SULLA STRAGE DI CAPACI MARCO TRAVAGLIO HA INTERVISTATO ROBERTO SCARPINATO.


     

    Martedì scorso, 25esimo anniversario della strage di Capaci, Marco Travaglio ha intervistato Roberto Scarpinato, Procuratore Generale di Palermo.

         La prima domanda rivolta da Travaglio a Scarpinato è stata solo esplorativa: “Lei dov’era il 23 maggio 1992 quando esplose l’autostrada di Capaci e si portò via Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e gli uomini della scorta?”.

        Scarpinato ha risposto immediatamente: “””ALLA PROCURA DI PALERMO, DOVE ERO ENTRATO UN ANNO PRIMA NEL POOL ANTIMAFIA”””.

       La successsiva domanda di Travaglio è stata più impegnativa: “””Oggi, come ogni anno, anzi di più perchè siamo al quarto di secolo, su Capaci si abbatte la solita cascata di lacrime e retorica. A che punto siamo nella ricerca della verità su quella strage e sulle altre del biennio orribile 1992-1993?”””.

      Dopo aver riflettuto solo qualche secondo, il Procuratore Scarpinato ha risposto di getto: “””IN QUESTI 25 ANNI ABBIAMO RAGGIUNTO L’IMPORTANTE RISULTATO DI CONDANNARE ALL’ERGASTOLO GLI ESECUTORI MAFIOSI DELLE STRAGI E I COMPONENTI  DELLA “COMMISSIONE” DI COSA NOSTRA CHE LE DELIBERARONO. MA RESTANO ANCORA IMPERMEABILI ALLE INDAGINI RILEVANTI ZONE D’OMBRA: UN CUMULO DI FONTI PROCESSUALI, TALI E TANTE DA NON POTERE ESSERE NEPPURE ACCENNATE TUTTE, CONVERGONO NEL FAR RITENERE CHE LA STRATEGIA STRAGISTA DEL 1992-’93 EBBE MATRICI E FINALITA’ MISTE, FRUTTO DI UNA CONVERGENZA DI INTERESSI TRA LA MAFIA E ALTRE FORSE CRIMINALI“””. 

       E Travaglio: “””Forze criminali di che tipo?

      Risposta senza esitazione di Scarpinato: “””LO DICEVA GIA’ IN UN’INFORMTIVA DEL 1993 LA DIA: DIETRO LE STRAGI SI MUOVEVA UNA “AGGREGAZIONE DI TIPO ORIZZONTALE, IN CUI CIASCUNO DEI COMPONENTI E’ PORTATORE DI INTERESSI PARTICOLARI  PERSEGUIBILI NELL’AMBITO DI UN PROGETTO PIU’ COMPLESSIVO IN CUI CONVERGONO FINALITA’ DIVERSE” E DIETRO GLI ESECUTORI MAFIOSI C’ERANO MENTI CHE AVEVANO “DIMESTICHEZZA CON LE DINAMICHE DEL TERRORISMO E CON I MECCANISMI DELLA COMUNICAZIONE DI MASSA NONCHE’  UNA CAPACITA’ DI SONDARE AMBIENTI DELLA POLITICA E DI INTERPRETARE I SEGNALI”. “””

     Travaglio, insiste: “Traduzione?”

     E Scarpinato: “””INSIEME A PERSONAGGI COME SALVATORE RIINA, MATTEO MESSINA DENARO, I FRATELLI GRAVIANO E ALTRI BOSS CHE PERSEGUIVANO INTERESSI PROPRI DI COSA NOSTRA, SI MOSSERO ALTRE FORZE CHE UTILIZZARONO LA MAFIA COME BRACCIO ARMATO, COME INSTRUMENTUM REGNI E COME CAUSALE DI COPERTURA PER I LORO SOFISTICATI  DISEGNI FINALIZZATI A DESTABILITARE LA POLITICA”””.

     Senza dubbio, Scarpinato si riferisce a quello che da anni passa sulle cronache col nome di “Rapporto tra mafia ed istituzioni”.

     Infatti alla successiva domanda di Travaglio; “Come fa a dirlo?”.

