AL CONSIGLIO COMUNALE DI MALLES VENOSTA MOLTI AMICI DEI PESTICIDI E TROPPI NEMICI DELL’AMBIENTE, DELLA SALUTE DEI CITTADINI E DELLA DEMOCRAZIA.


     

     Il 6 dicembre 2013 avevo dato notizia in questo blog che il Comune di Malles Venosta (BZ) avrebbe potuto essere il primo comune italiano a bandire nel proprio territorio l’uso indiscriminato e senza controllo dei pesticidi in seguito alla costituzione di un comitato di cittadini avveduti che avevano ottenuto, in fatto e diritto, la possibilità di indire un regolare referendum investendo la responsabilità diretta dei cittadini di Malles per bandire l’uso di tali veleni.

     Ma per certi politici ed intrallazzatori, anche in Alto Adige, la democrazia diretta è una bestia nera da tenere lontana come la peste e le forze reazionarie, politiche e tecniche, anche dall’interno del Comune e della Provincia, si sono subito mobilitate prima per impedirlo e poi per boicottare,  anche con metodi delinquenziali, il referendum  tra i cittadini.

     Ciò nonostante, il referendum si è svolto, la partecipazione dei cittadini ha superato il 70% degli aventi diritto ed il 75% dei votanti si è espresso contro l’uso dei pesticidi nel territorio di Malles Venosta. (La cronistoria sul post del 7 settembre 2014).

     Superata brillantemente con il referendum la fase della democrazia diretta, questo risultato doveva essere assunto e diventare esecutivo con una delibera del Consiglio Comunale che, se fosse stato composto da persone rispettose della democrazia e del mandato ricevuto dai cittadini, non avrebbe potuto fare che rispettare la loro volontà espressa così massicciamente col referendum.

     Invece il risultato analitico della seduta del Consiglio comunale ha SMASCHERATO non solo alcuni consiglieri ma anche SMASCHERATO, confermato ciò che personalmente avevo anticipato a voce al Sindaco di Malles quando gli dissi “Tu i nemici li hai già in casa” intendendo in Giunta, il VICE SINDACO  che, normalmente, è o dovrebbe essere il principale collaboratore del Sindaco, il suo braccio destro, ed invece si è rivelata la sua principale avversaria interna.

     Va di moda in Italia in questo periodo pugnalare alle spalle e, vigliaccamente, nascondere la mano omicida!

      In Consiglio comunale, infatti, si sono avuti ben 11 Consiglieri che HANNO DETTO NO ai 2377 elettori che avevano DETTO NO ai pesticidi con il loro voto al referendum, affermando implicitamente “CE NE FREGHIAMO DI VOI E DELLA VOSTRA DEMOCRAZIA DIRETTA”, alcuni ASSENTANDOSI dalla seduta consiliare, altri ASTENENDOSI equivalente a voto contrario, altri ancora votando NO sia al responso delle urne referendarie ed alla democrazia partecipata.

     I loro nomi sono noti perchè le sedute di tutti i Consigli Comunali sono o dovrebbero essere pubbliche; io conosco anche molti dei loro volti:

– ULRICH VEIT (Sindaco)                                                        SI’

– SIBILLE TSHENETT (Vice sindaco)                                             ASTENUTA

– JOHANN ZIERNHELD                                                                      ASTENUTO

– JOSEF STECHER                                                                                ASTENUTO

– JOACHIM  THEINER                                                               SI’

– GEROLD FRANK                             NO

– WERNER WEISKOPF                                                                                         ASSENTE

– JOSEF THURNER                                                                    SI’

– EGON ALBER                                                                                         ASTENUTO

– MARION JANUTH                                                                   SI’      

– THOMAS HELLRIGL                                                                                         ASSENTE

– ANDREAS HEINISCH                                                           SI’

– SIEGFRIELD TELSER                                                           SI’

– GERTRUD TELSER SCHWBL                                            SI’

– CRISTINE TARABOI BLAAS                                               SI’

– MARCEL WEIRATHER                                                                                        ASSENTE

– ERIC STOCKER                                                                                                      ASSENTE

– BRUNO PILEGGI                                                                   SI’

– J SACHSALBEROSEF                                                                     ASTENUTO

– GUNNAR MORIGGI                                                                        ASTENIUTO

   CONOSCIUTO  L’ESITO DEL VOTO IN CONSIGLIO COMUNALE, una ventina di cittadini coraggiosi hanno scritto sulle pietre del selciato del piazzale del Municipio il risultato ed il numero degli elettori traditi da questi consiglieri che, con il loro comportamento, hanno di fatto dichiarato di fregarsene sia dei cittadini elettori, sia della democrazia e sia della salute degli abitanti di Malles Venosta.

     I LORO NOMI LI CONOSCETE PERCHE’ LI AVETE GIA’ LETTI!

     SPERO DI LEGGERE ANCHE I VOSTRI COMMENTI!!!

   NON SI ACCETTANO PROVOCAZIONI!!!

