ARBITRO IMPARZIALE COME AVEVA PROMESSO O DODICESIMO GIOCATORE PER LA SQUADRA DEL CUORE???


       primo-discorso-sergio-mattarella-presidente-repubblica-1-770x513

(Il primo discorso di Sergio Mattarella dopo il giuramento davanti al Parlamento in seduta congiunta.)

       “””PROMISSIO BONI VIRI EST OBLIGATIO!”””

       Ancora una volta sono costretto a richiamare alla mia memoria questa antica locuzioine latina risalente ai tempi di Senaca che, quando è necessario, se vacilla la nostra fiducia, la richiamiamo anche in italiano, “Le promesse delle persone perbene diventano un obbligo d’onore” perchè, dal punto di vista antropologico, investono la sfera “morale naturale”.

       Avendo letto su la Repubblica l’editoriale di domenica scorsa di Eugenio Scalfari con il quale il vecchio giornalista di rango che era stato ospite del Quirinale dove aveva pranzato con il presidente della Repubblica, scriveva, in chiaro, che Mattarella voterà “Sì” al referendum costituzionale di Renzi-Boschi-Napolitano-Verdini ed avendo avuto conferma dal Fatto Quotidiano che il Quirinale non aveva ritenuto di smentire perchè, dice, che “IL PRESIDENTE PARLA SOLO CON ATTI UFFICIALI”, mi sono preso la briga di rileggere tutte le 15 paginette del “TESTO INTEGRALE DEL PRIMO DISCORSO DI SERGIO MATTARELLA, PRESIDENTE”, per ritrovare il punto preciso nel quale, dopo il giuramento sulla Costituzione, prometteva solennemente che sarebbe stato un “ARBITRO IMPARZIALE”.

     La promessa solenne, l’impegno direi, recita:

     “NEL LINGUAGGIO CORRENTE SI E’ SOLITI TRADURRE IL COMPITO DEL CAPO DELLO STATO NEL RUOLO DI UN ARBITRO, DEL GARANTE DELLA COSTITUZIONE . E’ UNA IMMAGINE EFFICACE. ALL’ARBITRO COMPETE LA PUNTUALE APPLICAZIONE DELLE REGOLE. L’ARBITRO DEVE ESSERE E SARA’ IMPARZIALE.

     Abbiamo visto che il Fatto Quotidiano aveva chiesto conferma di quanto pubblicato da Eugenio Scalfari, “MATTARELLA VOTA SI'”  e lo staff del Colle si è limitato a sottolineare che si trattava di un “COLLOQUIO PRIVATO”.

     Sul Fatto di oggi – pag.3 – c’è la sbigottita reazione del Prof. Alessandro Pace, presidente del Comitato per il NO al SI’ del Quirinale comunicato a Scalfari, “una micidiale dichiarazione di ‘scuola’ la definisce Fabrizio d’Esposito” IL PRESIDENTE NON PUO’ AVERE COLLOQUI PRIVATI”.

        Infatti, il prof di diritto costituzionale Alessandro Pace spiega “Non ritengo possibile che il presidente della Repubblica, garante della vigente Costituzione, si sia potuto esprimere, in un colloquio con un autorevole giornalista, in favore di modifiche costituzionali e istituzionali, quale esse siano.

        Per definizione, come più volte sottolineato nei miei saggi e nel mio commento all’art.21 della Costituzione, non esiste un privato nella comunicazione del presidente della Repubblica, tanto più in un colloquio con un giornalista”.

         Anche Alfredo Grandi, vicepresidente vicario del Comitato, ha aggiunto oggi sullo stesso articolo di Fabrizio d’ Esposito su “il Fatto Quotidiano” di oggi, “Credo sia una vicenda molto imbarazzante sia per chi ha interpretato e sia per chi è stato interpretato. Altro che stare al merito delle questioni, come si va dicendo!

      Personalmente sono assolutamente d’accordo con il Prof. Pace. IN OTTIMA COMPAGNIA!

       Molto di più e molto tempo fa nel mio post del 16 agosto 2016, “Promissio boni viri est obligatio”, commentando  la risposta data da Mattarella qualche giorno prima  ad uno studente della Columbia University che gli chiedeva della riforma del Senato in una sede pubblica, l’università, ed in veste istituzionale, rispondeva testualmente, facendomi inorridire, che la riforma del Senato “INFLUIRA’ SULL’EFFICIENZA E SULLA VELOCITA’ DELLE DECISIONI, SULLA CAPACITA’ DI GOVERNARE I PROBLEMI QUANDO NASCONO E NON DOPO PORTERA’ AD UN SIGNIFICATIVO RECUPERO DI EFFICIENZA E DI COMPETITIVITA’ PER IL NOSTRO PAESE”.

     Di fatto già in quel momento aveva detto che avrebbe votato Si’!

     Il mio commento, durissimo, è stato: “IO CITTADINO DI QUESTO PAESE, DA UN ARBITRO IMPARZIALE MI SAREI ASPETTATO CHE RISPONDESSE CHE QUELLA RIFORMA E’ ESSA STESSA UN PROBLEMA, ALTRO CHE LA SOLUZIONE DI TUTTI I PROBLEMI, SIGNOR PRESIDENTE”. Aggiungendo “NON SAREBBE STATO MEGLIO CHE LEI NON AVESSE DATO GIUDIZI COSI’ ELOGIATIVI SU UN PROVVEDIMENTO CHE DOVRA’ ESSERE SOTTOPOSTO AL GIUDIZIO DEI CITTADINI? E SE I CITTADINI, A MAGGIORANZA, LA PENSASSERO DIVERSAMENTE DA LEI OLTRE CHE DAL GOVERNO, DOPO QUESTA SOVRAESPOSIZIONE, COSA PENSA DI DOVER FARE, DI LASCIARE ANCHE LEI LA POLITICA COME DICE , CREDENDOLA UNA MINACCIA RENZI? VEDE, SIGNOR PRESIDENTE, “PROMISSIO BONI VIRI  EST OBLIGATIO” DOVREBBE VALERE ANCHE PER I CONSANGUINEI POLITICI SOPRATTUTTO SE INAFFIDABILI PER LA LIBERTA’ E LA DEMOCRAZIA DEL NOSTRO PAESE”””.

     Soprattutto dopo essersi impegnato ad essere UN ARBITRO IMPARZIALE  e non, invece, UN DODICESIMO GIOCATORE NELLA SQUADRA DEL CUORE.                                                                               

                                                                                                    

                          

       

     

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato all'Istituto Magistrale . Arrivato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna soprattutto l'Alta Val Venosta in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 24 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora anche la prossima estate. Sono in WhatsApp. Se appartiene alla cerchia dei miei amici, chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in arbitro imparziale o dodicesimo giocatore della squadra del cuore?. Contrassegna il permalink.

Una risposta a ARBITRO IMPARZIALE COME AVEVA PROMESSO O DODICESIMO GIOCATORE PER LA SQUADRA DEL CUORE???

I commenti sono chiusi.