      Scarpinato ha risposto: “””QUESTA CONVERGENZA DI INTERESSI CRIMINALI LA RIVELO’ PER PRIMO ELIO CIOLINI, UN AMBIGUO PERSONAGGIO IMPLICATO NELLE INDAGINI PER LA STRAGE DI BOLOGNA, LEGATO AL MONDO DEI SERVIZI SEGRETI, DELLA MASSONERIA E DELL’EVERSIONE NERA. NEL 1992 ERA IN CARCERE A BOLOGNA E IL 4 MARZO E IL 18 MARZO, POCO PRIMA CHE SI SCATENASSE L’INFERNO, ANTICIPO’ AI MAGISTRATI CHE NEL MARZO-LUGLIO DEL ’92 SAREBBE STATO UCCISO UN IMPORTANTE ESPONENTE DELLA  DC, SAREBBERO STATI COMPIUTE STRAGI E POI SI SAREBBE DISTOLTO “L’IMPEGNO DELL’OPINIONE PUBBLICA DALLA LOTTA ALLA MAFIA, CON UN PERICOLO DIVERSO E MAGGIORE DI QUELLO DELLA MAFIA”. TUTTI QUESTI EVENTI PUNTUALMENTE SI VERIFICARONO: IL 12 MARZO ’92 FU ASSASSINATO L’EURODEPUTATO  SALVO LIMA, PROCONSOLE DI ANDREOTTI IN SICILIA; IL 23 MAGGIO FU CONSUMATA LA STRAGE DI CPACI; IL 19 LUGLIO QUELLA DI VIA D’AMELIO; POI -SEMPRE COME CIOLINI AVEVA ANTICIPATO- LA STRATEGIA STRAGISTA    SI SPOSTO’ AL CENTRO-NORD CON LA MATTANZA DI MILANO FIRENZE E GLI ATTENTATI A ROMA. TUTTE AZIONI RIVENDICATE DA COMUNICATI A NOME DELLA “””FALANGE ARMATA”, SIGLA DI UNA ORGANIZZAZIONE EVERSIVA CHE SERVIVA APPUNTO A DISTOGLIERE L’OPINIONE PUBBLICA DAL PERICOLO MAFIOSO. MA CIOLINI NON FU L’UNICO AD AVERE LA SFERA DI CRISTALLO CHE GLI CONSENTI’ DI RIVELARE CON COSI’ LARGO ANTICIPO L’UNITARIETA’ E IL RESPIRO STRATEGICO DELLA LUNGA CAMPAGNA STRAGISTA”””.

     “Chi altri sapeva tutto in anticipo?” ha chiesto Travaglio”?

      E Scarpinato: “””IL 21 E IL 22 MAGGIO L’AGENZIA DI STAMPA “REPUBBLICA”, VICINA AI SERVIZI SEGRETI, PRONOSTICO’ CHE DI LI A POCO CI SAREBBE STATO  UN BEL “BOTTO ESTERNO” PER GIUSTIFICARE UN VOTO DI EMERGENZA CHE AVREBBE SPARIGLIATO I GIOCHI DI POTERE IN CORSO PER LE ELEZIONI DEL NUOVO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. ANCHE QUESTO EVENTO PUNTUALMENTE SI VERIFICO’ IL 23 MAGGIO: IL BOTTO ESTERNO DI CAPACI AZZERO’ LE MANOVRE PER  PORTARE ALLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA IL SENATORE GIULIO ANDREOTTI E CONTRIBUI’ ALL’ELEZIONE DELL’AUTSIDER OSCAR LUIGI SCALFARO”””.

       Su input di Travaglio, Scarpinato, ha aggiunto “””COME LA DIA EVIDENZIO’ GIA’ NEL 1993  DIETRO QUELLA CAMPAGNA I CELAVANO MENTI RAFFINATE E SOGGETTI ESTERNI IL CUI RUOLO ATTIVO EMERGE ANCHE NELLA FASE ESECUTIVA DELLE STRAGI. PURTROPPO DOPO 25 ANNI DI INDAGINI NON E’ STATO ANCORA POSSIBILE IDENTIFICARLI. SONO ANCORA IGNOTI I PERSONAGGI CHE, DOPO LA STRAGE DI CAPACI SI AFFRETTARONO A ISPEZIONARE I FILE DEL COMPUTER DI FALCONE (RIGUARDANTI GLADIO E I DELITTI POLITICO-MAFIOSI) NEL SUO UFFICIO ROMANO AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA, ALLA RICERCA DI DOCUMENTI SCOTTANTI DI CUI EVIDENTEMENTE CONOSCEVANO L’ESISTENZA. E RESTANO ANCORA SENZA NOME ANCHE GLI UOMINI DEGLI APPARATI DI SICUREZZA CHE FORNIRONO AI MAFIOSI  LE RISERVATISSIME INFORMAZIONI LOGISTICHE INDISPENSABILI PER UCCIDERE FALCONE GIA’  NEL 1989 ALL’ADDAURA . DA FALCONE SI PASSO’ POI A BORSELLINO APPENA 57 GIORNI DOPO E QUALCUNO EBBE L’INCARICO DI FAR SPARIRE LA SUA AGENDA ROSSA DOPO POCHI MINUTI DALL’IMMANE ESPLOSIONE IN VIA D’AMELIO PERCHE’ ERA NOTO CHE SU QUELL’AGENDA PAOLO BORSELLINI AVEVA ANNOTATO TERRIBILI SEGRETI INTRAVISTI NEGLI ULTIMI GIORNI DI VITA. SEGRETI CHE LO AVEVANO SCONVOLTO E CONVINTO DI NON AVERE SCAMPO  ED A CONFESSARE ALLA MOGLIE CHE SAREBBE STATO UCCISO DALLA MAFIA MA SOLO QUANDO ALTRI LO AVESSERO DECISO.