Vi invito a visionare e passare ai vostri amici e parenti il video:

http://wundervonmals.com/2-333/                                                                                                                                                      

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato all'Istituto Magistrale . Arrivato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna soprattutto l'Alta Val Venosta in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 24 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora anche la prossima estate. Sono in WhatsApp. Se appartiene alla cerchia dei miei amici, chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in ARROGANZA, COMPARAGGiO, Cronaca, CULTURA, EVERSIONE ED EVERSORI, INCIVILTA', LA MENZOGNA COME SISTEMA, lealtà, MENZOGNE, Natura, NO AI PESTICIDI CHE PROVOCANO IL CANCRO, POLITICA E AFFARI, POLITICA E SOCIETA', Rapporto tra uomo e natura, RISCHIO NON CALCOLABILE, Rispetto dei cittadini, Rispetto dell'infanzia, Rispetto per la natura, SERIETA', SOCIETA', Stile, TURISMO E CULTURA, TUTELA DELLA SALUTE, UN ATTO DI CORAGGIO. Contrassegna il permalink.

14 risposte a AL CONSIGLIO COMUNALE DI MALLES VENOSTA MOLTI AMICI DEI PESTICIDI E TROPPI NEMICI DELL’AMBIENTE, DELLA SALUTE DEI CITTADINI E DELLA DEMOCRAZIA.

  1. GREY WOLF ha detto:

    Ciao Osv! Congratulazioni per aver pubblicato questo post, per avere denunciato questa ingiustizia assurda! Qualcuno, non ricordo bene chi, disse che la causa del male nel mondo non sono solamente i perpetratori del male stesso, ma anche e forse soprattutto chi vede, ma non fa nulla per fermare il crimine. Per questo è importante gridare al mondo le ingiustizie di cui purtroppo si è testimoni, facendo in modo che tutti sappiano. Nessun crimine e nessuna ingiustizia deve mai passare sotto silenzio!
    Rimango allibita da ciò che è successo… non credevo che una giunta comunale avesse il potere di vanificare una presa di posizione chiara e legale da parte di una maggioranza di cittadini. Quello che è successo non è niente di meno di una democrazia mistificata, il che è peggiore di qualsiasi dittatura dichiarata, perché è avvolto nell’ulteriore vergogna dell’ipocrisia!
    Ma ora cosa succederà? Certamente gli abitanti coinvolti, che hanno dimostrato molta decisione, non si arrenderanno così facilmente… c’è la possibilità di un “ricorso” contro la presa di posizione della giunta comunale?
    Buona serata Osv, un abbraccio a te e a Spillo!

  2. popof1955 ha detto:

    In questi giorni sto leggendo Cecità di Saramago, penso tu possa capire quel che voglio dire se dico che questa di Malles è una vergognosa storia che si ripete. Ti ricordi il referendum sull’acqua?

  3. meo..... laura ha detto:

    mi spiace non aver letto prima il tuo post
    e mi spiace anche del tuo commento che purtroppo capisco e lecito.
    e mi spiace ancora molto di piu’ che la democrazia in questo paese
    è una presa per i fondelli.
    senza parole

    marcello

  4. Marisa Cossu ha detto:

    Leggo solo ora il tuo post e pur non conoscendo i problemi di cui scrivi, mi sento di condividere la tua indignazione e la tua denuncia. Non amo la politica politicante delle chiacchere e dell’ immobilismo a tutti i costi. Un saluto. Marisa

    • cordialdo ha detto:

      Tu non hai alcuna responsabilità come non ce l’hanno altri che sono arrivati qui da poco tempo. Ma molti altri sapevano da tempo che prima o poi avrei persole staffe. Non per niente il mio nuovo blog, quello più propriamente politico, ha come sua bandiera “Odio gli indifferenti” di un tuo grandissimo conterraneo”. Non sparo mai nel mucchio. Ciao. Marisa, buona serata. Osv.

  5. cordialdo ha detto:

    SONO DELUSO ED AMAREGGIATO CHE SU TANTO SQUALLORE DI POLITICI IN ERBA, TRA QUANTI HANNO LETTO IL POST L’UNICA CHE HA COMMENTATO SIA STATA UN’AMICA STRANIERA, CITTADINA DELLA REPUBBLICA CECA, FORSE L’UNICA CHE SA ANCORA APPREZZARE IL VALORE DELLA DEMOCRAZIA SOLO IN PARTE RICONQUISTATA.!!! ECCO PERCHE’ GLI ASPIRANTI DITTATORI ED I FASCISTI DI RITORNO TROVANO TERRENO FACILE A GOVERNARE L’ITALIA CHE DIMOSTRA DI NON MERITARE LA DEMOCRAZIA CHE CI HA REGALATO LA RESISTENZA ED I SUIOI MORTI!
    DEDICATO AI 266 LETTORI DI QUESTO BLOG E CHE DUE MESI FA ERANO STATI RIDOTTI A 56. OPERAZIONE DA RIPETERE: L’AFFOLLAMENTO NUOCE ALLA DEMOCRAZIA!

  6. annapos ha detto:

    Moudří se vždy rozhodnou ve prospěch přírody a rozum zvítězí.

I commenti sono chiusi.