8 SETTEMBRE 1943: DA 70 ANNI LE NOSTRE RADICI AFFONDANO NELLO STESSO UMUS, ALLORA COME ORA!


profumo di donna

     L’8 settembre 1943, alle ore 20, dalla poche radio, anche a galena, gracchianti esistenti venne diffuso l’annuncio dell’armistizio.

        La gente, prevalentemente vecchi, donne e bambini, i giovani erano sui fronti di guerra, si riversò per le strade, suonarono le campane e le sirene che sino a quel momento avevano avvisato solo in caso di imminente bombardamento.

8 settembre 1943: dalla festa al dramma

     Tutti si abbracciavano festanti ed io, che ero un bambino, venivo sollevato da terra e sballottato dalle braccia dell’uno a quelle degli altri senza, ovviamente, capire cosa stesse succedendo.

      Capivo solo che tutti gridavano, continuando ad abbracciarsi, “LA GUERRA E’ FINITA!”.

          Era veramente così?

         Quello strano 8 settembre 1943 la guerra che doveva finire NON FINI’!

         Ancora una volta, come già era successo dalla cosiddetta “Unità d’Italia”, si verificarono…

View original post 979 altre parole

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato all'Istituto Magistrale . Arrivato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna soprattutto l'Alta Val Venosta in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 24 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora anche la prossima estate. Sono in WhatsApp. Se appartiene alla cerchia dei miei amici, chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in unica categoria. Contrassegna il permalink.