FATTI E MISFATTI: LA BEFANA DEL COMUNE DI MILANO PUNISCE I FIGLI SE I PAPA’ NON PAGANO!!!


    questanno-solo-carbone-per-gli-scolari-di-milano-i-cui-papa-non-paganoPER GLI SCOLARI DI MILANO I CUI PAPA’ NON PAGANO: NIENTE BUS E DOPOSCUOLA PER CHI E’ IN ARRETRATO CON LA RETTA DELLA MENSA.

  Sembrerebbe una cosa del tutto ovvia che “””NESSUNA AMMINISTRAZIONE PUBBLICA, SEBBENE ABBIA  IL DIRITTO  DI ESSERE RISARCITA,  PUO’ TOGLIERE UN SERVIZIO NELL’AMBITO DELL’ATTIVITA’ SCOLASTICA”””.

          Questo è ciò che, giustamente a mio avviso, sostiene il signor Gianni Alberta,presidente della sezione lombarda del Coordinamento Genitori Democratici (Cgd) in risposta all’annuncio fatto da Palazzo Marino di NON GARANTIRE SCUOLA BUS E SERVIZIO DOPOSCUOLA AGLI STUDENTI DELLE FAMIGLIE MOROSE.

          Al di là di quelli che potranno essere gli strumenti da attivare dall’amministrazione comunale nei confronti dei genitori morosi, CIO’ CHE E’ INTOLLERABILE, ed a mio avviso ILLEGITTIMO,  che vengano privati i ragazzi del trasporto e del doposcuola, entrambe cose che rientrano nell’ambito dell’attività in orario scolastico.

         Ha idea il nuovo sindaco renziano di Milano di che cosa gli succederebbe se un alunno minore, non accolto sullo scuolabus o cacciato dall’edificio scolastico perchè non ammesso al doposcuola, subisse un grave danno fisico, un incidente qualsiasi, nel tratto da casa a scuola e viceversa quale effetto di questa cervellotica decisione dell’amministrazione comunale? 

                       Intanto credo che farebbe bene il sig. Alberta, presidente della sezione lombarda  del Coordinamento Genitori Demcratici ad inviare al Sindaco di Milano una “””DIFFIDA STRAGIUDIZIALE””” per lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, personalmente  o tramite un Ufficiale Giudiziario, mettendolo di fronte alle sue responsabilita’. Infatti, “Verba volant, scripta manent”! 

                                                                                          

                                                                                      

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato all'Istituto Magistrale . Arrivato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna soprattutto l'Alta Val Venosta in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 24 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora anche la prossima estate. Sono in WhatsApp. Se appartiene alla cerchia dei miei amici, chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Non è lecito punire i minori per i padri inadempienti.. Contrassegna il permalink.