GARDALAND: da una nota un concerto. La potenza del web!


     Alla prima notizia di qualche giorno fa, oggi si è aggiunto un nuovo post dell’amica Sonja che ha ripreso, a sua volta, il testo da quello dell’amica Virginia.  

      Per non utilizzare troppo spazio, il testo di cui trattasi lo potrete leggere cliccando sull’URL:

http://prettyinpink175.wordpress/com/2011/11/20/gardaland-da-una-nota-un-concerto-la-potenza-del-web/

     L’argomento che tratta è molto importante e richiede non solo una profonda riflessione ma anche un’ampia partecipazione e l’assunzione di responsabilità da parte di tutti, cittadini ed autorità demandate.

     A tal fine, aggiungo una notizia di stampa dalla quale risulta che: “””Sergio Silvestri, coordinatore nazionale di CoorDown ha annunciato una class action contro il famoso parco divertimenti GARDALAND. A quanto pare ci sono, infatti,centinaia di testimonianze secondo le quali bambini affetti dalla sindrome di Down sono stati allontanati senza alcuna ragione dalle giostre”””.

     Una di queste testimonianze sarebbe stata raccontata al “GAZZETTINO” dalla signora Cristina Cantoni, mamma di Lucrezia,  affetta, appunto, dalla sindrome di Down. “””Eravamo in fila all’ingresso della Magic house, la casetta con il pavimento che si muove. Mio marito era entrato un attimo prima con gli altri figli, quando l’inserviente ci ha fermate: “Sua figlia non può entrare. Se non andate via l’attrazione verrà bloccata”. A quel punto mia figlia è stata più saggia di me e ha troncato sul nascere ogni possibile discussione: “Lascia perdere, mamma, andiamo via. Non fa niente.” 

     La mamma di Lucrezia non aveva mai pensato prima di raccontare alla stampa l’accaduto. Ha deciso di farlo cogliendo l’occasione della giornata nazionale di COORDOWN, domenica scorsa.

      Il coordinatore nazionale di COORDOWN, che ha dato mandato ai propri legali di intentare una causa contro Gardaland, ha sottolineato come “””Gardaland è l’unico parco divertimenti in Italia ad adottare un tale comportamento. (…)  Un tale comportamento che viola non solo l’art. 3 della Costituzione ma anche la Legge 67 del 2006“””.

     Appare del tutto evidente la delicatezza del caso. E’ la ragione per la quale intendo trasformare questa notizia in una

                                           L E T T E R A        A P E R T A

diretta al Presidente del Consiglio, Mario Monti,, ai Ministri del Lavoro e PARI OPPORTUNITA’, Elsa Fornero,, dell’Interno, Anna Maria Cancellieri,, e della Giustizia ,Paola Severino,        perchè la materia riguarda tutti e tre i Ministeri ed, ovviamente, anche il Presidente del Consiglio.

                                                                *****************

        FOTO DI REPERTORIO DI BAMBINI AFFETTI DA SINDROME DI DOWN:

    ATTENZIONE: QUESTI SONO DUE BELLISSIMI BAMBINI MA LA RAGAZZA RESPINTA A GARDALAND AVREBBE  20 ANNI!!!                                                                                                                                                                                                                

                                                                            

                                                                                      

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in LA MENZOGNA COME SISTEMA. Contrassegna il permalink.