ITALIA: DOCUMENTO DELLA FARNESINA NASCOSTO DAL GOVERNO E DAL QUIRINALE!


       

       wpid334860-ed-img8502702

     Mentre i giornaloni, la TV di Stato ed i giornalisti di regime anche oggi hanno continuato a parlare solo del fenomeno americano che ha vinto le elezioni presidenziale ignorando i fatti italiani, ieri “il Fatto Quotidiano” ha pubblicato la foto della prima pagina del documento ufficiale, sin qui inedito PERCHE’ NASCOSTO DAL GOVERNO E DAL QUIRINALE, della lettera inviata dall’ambasciatrice Cristina Ravaglia, direttore generale della Farnesina per gli italiani all’estero all’indomani delle elezioni politiche del 2013 il cui esito sorregge l’attuale Parlamemnto che, a sua volta, sorregge il governo Renzi, la rielezione di Giorgio Napolitano e poi di Sergio Mattarella.

     Cosa scriveva nella sua lettera-documento ufficiale con il timbro “Top Secret”, ai tre destinatari ai quali era diretta: il ministro degli Esteri, Palazzo Chigi e Quirinale e come mai fu nascosta gelosamente da tutti e tre i destinatari?

            Quella lettera denunciava, come ha scritto ieri Carlo Tecce sul Fatto Quotidiano nel suo articolo “GLI EFFETTI POTENZIALMENTE DISTORSIVI” di un sistema elettorale “TOTALMENTE INADEGUATO, SE NON CONTRARIO AI PRINCIPI COSTITUZIONALI CHE SANCISCONO IL VOTO COME PERSONALE, SEGRETO E LIBERO”  così come previsto dalla legge Tremaglia 2001 che fa votare i nostri emigranti per corrispondenza.

          La dirigente della Farnesina scriveva: “COME RESPONSABILE DELLE OPERAZIONI ELETTORLI ALL’ESTERO, MI CORRE L’OBBLIGO DI RICHIAMARE L’ATTENZIONE, NEL SUPERIORE INTERESSE DELLO STATO E DELLA TUTELA DI UN DIRITTO FONDAMENTALE, SU MODALITA’ DI ATTUAZIONE CHE, ANCORA UNA VOLTA, SI SONO DIMOSTRATE, ALLA PROVA DEI FATTI, TALI DA METTERE A RISCHIO… UN ORDINATO SVOLGIMENTO DEL VOTO… QUELLO PER CORRISPONDENZA E’ SOGGETTO, COM’E’ EVIDENTE, A UNA SERIE DI VARIABILI E INCERTEZZE (quali l’affidamento ai sistemi postali locali, il pericolo di furti, incette, pressioni, compravendite, sostituzioni del votante, ma non solo)””.

          Oggi nel suo articolo di fondo su “il Fatto Quotidiano”, Marco Travaglio,  direttore responsabile scrive: “AL POSTO DEL CAPO DELLO STATO, DEL PREMIER E DEL MINISTRO DEGLI ESTERI, SE RICEVESSIMO UN ALLARME TANTO GRAVE, FAREMMO UN BALZO SULLA SEDIA, DISPORREMMO UN’INDAGINE AMMINISTRATIVA, INVIEREMMO UN ESPOSTO IN PROCURA PER GLI EVENTUALI REATI E PREPAREREMMO UN DECRETO PER CORREGGERE LE PESANTI DISTORSIONI CHE METTONO A REPENTAGLIO IL FONDAMENTO DELLA DEMOCRAZIA PARLAMENTARE. INVECE CHE HAN FATTO IN TRE ANNI  NAPOLITANO E MATTARELLA, MONTI E TERZI, LETTA E BONINO, RENZI-MOGHERINI E GENTILONI? NIENTE, NADA, ZERO E COSI’ IL MESE PROSSIMO LE SORTI DELLA NOSTRA COSTITUZIONE SARANNO DECISE DAI 4 MILIONI DI ITALIANI ALL’ESTERO CON LO STESSO SISTEMA “POTENZIALMENTE DISTORSIVO” E “TOTALMENTE INADEGUATO, SE NON CONTRARIO AI PRINCIPI COSTITUZIONALI CHE SANCISCONO CHE IL VOTO SIA PERSONALE, SEGRETO E LIBERO”.

          Tenuto conto “delle infinite scorrettezze di Renzi e del suo governo…, degli ambasciatori arruolati nel tour della Boschi in Sud America: corrieri postali privati arruolati in tutto il mondo…, l’incredibile lettera di auto propaganda inviata da Renzi ai 4 milioni di nostri connazionali fuori sede con tanto di simbolo tricolore, logo “BastaunSì” e foto di lui con Obama, Merkel e Holland in contemporanea con la spedizione delle schede per votare. Siccome nessuno, a parte il governo, possiede nomi e indirizzi postali degli elettori (a quelli del NO non sono stati concessi!), anche quest’ultima è una violazione della privacy e dei principi costituzionali sul voto”.

          Nessuno, quindi, può pretendere che noi ci dobbiamo o ci possiamo fidare, soprattutto se in possesso di una dichiarazione rilasciata da un ex rappresentante di lista  residente all’estero, nel Grande Suk di Castelnuovo di Porto “SCHEDE FINTE, BRUTTI CEFFI E CONFUSIONE TOTALE: COSI’ VA LO SCRUTINIO” nei circa 10 mila metri quadrati del locale del Centro polifunzionale della Protezione Civile di Castel nuovo di Porto, composto da diversi hangar dove affluiscono i pacchi con i voti dei nostri connazionali da tutto il mondo! Senza controllo alcuno!          

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato all'Istituto Magistrale . Arrivato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna soprattutto l'Alta Val Venosta in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 24 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora anche la prossima estate. Sono in WhatsApp. Se appartiene alla cerchia dei miei amici, chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in DEMOCRAZIA, Legalità, RISPETTO E TUTELA DELLA COSTITUZIONE. Contrassegna il permalink.

3 risposte a ITALIA: DOCUMENTO DELLA FARNESINA NASCOSTO DAL GOVERNO E DAL QUIRINALE!

  1. popof1955 ha detto:

    Il fatto è che la Legge Tremaglia è del 2001 e che dal 2001 al 2011 abbiamo avuto tutta una serie di voti favorevoli alla destra con tanti Governi targati mister B e ci son voluti 12 anni e la sua cancellazione politica prima che ci fosse una segnalazione “Top secret”.
    Non con questo che il fatto sia meno grave, ma che venga fuori dopo 3 anni ed in vista del referendum del 4 dicembre fa pensare ad un gioco di ruoli.

I commenti sono chiusi.