BANCA ETRURIA!!!


     

(Una sede di Banca Etruria)

     Secondo “il Fatto Quotidiano”,  i  documenti  allegati al fascicolo avviato  dalla  prima Commissione del Consiglio Superiore della Magistratura rischiano di mettere in seria difficoltà il Procuratore capo di Arezzo Roberto Rossi. 

         Il Procuratore Rossi, infatti, sarebbe stato  convocato per essere sentito con urgenza e dovrà presentarsi tra il 26 ed il 28 dicembre a Palazzo dei Marescialli. 

        Tra gli atti – di cui il Fatto dice di essere entrato in possesso –  ci sarebbe in particolare il carteggio per proseguire la CONSULENZA, da cui risulterebbe che la domanda pervenuta era stata avanzata dal “magistrato richiedente Rossi”.

       Ma era stato Palazzo Chigi a scrivere al vicepresidente del CSM, Legnini che era “intendimento della Presidenza del Consiglio avvalersi della collaborazione del dott. Rossi in qualità di consulente nell’ambito del dipartimento per gli affari giuridici e legislativi  guidato da Antonella Manzione, fedelissima renziana, ex capo dei vigili del comune di Firenze. Così si sarebbe avviato l’iter per il rinnovo da Palazzo Chigi. 

     Tra le questioni controverse l’omissione dell’eventuale conflitto di interessi per i due incarichi iniziati al tempo del governo Letta e proseguito con quello Renzi. I due incarichi sarebbero stati pagati 7.500 euro.

     Il CSM vuole appurare se l’incarico ministeriale abbia in qualche modo condizionato i fascicoli che da capo della Procura di di Arezzo hanno coinvolto la BANCA POPOLARE DELL’ETRURIA E DEL LAZIO, fascicoli che,  dal febbraio 2014, erano già due e riguardavano alcuni dei vertici dell’Istituto di credito e mai PIER LUIGI BOSCHI anche se il padre della ministro le riforme era appunto tra i vertici dell’Istituto.

     Intanto la Commissione parlamentare d’inchiesta dovrà svolgere nuove verifiche su quanto accaduto nel crac di Banca Etruria e l’ufficio di presidenza  dovrebbe aver deciso l’audizione  del governatore di Bankitalia, Vincenzo Visco, e dell’amministratore delegato di Unicredit Federico Ghizzoni, e l’acquisizione di nuovi documenti riguardanti i rapporti tra l’istituto di credito aretino e Bankitalia perchè le carte già a disposiziine dimostrerebbero che durante la sua audizione il procuratore Roberto Rossi, titolare dell’indagine, avrebbe fornito versioni diverse da quelle che risulterebbe agli atti. Anche tenendo conto di il procuratore Rossi avrebbe dichiarato di avere ancora in corso “approdondimenti  sul ruolo di Bankitalia e Consop” pur consapevole che si tratterebbe di attività per le quali è competente la Procura di Roma.

     Anche sulla posizione di Pierluigi Boschi potrebbero essere effettuati ulteriori controlli.

    Durante la sua audizione davanti alla Commissione parlamentare d’inchiesta, il  procuratore Rossi  avrebbe dichiarato che Boschi e gli altri componenti del cda sin dal 2010 non sarebbero indagati “perchè non avrebbero partecipato alle riunioni degli organi della banca che avrebbero deliberato finanziamenti finiti poi in sofferenza”.

       La matassa sul punto sarebbe molto più ingarbugliata di quanto avrebbe detto, con tono trionfale, sorridendo,  qualche giorno fa Matteo Renzi.

     Intanto le elezioni politiche sembrano sempre più vicine ed il cerino in mano resta sempre più corto in mano all’attuale presidente del Consiglio! 

 

                                                                                                                                                                                                                                                        

 

Annunci
Pubblicato in Una matassa molto ingarbugliata. | Lascia un commento

SUPERLUNA E’ IN DIRETTA SULL’ANSA SCIENZA E TECNICA


La superluna vista dai lettori
PANONE MARIO
ASCOLI PICENO

 

BUONA VISIONE SIN DOPO MEZZANOTTE! CIAO A TUTTI.

Pubblicato in SUPERLUNA 2017 | Lascia un commento

DA UNO DEI CANALI YOU TUBE AI QUALI SONO ISCRITTO: “THE LONDON POPS ORCHESTRA”


 

Suono eccellente in tutte le sue fasi. Accarezzante sinfona. Buon ascolto a schermo intero.

Pubblicato in Nessuna categoria. | Lascia un commento

L’EFFETTO LO VEDREMO ALLE PROSSIME ELEZIONI!


   

ERA STATO COLLAUDATO IL 4 DICEMBRE 2016 ED I RISULTATI ERANO STATI ECCELLENTI PER I CITTADINI!!!

GLI EFFETTI DELLA NUOVA TARATURA LI VERIFICHEREMO ALLE ELEZIONI POLITICHE DI PRIMAVERA 2018!!! 

Pubblicato in Nessuna categoria. | Lascia un commento

MINA – Ahi, MI AMOR – DA UNO DEI CANALI YOU TUBE AI QUALI SONO ISCRITTO.


 

 

     Buon ascolto. La stupenda voce di Mina riscaldi i vostri cuori! Ciao a tutti.

