IL LANCIAFIAMME DEL “BULLETTO DI RIGNANO SULL’ARNO” E’ STATO USATO DAGLI ELETTORI!


PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

       Nelle due settimane tra le elezioni comunali ed il ballottaggio di ieri, domenica 19 giugno, la “cricca” di Renzi ne ha sparato di ogni colore attraverso un “gioco di ruolo” assegnato a ciascun attore.

           Nei paesi e nelle città dove si votava, le bugie arrivavano direttamente a casa, per posta, metodo collaudato ed ereditato da Berlusconi, il suo modello, per riconquistare Palazzo Chigi nel 2001.

            Stavolta, però, credendo di evitare il plagio, Renzi non ha spedito una sua autobiografia, (cosa avrebbe potuto scrivere di positivo?) ma un documento con l’obiettivo di spingere, è stata la costante dei renziani, gli elettori a votare “Sì” al referendum costituzionale di ottobre.

              Peccato che tale frutto dell’Esecutivo fosse zeppo di menzogne come se i destinatari fossero tutti pronti a bersi le sue balle…

View original post 610 altre parole

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA E DELL'AMBIENTE. Contrassegna il permalink.