STRAGE FASCISTA DI PIAZZA DELLA LOGGIA A BRESCIA – DOPO 41 ANNI NUOVA SENTENZA DI CONDANNA DELLA CORTE D’APPELLO DI MILANO.


     Strage di .zza della Loghgia a Brescia

     Erano le ore antimeridiane di quel maledetto 28 maggio 1974 quando nel cuore della città di Brescia, in Piazza della Loggia, si stava svolgendo una manifestazione antifascista organizzata dai sindacati confederali CGIL-CISL-UIL quando una bomba, posta in un cestino dei rifiuti addossato ad una dellde colonne, scoppiò uccidendo otto cittadini e ne ferì altri 100.

     Da quel giorno la Magistratura non cessò mai di indagare per scoprire le mani criminali che posero quella bomba nella piazza gremita di cittadini lavoratori.

     Si sospettò subito che non era opera di balordi o di giovani fascisti locali e che di mezzo c’era ben altro, sicuramente la mano di gente esperta e di fiancheggiatori tra i servizi segreti deviati come avvenne, da lì a poco a Milano con la strage di Piazza Fontana.

     Dopo un carosello di processi, con alterne vicende, finalmente la sentenza del 22 luglio 2015 della Corte d’Appello di Milano, su rimando della Cassazione, ha pronunciato una nuova sentenza con la quale ha condannato all’ergastolo Carlo Maria Maggi, un ottantenne medico veneziano all’epoca a capo di Ordine nuovo del Veneto e Maurizio Tramonte, uno degli uomini sin da subito ritenuti vicini ai servizi segreti.

     Credo che ciascuno di noi dovrebbe chiedersi seriamente: “””L’ITALIA USCIRA’ MAI DALL’INCUBO DELLE STRAGI DI STATO?”””

      Personalmente ne dubito per quanto è avvenuto sino ad oggi con i governi che si sono succeduti negli ultimi 30 anni i quali, TUTTI SENZA ESCLUSIONE, COMPRESO L’ATTUALE ABUSIVO DI RENZI, per coprire i delitti commessi con la complicità o con la diretta partecipazione dei Servizi segreti HANNO posto IL SEGRETO DI STATO.

       E’ concepibile che in una Repubblica parlamentare, in uno Stato di diritto la cui Costituzione assegna il POTERE al POPOLO, il governo che lo rappresenta, se e quando lo rappresenti, nasconda la verità su delitti di tale gravità?        

         Quali VERGOGNE si nascondono dietro il “SEGRETO DI STATO”???

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in SEGRETO DI STATO VERGOGNA DI STATO e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a STRAGE FASCISTA DI PIAZZA DELLA LOGGIA A BRESCIA – DOPO 41 ANNI NUOVA SENTENZA DI CONDANNA DELLA CORTE D’APPELLO DI MILANO.

  1. kalosf ha detto:

    …infinite vergogne… Considerando che dopo così tanti anni ancora il processo non è finito…

    • cordialdo ha detto:

      Queste infinite vergogne sono coperte da queste impresentabili istituzioni nazionali e locali. Ma il Popolo fa solo lo spettatore di queste vergogne e di queste vergognose istituzioni che continuano vergognosamente a coprire la verità!

I commenti sono chiusi.