QUANDO AI TELEGIORNALI DELLA RAI CHI LEGGE LE NOTIZIE HA LA TESTA NELLE NUVOLE!


   ECB President Mario Draghi visits Cyprus

          Capita spesso a chi è seduto davanti al televisore per ascoltare i TG della Rai ad assistere a molti svarioni da parte di chi, in video, ha l’incarico di leggere le notizie.

            E’ un fenomeno che ha varie motivazioni: la sciatteria di chi preposto al servizio non ha fatto nemmeno la fatica di leggerla prima di presentarsi al telespettatori e, quindi non sa che cosa dirà sino a quando non incomincia a leggere; il menefreghismo di informarsi su come si pronunciano i nomi dei personaggi stranieri e delle parole straniere che diventano tutte pronunciare in inglese maccheronico; la superficialità con la quale vengono informati gli utenti del servizio pubblico;  molto spesso l’ignoranza della grammatica e della sintassi della lingua italiana soprattutto per quanto riguarda l’uso del congiuntivo, quasi abolito in Rai, e sul corretto uso dei verbi ausiliari, servili ed impersonali.

     Forse, prima di assumerli (l’ultima infornata renziana comprende molte giovani donzelle, più o meno carine col compito di non dimenticarsi mai, parlando di lui, di definirlo “premier” in barba al fatto che tale appellativo NON ESISTA NELLA COSTITUZIONE ITALIANA  e di rompere le sfere, in modo petulante, per mesi , prima e dopo la scadenza, per invitare i telespettatori a pagare il canone!) , prima di assumerli, dicevo, sarebbe bene che il direttore della Rai e di ogni singola rete, istituisse un corso intensivo sia sulla lingua italiana e sia almeno sui nomi e sulle parole in altra lingua quando usate.

     Oggi, ad esempio, la giornalista (immagino sia stata) del TG3 delle ore 12, dopo aver dato la notizia del viaggio del presidente della BCE, Mario Draghi, invece di leggere correttamente la sua destinazione CIPRO, ha pensato bene non solo di leggere IL CAIRO ma di non rettificare forse convinta che i telespettatori sono di bocca buona e qualsiasi panzana venga dalla TV, da qualunque TV, venga tranquillamente bevuta in modo acritico, come nel caso.

     Renzi, che dice di volere riformare la Rai, forse dovrebbe occuparsi di questi aspetti invece di limitarsi ad occupare tutti gli spazi possibili, in tutte le reti, a qualsiasi ora del giorno e della notte.

     Sarà capace il nostro eroico “cazzarus impatiens” ad occuparsi almeno di una cosa semplice ed utile per far si almeno che venga rispettata la decenza, il decoro e l’intelligenza di chi paga regolarmente il canone nonostante la sua presenza sul video, di persona o registrato, ammorbi l’aria?                                                                                                            

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in RISPETTO DEI TELEUTENTI, Rispetto della lingua italiana, unica categoria. Contrassegna il permalink.