Pubblicato in mi amor! | 3 commenti

IL BLOG “PROFUMO DI DONNA” ESPODE DA STAMATTINA!


                   Da stamattina sino ad ora 306 visite!  Non so perchè. 

Pubblicato in il blog "Profumo di donna" -quanta folla! | 4 commenti

ARRIVA LA NEVE ANCHE IN PIANURA AL NORD.


    

     

Domani, 1 dicembre, arriverà la neve anche in pianura in alcune regioni del nord.

     NEVE IN PIEMONTE: la provincia del Piemonte più colpita dall’imminente nevicata sarà il CUNEESE dove, soprattutto sulle zone collinari, potrebbero cadere tra i 40 ed i 90 cm di neve. Sul resto della regione, compresa TORINO, tra i 3 ed i 10 cm.

    NEVE IN LOMBARDIA: in Lombardia la zona più colpita sarà quella del Pavese meridionale con accumuli superiori ai 10 cm. Qualche centimetro potrebbe cadere anche nel Varesotto, Comasco, Lecchese.  Sul resto della regione i fiocchi di neve potrebbero cadere insieme alla pioggia. Nella notte possibilità di ripetizione di caduta di neve a Milano e colline bergamasche come nella notte scorsa.

     NEVE IN EMILIA OCCIDENTALE:  gli accumuli più importanti sono previsti sul Parmense ed il Piacentino, soprattutto nelle zone appenniniche dove i cumuli potrebbero raggiungere i 30 cm. Sul resto della regione solo qualche centimetro magari misto a pioggia.

     NEVE IN TRENTINO ALTO ADIGE: neve diffusa anche a quote basse anche nelle valli.

     NEVE IN LIGURIA: neve soprattutto al di sopra dei 200 m di quota ma la neve potrebbe fare la sua comparsa, magari mista a pioggia, anche sulla costa di ponente. 

     Nella cartina in alto, i colori  indicano chiaramente lo spessore  degli accumuli di neve previsti sulla base dei modelli appena usciti di oggi giovedì 30 novembre.

   Se non è necessario muoversi, meglio stare al calduccio di casa.

   Ciao a tutti.                                                                                                                                 

 

 

Pubblicato in Nella notte caduta neve anche in pianura | Lascia un commento

FREDDO POLARE IN ALTO ADIGE.


 

         Sulle montagne dell’Alto Adige, dopo la neve, è arrivato il freddo polare.

         Lungo il confine, oltre i 3 mila metri di quota, si registra una temperatura di  -20 gradi. 

        Secondo gli esperti, l’ondata di gelo continuerà anche nei prossimi giorni.

       Nelle Vallate di montagna, la temperatura non supererà gli zero gradi.

      Nel circondario di Merano e Bolzano la temperatura, di giorno,  è compresa tra 1° e 10 gradi.                                                                                                      

Pubblicato in Freddo polare in Alto Adige. | Lascia un commento

VERGOGNA: L’EUROPA DEI LACCHE’ E DELLE LOBBY HA PROROGATO PER 5 ANNI L’USO DEL GLISOFATO!


                                            pesticidi-su-I VEGETALI-ecco-come-sono-irroratI I FRUTTETI

     I senza vergogna dell’UE delle mance e delle “lobby”, hanno votato oggi ed, a maggioranza, hanno prorogato per 5 anni l’uso del “Glifosato”, il più pericoloso dei PESTICIDI!

       L’Italia e la Francia hanno votato CONTRO, la Germania, il maggior produttore di questi veleni, ha votato A FAVORE! 

      Merkel quando imparerai a vergognarti di queste scelte???                                                                                                     

Pubblicato in L'UE dei lacche' e delle loggy ha prorogato l'uso dei GLIFOSATI PER 5 ANNI | 2 commenti

IL SENATO HA PARTORITO UN TOPOLINO PER GLI ORFANI DI FEMMINICIDIO!


 

     Due giorni fa, in occasione della presenza di oltre 1400 donne, alcune delle quali sottoposte a violenza di ogni tipo e appartenenti a famiglie di donne uccise da un marito, un compagno, un innamorato violento, avevamo stigmatizzato il ritardo con il quale, mentre la Camera l’aveva da mesi approvata, il Senato aveva dimenticato in qualche cassetto il progetto di legge per l’assistenza agli orfani di femminicidio.

     In quella stessa giornata, forse vergognandosi, il Senato invece di approvare la legge ad hoc come aveva già fatto La Camera, ha pensato di farne un emendamento al bilancio e, quindi, con decorrenza dal 1° gennaio 2018.

     Meglio che niente. meglio che tenere il progetto di legge nascosto in un cassetto invece di metterlo all’ordine del giorno!

     SVEGLIATI ITALIA!!! NON ASPETTARE CHE SIA LA POLITICA A PROVVEDERE. DEMOCRAZIA VUOL DIRE PARTECIPARE NON ASPETTARE CHE LA MANNA ARRIVI DAL CIELO. QUESTO VALE ANCHE PER MOLTI AMICI DEL BLOG!!!                                                       

 

Pubblicato in "Dialogare non è negoziare per avere una fetta di torta", svegliati Italia! | Lascia un commento