COSA HA DETTO LO STORICO PROFESSORE E SCRITTORE PAUL GINSBORG IN UNA INTERVISTA SU RENZI E DELLA SCHIFORMA DELLA COSTITUZIONE.


     Il 7 maggio scorso, in un’intervista rilasciata al giornalista Antonello Caporale, lo storico e scrittore, già professore dell’Università di Siena,Torino e Firenze, Paul Ginsborg

paul_ginsborg

dichiarava:

“””Vorrei far sentire la mia voce in difesa della COSTITUZIONE per dire NO ad una una DEMOCRAZIA PERSONALISTICA, AUTORITARIA, SPICCATAMENTE FAMILISTICA.

      Questa premessa non mi esime da un’ammissione: non lo avevo previsto che dopo Berlusconi avremmo dovuto fronteggiare quello che a me sembrava un ragazzone voglioso di affermarsi, ambizioso certo ma nella rete dei fenomeni locali, un sindaco di carattere o poco più.

         Vedo questo nostro presente troppo troppo simile alla situazione dopo il crach del 1929 e troppe sono le vicende che conducono all’affermazione di una destra estremista e razzista.

           Questo deserto NO di democrazia ha aiutato Matteo Renzi a costruire, in un tempo breve, il SUO PARTITO PERSONALE. I SUOI AMICI sono diventati ministri, la sua famiglia politica stretta edificato il NUOVO POTERE. Ora siamo nientemeno che al cambiamento della Costituzione in una MANOMISSIONE COSI’ GRAVE CHE IL DOVERE DI TUTTI E’ QUELLO DI DIRGLI NO. Anzi di GRIDARGLIELO FORTE  quel NO!“””.

           Alle affermazioni del prof. Ginsborg, personalmente vorrei aggiungere per la ministro autrice del d.d.l. sulla manomissione della Costituzione che ha la faccia di bronzo di sostenere, indecorosamente, che i sostenitori del NO al Referendum confermativo sulla Costituzione sono uguali ai “CasaPound” senza magari sapere chi fosse il poeta e filosofo Ezna Pound,Ezna Pound

finito in manicomio per le sue idee e morto a Venezia il 1° novembre 1972, da cui ha avuto origine il movimento fascista che a lui si richiama, ripagandola con la sua stessa moneta. Vorrei, infatti dirle che chi come lei presume di essere una costituzionalista, usa gli stessi metodi di quanti, politicamente, dimostrano di avere un cervello da gallina e si lasciano facilmente abbindolare o comprare dalle balle che racconta il governo al quale appartiene sostenuto dai giornali FINANZIATI CON DENARO PUBBLICO e da giornalisti che, “tenendo famiglia” sono abituati a legare l’asino dove vuole il presuntuoso dittatorello di turno.

       Noi al referendum confermativo di ottobre, VOTEREMO NO  PERCHE’ NON ABBIAMO PAURA E NON CI LASCIAMO COMPRARE. LA NOSTRA DIGNITA’ DI FIGLI DELL’ANTIFASCISMO STORICO NON SI LASCERA’ INTIMIDIRE DAI CENTOMILA COMITATI PREZZOLATI DI QUESTO GOVERNO ABUSIVO!                                                                                                                                  

 

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato all'Istituto Magistrale . Arrivato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna soprattutto l'Alta Val Venosta in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 24 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora anche la prossima estate. Sono in WhatsApp. Se appartiene alla cerchia dei miei amici, chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in LA NOSTRA DIGNITA' CI FARA' VOTARE NO!, TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA E DELL'AMBIENTE. Contrassegna il permalink.

Una risposta a COSA HA DETTO LO STORICO PROFESSORE E SCRITTORE PAUL GINSBORG IN UNA INTERVISTA SU RENZI E DELLA SCHIFORMA DELLA COSTITUZIONE.

I commenti sono chiusi.