PRIMA TRAVERSATA INVERNALE DELLE TRE CIME DI LAVAREDO IN 9 ORE E 15 MINUTI!


                  L’ alpinista altoatesino Simon Gietl, insieme al suo compagno di cordata tedesco Michi Wohlleben, ha effettuato alcune settimane fa la prima traversata invernale delle Tre Cime di Lavareto ( si chiamano Tre Cime ma in realtà sono 5 le cime!) Cima Ovest, Cima Grande, Cima Piccola, Punta di Frida e cima Piccolissima.

Alcuni giorni fa Gietl ha pubblicato su Facebook il video mozzafiato dell’impresa alpinistica compiuta in 9 ore e 15 minuti.

                                                   (Che spettacolo, ragazzi!)

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Traversata invernale Tre Cime di Lavaredo. Contrassegna il permalink.

5 risposte a PRIMA TRAVERSATA INVERNALE DELLE TRE CIME DI LAVAREDO IN 9 ORE E 15 MINUTI!

  1. noooo… mi dispiace ma solo a vederli ho i brividi….e poi rischiare cosi tanto? … no no fa per me… buon fine settimana con un caro saluto

    • cordialdo ha detto:

      Anche attraversare la strada è un rischio a volte addirittura mortale anche sul passaggio pedonale.
      Ciao, buon fine settimana anche a te ed un cordiale saluto.

  2. tramedipensieri ha detto:

    Complimenti ma…non li invidio affatto 😀

    • cordialdo ha detto:

      Oggi non li invidio neanch’io ma solo perchè non potrei più fare ciò che loro hanno fatto. Basterebbe solo conoscere quelle CIME direttamente e non in foto per rendersi conto delle difficoltà. Basterebbe solo ricordare cosa si vede giù da quelle Cime per avere il magone.

I commenti sono chiusi.