LA DEMOCRAZIA A CARATTERE CAMORRISTICO-MAFIOSA NELLA RAI RIFORMATA DA RENZI!


PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

    

La statua del ''Cavallo morente '' di Francesco Messina, esposta all'ingresso della sede Rai di viale Mazzini a Roma, in una foto d'archivio. ANSA / GUIDO MONTANI La statua del ”Cavallo morente ” di Francesco Messina, esposta all’ingresso della sede Rai di viale Mazzini a Roma, in una foto d’archivio.
ANSA / GUIDO MONTANI

    Nella storia millenaria della penisola  ricordiamo un altro cavallo famoso, “Incitatus”, il cavallo che Caligola, in spregio al Senato, nominò Senatore.

il cavallo di Caligola nominato senatore

   Non sarà che per la sua schiforma Renzi abbia letto questa pagina di storia-leggenda?

   Di questo ne parleremo in altra occasione. Oggio, invece, molto più seriamente, parliamo della democrazia particolare che fa testo nell’ambito della Rai-Tv italiana.

     E’ ormai cosa nota che il “canone” Rai viene pagato obbligatoriamente da tutti i cittadini e  la “TASSA”, di questo si tratta, è uguale per tutti ed addebitata sulla bolletta del consumo elettrico.

     Ciò posto, appare altrettanto ovvio che TUTTI i cittadini che pagano il Canone-tassa hanno nei confronti della Rai gli stessi diritti.

 …

View original post 412 altre parole

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA E DELL'AMBIENTE. Contrassegna il permalink.