LO SCANDALO ITALIANO DELLA PRESCRIZIONE DEI REATI!


   Eternit: familiari vittime, 'vergogna, vergogna'

     Ancora una volta, la prescrizione dei reati favorisce i delinquenti in giacca e cravatta!!!

        Così ha deciso la Cassazione pronunciando la sentenza con la quale ha stabilito che il processo torinese per i morti da amianto dell’Eternit “Prima ancora di cominciare era già prescritto.” Sentenza in virtù della quale il magnate svizzero Schmideiny se l’è cavata senza danno perchè la prescrizione cancella anche i risarcimenti alle vittime ed alle alle loro famiglie.

     La cosa che brucia di più è che i giudici pronunciano tali sentenze “IN NOME DEL POPOLO ITALIANO” quando quelle leggi sulle prescrizioni sono state decise ed approvate dal altri delinquenti che siedevano e continuano a sedere in Parlamento pronti a fare quadrato per proteggere altri delinquenti che, volta in volta, usufruiscono di una figura giuridica che non esiste, che io sappia, tanto elastica (ricordate c’era un delinquente -ora possiamo definirlo così perchè condannato in via definitiva- ) i cui termini, ad libitum, si allungano e si accorciano e tale vergogna è diventata legge con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dopo che qualcuno un po’ distratto vi ha apposto la propria firma a margine.

     Il popolo italiano non ha alcuna responsabilità in merito nemmeno quella di averli eletti PERCHE’ SONO STATI NOMINATI DALLA LEGGE PORCATA in virtù della quale, ANCHE SE DICHIARATA INCOSTITUZIONALE, CONTINUANO, oggi più vergognosamente di prima, A LEGIFERARE ED A GOVERNARE!!!  

     Il tutto in barba all’art.32 della Costituzione Italiana, violata e calpestata, dove si afferma  che “””LA REPUBBLICA TUTELA LA SALUTE COME FONDAMENTALE DIRITTO DELL’INDIVIDUO E INTERESSE DELLA COLLETTIVITA’…”””.                                                                                                                 

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato all'Istituto Magistrale . Arrivato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna soprattutto l'Alta Val Venosta in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 24 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora anche la prossima estate. Sono in WhatsApp. Se appartiene alla cerchia dei miei amici, chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in AMICI DEGLI AMICI, ARROGANZA, ART.32 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA, Cassazione, COMPARAGGiO, delitti impuniti, DIRITTI E DOVERI, EVERSIONE ED EVERSORI, GIUSTIZIA, INQUINAMENTO DELL'AMBIENTE MARINO E DELLE COSTE, Legalità, POLITICA E AFFARI, POLITICA E MAFIA, Tragedie, VERGOGNA, VERGOGNOSA PRESCRIZIONE DEI REATI. Contrassegna il permalink.