     Scarpinato è un fiume in piena e racconta poi  di DOCUMENTI DECISIVI sottratti ai magistrati, della sparizione delle bobine con gli interrogatori di Aldo Moro nella prigione delle BR; del  trafugamento dei documenti segreti dopo l’uccisione di del generale Carlo Alberto dalla Chiesa; la famigerata mancata perquisizioni  del covo  di Salvatore Riina da parte del Ros immediatamente dopo il suo arresto il 15 gennaio 1993 lasciando campo libero a squadre di solerti  pulitori che ebbero tutto il tempo per diversi giorni di far sparire ogni cosa smurando persino la cassaforte e ridipingendo le pareti per eliminare eventuali tracce di Dna.

        Infine l’ultima riflessione di Scarpinato:”””DECINE DI MAFIOSI, ANCHE BOSS DI PRIMA GRANDEZZA, HANNO COLLABORATO CON LA GIUSTIZIA CERTAMENTE PIU’ DI MOLTI UOMINI DELLE ISTITUZIONI.

     Un ritratto impietoso di questa nostra povera Italia ma anche un ulteriore grido di allarme SULLA FEDELTA’ DI CERTE ISTITUZIONI E SUI RISCHI CHE CORRE LA NOSTRA DEMOCRAZIA E LA NOSTRA LIBERTA’ SE AFFIDATE  IN MANO A CERTI POLITICI  SPESSO PIU’ DELINQUENTI   DEI VERI MAFIOSI.

      MI VIENE DA CHIEDERE SIAMO PROPRIO SICURI DI AVERE RIFLETTUTO ABBASTANZA, DI AVER FATTO I CONTI, COLLE TRACCE LASCIATE NEL NOSTRO PAESE DAL FASCISMO STORICO DI MUSSOLINI O I FASCISTI DI OGGI SONO ANCORA MENO AFFIDAFILI E PIU’ FEROCI DI QUELLI DI ALLORA E PRONTI A QUALSIASI COMPROMESSO ED A QUALSIASI DELITTO PER DIFENDERE I LORO SPORCHI INTERESSI PERSSONALI? E’ QUESTO IL CONCETTO DI DEMOCRAZIA IN CUI CREDONO?  VI  FIDATE DI QUESTI POLITICI O NON PENSATE CHE SIA IL CASO DI VALUTARE CON MAGGIORE ATTENZIONE LE LORO PROMESSE PAROLAIE ED ABITUARCI A CREDERE SOLO AD  UN TERZO DI CIO’ CHE PREDICANO IN PUBBLICO?                                                                                                   

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato all'Istituto Magistrale . Arrivato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna soprattutto l'Alta Val Venosta in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 24 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora anche la prossima estate. Sono in WhatsApp. Se appartiene alla cerchia dei miei amici, chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in """LA RIVOLUZIONE LIBERALE""", DIFESA DELLA DEMOCRAZIA E DELLA LIBERTA', IIntrervista di Travaglio a Scarpinato. Contrassegna il permalink.

2 risposte a SULLA STRAGE DI CAPACI MARCO TRAVAGLIO HA INTERVISTATO ROBERTO SCARPINATO.

  1. Daniela ha detto:

    io non credo neppure a quel terzo che predicano quelle lingue biforcute, viscidi esseri che sono il cancro del Paese salvo pochissime eccezioni

    • cordialdo ha detto:

      concordo assolutamente con te. Oggi, volendo, potrai leggere l’intervento di Maria Falcone, sorella di Giovanni, nella sede del Plenum del Csm, alla presenza del Presidente della Repubblica e del vice presidente del Csm che spero si sia vergognato un po’ della sua partecipazione ed intervista del giorno prima a “Otto e mezzo” su La7 e credo che insieme a lui, che dal governo Renzi è saltato con un sol balzo alla Vice presidenza del Csm a rappresentare non I MAGISTRATI e nemmeno IL POPOLO ITALIANO in nome del quale i Giudici amministrano, o dovrebbero amministrare ,Giustizia ma solo colui che lo ha designato a parlare e decidere in sua vece, in nome del “padrone”, si siano vergognati altri presenti indegnamente in quel Palazzo dei Marescialli di Roma!
      Ciao, Dany. Buon pomeriggio. Osv.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...