BIMBA MORTA IN PROVINCIA DI AREZZO: SE L’ITALIA NON AVESSE UN GOVERNO DI INETTI A QUEST’ORA IL PROBLEMA NON POTREBBE PIU’ ESISTERE!


 

    Ne avevo accennato nel mio post precedente: non è vero che non esistono “””SISTEMI SALVAVITA””” per i bambini, ce n’è uno italianissimo  che ha ricevuto un premio  dal CNR per l’invenzione di un gruppo di studenti di Bibbiena.

     Non è nemmeno vero che nessun politico sia mai stato sensibile al problema. Esiste  DEPOSITATA in Parlamento DALL’OTTOBRE 2014  una PROPOSTA DI LEGGE di Sinistra Italiana per affrontare il problema.

    La realtà che dal 2014 esiste in Parlamento  UNA MAGGIORANZA DI CIALTRONI CHE DA TRE ANNI LO HANNO LASCIATA DORMIRE IN QUALCHE CASSETTO perchè aveva un solo pensiero, UNA SOLA FISSAZIONE, LA SCHIFORMA DELLA COSTITUZIONE!

     La proposta di legge, infatti, affronta la questione rilevando l’urgenza di introdurre “””NUOVE DISPOSIZIONI NEL CODICE DELLA STRADA, IN FORZA DELLE QUALI DIVENTI OBBLIGATORIO ADOTTARE UN SISTEMA DI ALLARME CHE SEGNALI LA PRESENZA DI UN BAMBINO NEL SEGGIOLINO DEL VEICOLO  E SCONGIURI POSSIBILI TRAGEDIE”””.

     Il sistema, geniale, ad esempio è quello inventato dai ragazzi di Bibbienna e premiato dal CNR.

     IL DISPOSITIVO E’ GENIALE SI CHIAMA “”SEGGIOLINO SALVA BIMBI  E SEGNALA LA PRESENZA DEL DI UN BAMBINO NEL SEGGIOLINO DI UN BAMBINO QUANDO SI SPEGNE IL MOTORE E SI CHIUDE LA PORTIERA DELL’AUTOMOBILE. La segnalazione arriva subito direttamente al cellulare di chi guidava l’auto dopo pochi secondi dalla chiusura della portiera e, senza l’intervento sul bambino,  L’AVVISATORE ACUSTICO (il clacson) INCOMINCIA A SUONARE A DISTESA PER DARE L’ALLARME e fare intervenire qualcuno magari, come successe a Bolzano, rompendo il cristallo della portiera e SALVARE IL BAMBINO LASCIATO ALL’INTERNO DELLA MACCHINA., anche se, poi a Bolzano, i genitori, marito e moglie, avevano protestato per la rottura del vetro della macchina da parte di un vigile urbano e ciò ha costituito un aggravante nel processo da loro subito per ABBANDONO DI MINORE!

     Quanto può costare un dispositivo del genere? Poco sicuramente se diventasse obbligatorio per legge come le cinture di sicurezza!!!

     E’ difficile capirlo, SIGNORI DEL “PALAZZO”?               

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato all'Istituto Magistrale . Arrivato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna soprattutto l'Alta Val Venosta in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 24 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora anche la prossima estate. Sono in WhatsApp. Se appartiene alla cerchia dei miei amici, chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Nessuna categoria.. Contrassegna il permalink.

4 risposte a BIMBA MORTA IN PROVINCIA DI AREZZO: SE L’ITALIA NON AVESSE UN GOVERNO DI INETTI A QUEST’ORA IL PROBLEMA NON POTREBBE PIU’ ESISTERE!

  1. Non trovo giusto incolpare il governo anche di questo…posso dimenticare il latte nel fare la spesa, la spazzatura da buttare ma un figlio in macchina 6 ore non esiste! in tutto quel tempo alla madre non ha pensato un attimo alla figlia?! forse se l’avesse pensata le sarebbe venuto in mente dove l’aveva lasciata….. 😥

    • cordialdo ha detto:

      SE TU AVESSI LETTO CIO’ CHE HO SCRITTO E MOTIVATO IO E CIO’ CHE SOSTIENE IL PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE PSICHIATRI AVRESTI EVITATO DI DIRE ALCUNE DELLE TUE CASTRONERIE!

  2. È assurdo che si dimentichi un bimbo in macchina x quel che mi viene da pensare… meno social e più concentrazione sui figli… come cazzo ti passa nella testa di aver un vuoto su tuo figlio? Allora sei da ricovero e se non è già morto toglietelo. .. potrebbe morire davvero.

    • cordialdo ha detto:

      Razionalmente non è possibile, come sostiene tu, comprenderlo. La realtà invece è che sono tanti i casi già successi, non solo in Italia, ed, analogamente, sono tanti i sistemi per evitare tali drammi uno dei quali premiato dal CNR come ho già illustrato. Difficile, invece, che qualcuno pensi di dare l’incarico a ricercatori illuminati di studiare in modo appropriato che cosa succede nel cervello di una mamma o di un padre da cancellare dalla sua mente l’esistenza di un figlio. Incredibile ma vero! Io non sono del ramo ma comprendo che possa verificarsi.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...