RESOCONTO DI UNA COPIOSA NEVICATA CHE PER QUASI TRE GIORNI CI HA TOLTO RADIO TV ED INTERNET.


HPIM3176

     Questa foto ci indica il luogo preciso dove ha avuto origine il danno prodotto dalla neve caduta con insolita intensità, che ci ha impedito di ascoltare i giornali radio, di vedere ed ascoltare i telegiornali e collegarci, almeno quelli che come ma hanno la “banda larga”,  ad internet dal pomeriggio di giovedì sino alle 15,30 di oggi.

     Il luogo del “delitto” è la collinetta proprio sulla cima della collina dove è posizionato il RIPETITORE con i “padelloni” che ci inviano il segnale che ci permette, di solito, pigiando un pulsante, di essere informati e di poterci mettere in comunicazione col mondo.

     La nevicata così intensa nella mattinata e nel pomeriggio di giovedì, depositatasi su quei “padelloni”, con il suo peso, li ha letteralmente scardinati tranciando di netto tutti i cavi che hanno dovuto essere sostituiti, cosa abbastanza semplice, e poi, uno per uno cablato, per collegarli alla propria sezione correttamente cosa che, quantunque sabato, ha impegnato i tecnici sino, appunto, alle 15,30 di oggi lavorando anche mentre nevicava come è avvenuto ieri pomeriggio sino a sera avanzata.

HPIM3166

questa e le altre sono del paese sottostante e rende l’idea di quanta neve sia caduta, almeno 25 cm di spessore sulle strade cittadine lungo i bordi delle quali è stata ammucchiata dagli spazzaneve che andavano avanti indietro, notte e giorno, creando cumuli ai margini alti alcuni di 1 m ed altri di 1metro e mezzo come davanti casa mia. Strade pulite ma marciapiedi innevati tutti senza eccezione. Non esistono più gli spalaneve di una volta!!!

HPIM3167

HPIM3168

HPIM3169

HPIM3170

HPIM3171

HPIM3172

HPIM3173

HPIM3174HPIM3175

     Tanto per ricordare l’inverno del 1995 che allora nel comune c’era solo un piccolo spazza neve scalcinato che, ovviamente, a parte il centro del capoluogo sottostante, lo abbiamo visto arrivare in collina all’alba del secondo giorno quando, finalmente, abbiamo potuto uscire dalle nostre autorimesse e scendere in paese in auto cosa che era impossibile e rischioso fare a piedi.

      Questa volta, invece, strade libere da subito e possibilità di scendere a valle senza problemi. Sgombri dalla neve persino i parcheggi, almeno quelli più grandi e capienti dove i mezzi spalaneve si potevano muovere più agevolmente.

     Gli amici che abitano pochi chilometri più in giù, verso la pianura, compresi quelli della provincia di BS, invece, hanno avuto pochissimi fiocchi di neve ma tanta pioggia, come ci hanno informato.

     Meglio, comunque, il paesaggio innevato nonostante, a volte, crollino i “padelloni” dei ripetitori della RAI_TV!                                                               

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Cronaca di un'intensa nevicata in collina., unica categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a RESOCONTO DI UNA COPIOSA NEVICATA CHE PER QUASI TRE GIORNI CI HA TOLTO RADIO TV ED INTERNET.

  1. semprecarla ha detto:

    Vedendo queste immagini, realizzo perché ho la fobia della neve …. TROPPA!!!!!

    • cordialdo ha detto:

      Ma non è arrivata anche da voi? Leggo che almeno a Cagliari e Sassari è caduta la neve o non è vero?
      Ciao, Carla. Buona serata; nonostante tutto, io continuerò ad amare la neve per quell’atmosfera di magico che crea e per la sua patina di romantico mistero che copre e nasconde tutto, soprattutto le insidie.

      • semprecarla ha detto:

        Nella mia zona é caduta poche volte, pochi cm e si è sciolta in poche ore … La neve é il sogno per chi sa sciare, usa le ciaspoline e non teme il freddo …. Io sono figlia di una cittadina che in linea d’aria dista circa 200, anche meno, km dall’Africa . Dolce notte 💋

        • cordialdo ha detto:

          Essendo nato nella punta più estrema della Calabria, anch’io sono un po’ “africano” ed ho visto e messo i piedi sulla neve quando, 18enne, arrivai a Novara ma fu amore a prima vista. Imparai a fare sci di fondo molto più tardi quando, un po’ zingaro, scoprii le bellezze delle montagne dell’Alto Adige e, da allora, per me la montagna è solo Alto Adige, sia d’estate e, sino a quando ho potuto sciare, d’inverno.
          Ciao, Carla, buona domenica. Osv.

I commenti sono chiusi.