“TRAFFICO DI INFLUENZE ILLECITE” IN CASA CONSIP.


2017-02-17-primailfattoquotidiano-ok     Ieri pomeriggio, poco prima del Tg3 delle 19, era stata diffusa la notizia che Tiziano Renzi, padre di Matteo, ex presidente del Consiglio dei ministri, era indagato dalla Procura di Roma per “traffico di influenze illecite”.

      Oggi “il Fatto Quotidiano” pubblica, con incipit in prima, due articoli, a pagina 2 e 3, con i quali Marco Lillo e Davide Vecchi ci dettagliano sul perchè i Pm Ielo e Palazzi l’abbiano invitato a comparire con l’accusa di aver favorito l’immobiliarista Romeo.

        L’accusa è stata ereditata dalla Procura di Roma per competenza territoriale  era stata avviata dalla Procura di Napoli nei confronti di Renzi padre e del amico Carlo Russo, indagato dello stesso reato perchè avrebbero  usato la loro influenza sull’amministratore delegato di Consip, LuigiMarroni, per indurre Alfredo Romeo a promettere pagamenti nei loro confronti considerato che lo stesso Romeo aspirava all’appalto più consistente d’Europa, Fm4, il facility management per tutti gli uffici pubblici italiani. Una gara da 2,7 miliardi di euro, non ancora assegnata, ma sulla quale esistono ipotesi di corruzioni. indagini di due Procure, Napoli e Roma, e soffiate attribuite al ministro Lotti ed a due generali, il generale comandante dei Carabinieri, Tullio Del Sette, ed il comandante dei Carabinieri della Toscana, Emanuele Saltalamacchia.

     In questo Paese dopo 25 anni -1992-2017- Pier Camillo Davigo , presidente Anm, può ancora dire che “””MANI PULITE  OGGI, col patto mafia-tangenti,  CONTINUA  MANGIARSI L’ITALIA”””!!!                                                                       

         

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in IL BINOMIO MAFIA-TANGENTI SI MANGIA L'ITALIA. Contrassegna il permalink.

Una risposta a “TRAFFICO DI INFLUENZE ILLECITE” IN CASA CONSIP.

I commenti sono chiusi.