RIECCO POLETTI: INSULTI AI GIOVANI, AVEVA TITOLATO IERI IL SUO ARTICOLO GIANNI BARBACETTO SUL “FATTO”!


PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti,, durante la presentazione dei risultati del progetto ''Alliance for YOUth'', presso la Residenza di Ripetta a Roma, 15 novembre 2016. ANSA/GIORGIO ONORATI

      Ieri sera richiamando il mio vecchio post sul Renzi difensore d’ufficio di Poletti, sedicente ministro fotocopia di se stesso, avevo appena accennato all’articolo pubblicato ieri da Gianni Barbacetto nel quale stigmatizzava gli insulti di  questo di ministro.

     Oggi, un’ANSA delle 14,27 ci ha informato che il sig. Poletti si è reso conto che aveva straparlato – forse era reduce da una cena –  ed ha scelto come il suo difensore Fb per chiedere scusa ai giovani così gravemente offesi  con due righe insulse che, comunque, meglio di altre lo qualificano: “””HO SBAGLIATO, MI SONO ESPRESSO MALE, MI SPIACE“”” . Lo ha fatto come tanti altri arroganti a lui noti, postando un video dal titolo “IL MIO PENSIERO SUI GIOVANI ITALIANI”.  

     A Barbacetto devo dire che mi è piaciuto molto il primo capoverso del suo articolo di ieri: “””SONO SEMPRE I…

View original post 121 altre parole

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato all'Istituto Magistrale . Arrivato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna soprattutto l'Alta Val Venosta in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 24 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora anche la prossima estate. Sono in WhatsApp. Se appartiene alla cerchia dei miei amici, chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA E DELL'AMBIENTE. Contrassegna il permalink.

5 risposte a RIECCO POLETTI: INSULTI AI GIOVANI, AVEVA TITOLATO IERI IL SUO ARTICOLO GIANNI BARBACETTO SUL “FATTO”!

  1. Si quello sempre tanto in relazione al nostro orticello ci riusciamo…. però poi guardiamo ai problemi grandi… ah gli immigrati… e ci pensiamo noiii tanto o pensiamo all’erba del vicino o alla nostra pianta che sta crescendo a rilento. Che mondo triste. Ma nn smettiamo di sorridere almeno

  2. leggere i tuoi post è puro piacere ma scaricano in me… il più delle volte … una tale rabbia che nella mia vita peraonale cerco di domare… ma quando parte parte. Io nn capisco xche i fessi debbano avere tanto e i meritevoli devono andare via dall’italia x contraddistinguersi e dopo che sono deceduti… l’italia pretende i riconoscimenti di sta gente…. ma che riconoscimenti quando qui si fanno solo i propri porci comodi non curanti di niente e nessuno… x di più anche la legge ormai facciamo ad personam così stiamo più tranquilli tutti… ma andate a schiattare entro il 31 così almeno dal 2017 possiamo dire… anno nuovo vita nuova. Scusa ma mi scateni molto di più di quello che riesco a scrivere con autocontrollo

    • cordialdo ha detto:

      Purtroppo sono costretto a registrare la nostra realtà che è figlia del fatto che noi italiani non siamo un popolo siamo solo un insieme di persone che, per caso, vivono nello stesso territorio, parlano più o meno la stessa lingua e ci interessiamo solamente del nostro orticello non del bene comune lasciando i politici delinquenziali facciano il loro comodo con l’avallo molto spesso della cosiddetta giustizia amministrata in nome – si dice – del popolo, di quello che non esiste.
      Ciao, carissima A. Ciò nonostante cerchiamo di trascorrere un sereno periodo di festività di fine 2016.

I commenti sono chiusi.