CAPODANNO: DIVIETI IGNORATI, 216 FERITI DI CUI 13 GRAVI! POICHE’ MOLTI ITALIANI NON SONO ANCORA USCITI DALLE CAVERNE, QUESTI SONO I RISULTATI!


 

       Ieri sono tornati in edicola i quotidiani e, quindi, siamo in grado di avere  la situazione dell’uso dei botti: 216 feriti tra cui 13 gravi  con prognosi al di sopra dei 40 giorni. 41 sono minori!

     I casi più gravi, oltre a quello del quale avevamo dato notizia già nella mattinata del 1° gennaio, protagonista un giovane di 39 anni in provincia di Taranto EVIRATO  mentre maneggiava un bot e del quale non si hanno ulteriori notizie. 

     A Milano, un giovane  è in gravi condizioni dopo lo scoppio di un petardo gli ha dilaniato le mani e ferito volto e testa. Grave anche una 36enne ricoverata in ospedale a Benevento colpita dalle schegge di un grosso ordigno.

     In Val di Susa uno studente di  19 anni ha perso la mano destra ed è rimasto ferito ad una gamba  dallo scoppio di un petardo.

     A Catania amputata la mano ad un uomo di 43 anni. Sei i feriti in Basilicata. A Napoli e provincia i feriti sono stati 37.

     A Pescara un giovane è stato denunciato per avere esploso botti illegali vicino all’area dove  si stava tenendo il concerto di fine anno con J-Ax. Stessa sorte per un turista 21enne che a Firenze  è stato sorpreso  dalla polizia mentre stava lanciando un piccolo petardo contro il Battistero in Piazza Duomo.

     A Roma molti gli interventi del Vigili del Fuoco per spegnere le fiamme dei cassonetti  incendiati dai botti. Complessivamente gli interventi dei Vigili del Fuoco sono stati 658 – il numero maggiore nel Lazio, 171, in Lombardia, 88, in Campania, 86, in Emilia Romagna, 76 e Toscana,52.

     Non sono mancati casi di uso di spray al peperoncino, il più grave in provincia di Cuneo, a Pratonevoso dove ad un concerto  si è contata una dozzina di persone tra intossicati e soccorsi.

     Francamente di fronte a situazioni del genere con protagonisti persone adulte c’è da chiedersi  QUANDO GLI ITALIANI IMPARERANNO AD USCIRE DALLE CAVERNE?

    Per quanto riguarda il mio comune, in provincia di Bergamo, la palma dell’arretratezza culturale l’assegnerei agli abitani  di una piccola traversa di periferia larga non più di 6 metri dove due famiglie con i loro ospiti avvinazzati, a mezzanotte precisa hanno sparato in continuità, per circa trequarti d’ora, anche botti proibiti   per la gioia di cani e gatti del vicinato. Conoscendo a naso tali  personaggi posso affermare con sicurezza che difficilmente si potrà sperare che tali soggetti USCIRANNO DALLE CAVERNE DOVE I LORO PROGENITORI SINO ALLA LORO GENERAZIONE LI HANNO FATTI NASCERE!!!                                                                                                                     

 

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in i cavernicoli si fanno conoscere a capodanno!. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.