i botti l’androne di un palazzo  con ferimento di 3 persone tra cui un bambino di 10 anni ed un uomo di 37 in prognosi riservata.

           All’Aquila un ragazzo di 14 anni ha perso, a causa dei fuochi d’artificio, una mano; a Potenza almeno due feriti di cui uno agli occhi; a Milano, dove i botti erano proibiti con ordinanza del Sindaco, un nordafricano ha perso le cinque dita della mano destra.

         Encomiabile l’impegno delle forze dell’ordine nel sequestro dei botti illegali a Napoli e nella regione Campania. In particolare sono stati sequestrati 1514 lanciarazzi, 6 tra pistole ed altre armi comuni da sparo, 69.907 munizioni, 429 kg di polvere da sparo, 63.049 kg di botti pericolosi ed altri 2.648 kg botti con marchio CE non riconosciuti, quindi non correttamente etichettati. Un armamentario da guerra non da festa di Capodanno!

                                                                        

                                             

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Animali, Botti demenziali per S.Silvestro, Cronaca, INCIVILTA', Rispetto per gli animali. Contrassegna il permalink.

2 risposte a BOTTI DI CAPODANNO 2015 ANCORA TANTI FERITI – UN RAGAZZO DI 14 HA PERSO LA MANO – NAPOLI RECORD NEGATIVO!

  1. cicciusprof ha detto:

    Hola, Osvaldo! Dopo un po’ di tempo, ritorno a leggerti e, nonostante il bollettino di guerra per i “botti” di Capodanno, inauguriamo questo nuovo anno con l’augurio che si prenda coscienza dei tanti mali che affliggono la vita moderna. Come sempre, saludos desde los Andes (prov. di Lima, Peru’) y Feliz Año Nuevo 2015!

    • cordialdo ha detto:

      Ciao, Ciccius. Lo spero caldamente insieme a te. Felice nuovo anno anche a te ed al popolo Peruviano che ha ospitato ed amato il mio più caro amico. Roman Burgo, grande scalatore in codesta provincia, morto travolto da una valanga il primo maggio di pochissimi anni fa su una modesta montagna di casa in Alto Adige. Il giorno in cui gli amici, eravamo veramente tanti, lo abbiamo ricordato con una piccola cerimonia il sacerdote che ha celebrato la cerimonia religiosa ha ha indossato “la Pianeta” mandata dal Perù da un piccolo villaggio dove la spedizione italiana aveva costruito una scuola. Un anno di amore fraterno reciproco di cui ho apprezzato molto il valore! Per questo amo molto la Gente del Perù!!! Osv.

I commenti sono chiusi.