NOTIZIE DAL CENTRO ITALIA: NEVE E SCOSSE SISMECHE!


 Prime immagini dell’interno dell’hotel Rigopiano spazzato via dalla slavina:

 

ANCHE OGGI LA TERRA CONTINUA A TREMARE.

CENTINAIA DI ANIMALI  INTRAPPOLATI DALLA NEVE ALTA E SENZA CIBO RISCHIANO DI MORITE – ALCUNI VITELLI GIA’ MORTI.

100 MILA UTENZE ANCORA PRIVE DI  ENERGIA ELETTRICA

TERRORE CHE COME NEL 2009 IN ABRUZZO CITTA’ E PAESI RICEVANO SOLO ANNUNCI E PROMESSE.

CINQUE MESI FA, DICONO I TERREMOTATI, RENZI CI AVEVA PROMESSO LE CASETTA IN LEGNO. CHI LE HA VISTE?  ED I SINDACI FANNO DA PARAFULMINE CONTRO LE INADEMPIENZE E LE PROMESSE FARLOCCHE QUOTIDIANAMENTE.

MIGLIAIA DI CITTADINI DEI CENTRI PIU’ PICCOLI SENZA GENERI DI PRIMA NECESSITA’, SENZA ELETTRICITA’E SENZA ACQUA.                                                  

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato all'Istituto Magistrale . Arrivato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna soprattutto l'Alta Val Venosta in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 24 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora anche la prossima estate. Sono in WhatsApp. Se appartiene alla cerchia dei miei amici, chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in PROMESSE E ANNUNCI. Contrassegna il permalink.

3 risposte a NOTIZIE DAL CENTRO ITALIA: NEVE E SCOSSE SISMECHE!

  1. modaallamoda ha detto:

    Povera gente…….

    • cordialdo ha detto:

      Pensa che ancora stamattina ci sono 80 mila persone al buio, senza riscaldamento e senza la possibilità di ricaricare i cellulari!

      • modaallamoda ha detto:

        Effettivamente non ci sono parole per esprimere l’accanimento della natura verso queste popolazioni…speriamo che i disastri non abbiano un ulteriore seguito……

I commenti sono chiusi.