EMIGRATO DA NAPOLI ALLA BAVIERA: DAL CONSOLATO NON AVEVA MAI RICEVUTO NULLA. SI E’ FATTO VIVO SOLO IL POSTINO PER RECAPITARE LA LETTERA DI RENZI CON L’INVITO A VOTARE SI'”!


         

          Un simpatico emigrante da Napoli in Baviera per aprire un ristorante, ha raccontato al giornalista di “il Fatto Quotidiano”, che l’ha pubblicato sabato scorso, che, dopo 4 anni di residenza e di attività, finalmente, mentre per tutto questo tempo il Consolato NON lo ha mai trovato, lo ha considerato “””FINORA UN FANTASMA” (non è stato trovato nel 2013 e nemmeno per il referendum sulle trivelle), questa volta il postino gli ha regolarmente recapitato la lettera di Renzi che lo invita a votare Sì al referendum.

       Come mai, si è chiesto il simpatico Diego, “appena arrivato qua, tre anni e mezzo fa,  mi sono iscritto all’Aire (Anagrafe dei residenti all’estero)  e non ho mai ricevuto nulla dal  Consolato  nè per le Politiche del 2013, nè per il Referendum sulle trivelle? “. Avrebbe potuto chiedersi forse anche “dove sono andate a finire le schede? Chi le ha utilizzate in entrambe le occasioni  precedenti?                

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Consolati o sconsolati italiani all'estero?). Contrassegna il permalink.