L’AQUILA: A SEI ANNI DAL TERREMOTO LE NEW TOWN DELLA VERGOGNA E DEL LADROCINIO CADONO A PEZZI!


   

L'AQUILA-le new town della vergogna che cadono a pezzi 

      Vero che come dice un amico di questo blog, con altre parole riferendosi agli scandali connessi all’EXPO 2015, “finita la festa, gabbato lu santo”   e che gli Italiani, geneticamente, sono privi di memoria storica sulle indecenze della politica, forse perchè sono troppo e si ripetono con tutti i governi, ma credo sia difficile avere dimenticato il via vai dei membri del governo dell’epoca in passerella, incominciando da Berlusconi che faceva la spola avanti ed indietro e regalava ai vecchietti anche le dentiere  ed in deroga a tutte le norme, in nome dell’emergenza, decise e fece decidere cose vergognose come le cosiddette “new town”, per fregare i cittadini è d’uso parlare in inglese, tanto è vero che lo fa anche l’attuale presidente del consiglio, una costola di Berlusconi non solo perchè usa l’inglese.

     Ebbene, queste schifezze, quartieri dormitorio privi di ogni servizio posti lontano dalla città, che sono costate almeno il triplo di quanto valevano, UN MILIARDO DI EURO,  CADONO A PEZZI.

  Il progetto C.A.S.E., udite, Complessi Antisismici Sostenibili Ecocompatibili, voluto personalmente da Berlusconi e, soprattutto, BERTOLASO per 16 mila cittadini aquilani sfollati, dopo sei anni sarebbero da demolire, fanno letteralmente acqua da tutte le parti, all’interno degli appartamenti e nei garage, perdite di scarichi, allagamenti, pavimenti che saltano. fognature con mille problemi.

          E non è che se la cavino meglio i MAP (Moduli Abitativi Provvisori), le casette di legno.

     Se ciò non bastasse, da quando lel settembre 2014 è crollato – per fortuna non passava nessuno – un balcone a Cese di Preturo, sede di uno dei 19 progetti C.A.S.E.  dei 2 BB, SONO SOTTO SEQUESTRO 800 BALCONI IN CINQUE INSEDIAMENTI DELL’AQUILANO. Ciò significa che le persone che abitano nehli appartamenti vivono con i sigilli ai balcoli ed al piano terra, senza potersi affacciare. Ciò perchè c’è un’inchiesta ad hoc della magistratura, CON 19 INDAGATI, PER DIFETTI DI COSTRUZIONE E FORNITURA DI MATERIALI SCADENTI!

     Ma il responsabile, non solo politico, del misfatto non ha mai fatto nemmeno un solo giorno di galera. Se l’è cavato con 3 ore alla settimana a Cesano Boscone!!! Eppure l’articolo 3 della Costituzione vigente, quella che il suo erede politico vuole distruggere, dice che la legge è uguale per tutti! Una vera provocazione!!!                                                                                                                                                                                       

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato all'Istituto Magistrale . Arrivato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna soprattutto l'Alta Val Venosta in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 24 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora anche la prossima estate. Sono in WhatsApp. Se appartiene alla cerchia dei miei amici, chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in AMICI DEGLI AMICI, ARROGANZA, ART.3 DELLA COSTITUZIONE, Attualità, COMPARAGGiO, Complicità tra mafia e politica, Cronaca, delinquenza di Stato, delitti impuniti, EVERSIONE ED EVERSORI, Il Paese della stampa serva del potere, IMPUNITA', INCIVILTA', LA MENZOGNA COME SISTEMA, Legalità, MENZOGNE, Metodi mafiosi, New Town, POLITICA E AFFARI, POLITICA E MAFIA, POLITICA E SOCIETA', Povera Italia!, Rispetto dei cittadini, Rispetto della lingua italiana, RISPETTO E TUTELA DELLA COSTITUZIONE, soldi pubblici e vizi privati, Tangenti-Mazzette-Regali, VERGOGNA e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

7 risposte a L’AQUILA: A SEI ANNI DAL TERREMOTO LE NEW TOWN DELLA VERGOGNA E DEL LADROCINIO CADONO A PEZZI!

  1. Marko ha detto:

    Wiosenne pozdrowienia z Warszawy

  2. popof1955 ha detto:

    E meno male che a L’Aquila doveva essere importato il modello Friuli.

    • cordialdo ha detto:

      Invece è risultata la metodologia che applica la “>Teoria del Menga” quella che teorizza “””<chi lo piglia in c..o se lo tenga! E’ la teoria più applicata in Italia!!!. Ciao, Paolo. Buona Pasqua. Qui da circa mezzora nevica. Osv.

      • popof1955 ha detto:

        In effetti anche qui in pianura la temperatura si è abbassata ma siamo sempre sui 12-14°, fa effetto sapere che a così poca distanza nevichi. Buona Pasqua Osvaldo.

  3. kalosf ha detto:

    E non parliamo dell’assoluta solitudine di coloro che vivono nella new town, completamente disancorati dal loro territorio e dalla loro realtà… Ciao Aldo (oggi ti sto commentando parecchio…alla fine rischi di stufarti)

    • cordialdo ha detto:

      Non ci riuscirai perchè i tuoi commenti sono sempre appropriati. Indirettamente avrai notato che in questo post ti ho citato. Vi lascio un po’ di materiale sul quale sarebbe opportuno riflettere. Domani sarò, spero, al cospetto dell’Ortles! Ciao, buona Pasqua a te ed a tutte le persone che ami.

I commenti sono chiusi.